Nicola D'Antino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicola D'Antino (Caramanico Terme, 1880Roma, 1966) è stato uno scultore italiano.

Allievo ed amico di Francesco Paolo Michetti, nel cenacolo del Convento di Francavilla al Mare, che dal suo maestro prese il nome, incontrò Francesco Paolo Tosti e Basilio Cascella. Il suo stile oscilla tra il veristico ed il liberty.

Studente presso l'Accademia di belle arti di Roma, espose in Italia e in Inghilterra studiando il ruolo architettonico ed urbanistico della scultura. Si forma artisticamente tra Roma e Napoli ma opera principalmente in Abruzzo, specialmente nel capoluogo dove realizza la celebre Fontana luminosa. Venne insignito del titolo di Grande Ufficiale della Corona d'Italia ed ebbe tra i suoi estimatori il conterraneo Gabriele D'Annunzio.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

Tra le opere più conosciute si ricordano la statua della Fontana luminosa in L'Aquila e della Vergine Assunta venerata in Caramanico Terme. Celebri sono anche le statue dello sciatore e del timoniere nello Stadio dei Marmi di Roma; sua è inoltre la statua in bronzo raffigurante Francesco Paolo Michetti, eretta nel 1938 davanti al convento di Santa Maria del Gesù di Francavilla al Mare.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]