Nicobule

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nicobule (Νικοβούλη; V sec. a.C.IV sec. a.C.) è stata una storica greca antica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Non si conoscono dettagli biografici sul suo conto: dal nome greco si è ipotizzata la sua nazionalità, mentre dai due frammenti riportati da Ateneo di Naucrati sotto il suo nome si potrebbe ricavare una sua diretta partecipazione alla spedizione di Alessandro in Asia, forse con il ruolo di etera, vista la conoscenza di dettagli precisi sulla vita privata del re macedone, soprattutto in relazione ai simposi[1].

Opera[modifica | modifica wikitesto]

Fu autrice di un'opera su Alessandro Magno, già di dubbia autenticità secondo Ateneo[2]. Probabilmente l'opera di Nicobule, nata come diario personale, fu in seguito utilizzata come fonte di informazioni sugli aspetti della vita privata del re macedone e da sfruttare in funzione antimacedone, in concomitanza con quella di Efippo[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S. Cagnazzi, Nicobule e Panfila, frammenti di storiche greche, Bari, Edipuglia, 1997, pp. 22-23.
  2. ^ F 1 Jacoby.
  3. ^ S. Cagnazzi, Nicobule e Panfila, frammenti di storiche greche, Bari, Edipuglia, 1997, pp. 21-22.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • S. Cagnazzi, Nicobule e Panfila, frammenti di storiche greche, Bari, Edipuglia, 1997.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]