Nicola Bono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicola Bono
Nicola Bono.jpg

Presidente della
Provincia di Siracusa
Durata mandato 17 giugno 2008 –
17 giugno 2013
Predecessore Bruno Marziano
Successore Alessandro Giacchetti

Sottosegretario di Stato del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Durata mandato 11 giugno 2001 –
17 maggio 2006
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Giampaolo D'Andrea
Successore Elena Montecchi

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII, XIII, XIV
Gruppo
parlamentare
AN
Circoscrizione XXV (Sicilia 2)
Collegio 18 - Avola
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Alleanza Nazionale
Titolo di studio Laurea in economia e commercio
Professione dottore commercialista

Nicola Bono (Modica, 9 ottobre 1952) è un politico italiano.

Vive da sempre ad Avola, in Provincia di Siracusa. Laureato in Economia e commercio, è dottore commercialista ed è stato presidente della Provincia di Siracusa.

La carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Giovanissimo ha svolto attività politica aderendo alla Giovane Italia prima e successivamente al Fronte della Gioventù e al FUAN, rivestendo nel tempo vari incarichi dirigenziali. È stato componente del Comitato Centrale dell'MSI-DN e della Direzione Nazionale, ultimo Segretario Regionale del MSI e primo di Alleanza Nazionale.

Nel 1975 è stato eletto per la prima volta Consigliere Comunale del MSI ad Avola, e Capogruppo Consiliare, venendo successivamente confermato ininterrottamente fino al 1994.

Nel 1986 è stato eletto per la prima volta Deputato dell'Assemblea Regionale Siciliana e confermato nel 1991.

Nel 1994 è stato eletto per la prima volta alla Camera dei deputati, diventando il principale riferimento di AN per le questioni economiche, rivestendo il ruolo di Relatore di Minoranza ai Disegni di Legge sulle manovre Finanziarie, a partire dal 1995 fino al 2000. Confermato nel 1996, ha rivestito la carica di Segretario di Presidenza.

Nel 2001 è stato confermato Deputato per la terza legislatura consecutiva e chiamato a far parte del Governo con l'incarico di Sottosegretario di Stato per i Beni e le Attività Culturali. Nel corso della sua attività di Governo ha ottenuto, fra gli altri risultati, l'iscrizione nella lista del Patrimonio dell'Umanità UNESCO dei siti “Val di Noto” e “Siracusa e la necropoli di Pantalica”, in tal modo conquistando e consolidando il primato dell'Italia per siti iscritti nella lista del Patrimonio Culturale e Naturale dell'UNESCO.

Eletto per la quarta volta nel 2006 alla Camera dei deputati, ha rivestito la carica di Capogruppo di AN nella VII Commissione (Cultura, Scienza e Istruzione) e di componente della Commissione Antimafia. In sede alla prima ha manifestato l'orientamento contrario del proprio gruppo alla risoluzione in tema di attenuazione del diritto d'autore sui siti internet no profit.[1]

Dal 17 giugno 2008 al 17 giugno 2013 è stato Presidente della Provincia Regionale di Siracusa, eletto con 139.891 voti, pari al 68,55 %, con oltre 2.000 preferenze in più rispetto alla somma dei voti dei partiti della coalizione.

Nell'aprile 2014 Bono aderisce a Fare per Fermare il Declino[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Sottosegretario di Stato del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Successore MiBAC.jpg
Giampaolo D'Andrea 11 giugno 2001 - 17 maggio 2006 Elena Montecchi
Predecessore Presidente della Provincia di Siracusa Successore Provincia di Siracusa-Stemma.png
Bruno Marziano dal 17 giugno 2008 al 17 giugno 2013 Alessandro Giacchetti
Controllo di autorità VIAF: (EN46450621 · SBN: IT\ICCU\BVEV\063654 · LCCN: (ENno2003052861 · BAV: ADV11964697