Niclas Füllkrug

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Niclas Füllkrug
Füllkrug con il Werder Brema nel 2021
NazionalitàBandiera della Germania Germania
Altezza188 cm
Peso82 kg
Calcio
RuoloAttaccante
SquadraBorussia Dortmund
Carriera
Giovanili
2006-2011Werder Brema
Squadre di club1
2011-2012Werder Brema II26 (10)
2012-2013Werder Brema23 (2)
2013-2014Greuther Fürth21 (6)
2014-2016Norimberga54 (17)
2016-2019Hannover 9675 (21)
2019-2023Werder Brema90 (45)
2023-Borussia Dortmund29 (12)
Nazionale
2010Bandiera della Germania Germania U-181 (0)
2011-2012Bandiera della Germania Germania U-198 (5)
2012-2014Bandiera della Germania Germania U-208 (3)
2022-Bandiera della Germania Germania21 (13)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 luglio 2024

Niclas Füllkrug (Hannover, 9 febbraio 1993) è un calciatore tedesco, attaccante del Borussia Dortmund e della nazionale tedesca.

Caratteristiche tecniche

[modifica | modifica wikitesto]

Füllkrug è un attaccante molto versatile: sebbene il suo ruolo naturale sia quello di prima punta, può anche essere schierato come ala destra o sinistra. Dispone di un tiro potente, e sa calciare bene anche dalla lunga distanza. Dotato di un fisico possente e abile nel gioco aereo, sa rendersi pericoloso all'interno dell'area avversaria, in quanto è molto abile a sfruttare i cross fornitigli dai compagni di squadra.[1]

A partire dalla stagione calcistica 2011-2012 viene convocato più volte in prima squadra. Debutta in Bundesliga il 28 gennaio 2012, in occasione della partita pareggiata per 1-1 contro il Bayer Leverkusen, nella quale sostituisce Mehmet Ekici al 63'. Il 24 marzo 2012, in occasione della partita giocata contro l'Augusta, parte per la prima volta titolare al fianco di Markus Rosenberg, e realizza la sua prima rete in Bundesliga, segnando il momentaneo 1-0 (la partita si conclude con un pareggio 1-1). Conclude la stagione collezionando in totale 11 presenze e una rete.

Per la stagione calcistica 2012-2013 viene inserito stabilmente in prima squadra. Termina anticipatamente la stagione, a causa di un infortunio, collezionando solamente 12 presenze (di cui una sola da titolare, nella partita giocata contro il Bayer Leverkusen) e una rete, segnata nella partita vinta per 4-0 contro il Borussia Mönchengladbach.

Greuther Fürth

[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 agosto 2013 viene ufficializzato il suo trasferimento in prestito al Greuther Fürth, squadra militante nella seconda divisione del calcio tedesco. Il 2 novembre 2013 realizza una quaterna nella partita giocata e vinta per 6-2 contro l'Erzgebirge Aue. Termina la stagione 2013-2014 con un totale di 21 presenze in campionato e 6 reti.

1. FC Nürnberg

[modifica | modifica wikitesto]

Nel giorno valido per l'apertura della sessione estiva del calciomercato, il Werder Brema annuncia la sua cessione a titolo definitivo al Norimberga, squadra retrocessa nella seconda divisione del calcio tedesco. Esordisce da titolare sin dall'inizio del campionato, giocando da esterno va in gol alla 13ª di campionato nella partita persa 2-1 contro il SV Sandhausen, mentre il 14 dicembre segna una doppietta nella partita vinta per 2-1 contro VfR Aalen. Il 6 marzo nella 2015 nella partita contro Heidenheim, subisce un infortunio al ginocchio uscendo al 62' minuto (la partita termina 1-0 a favore del Heidenheim); con quest'infortunio termina anzitempo la stagione, al termine della quale colleziona 25 presenze tra campionato e coppa, andando a segno 3 volte e siglando 7 assist.

Nella stagione successiva non parte da titolare ma risulta determinate nelle partite in corso, la prima presenza stagionale da titolare, la gioca contro Greuther Fürth giocando da punta (la partita termina con un risultato sfavorevole del Norimberga, con il punteggio per 3-2). Dalla 13ª giornata inizia a giocare come punta con ottimi risultati: conclude la stagione con 34 presenze, siglando 14 gol e 4 assist. Il Norimberga termina la stagione al 3º posto, andando a giocare i play-out di Bundesliga contro l'Eintracht Francoforte, non riuscendo però a vincerli rimanendo in 2. Bundesliga.

il 18 luglio 2016 si trasferisce all'Hannover per 2.200.000 euro, scegliendo di indossare la maglia numero 24. Il 29 dello stesso mese in allenamento si infortuna alla testa ferendosi, rimane fuori dai campi di allenamento e di gioco per 14 giorni saltando la prima di campionato contro il Kaiserslautern. L'8 ottobre seguente si infortuna ai legamenti saltando 3 partite, il primo gol con la nuova maglia avviene il 19 novembre nella partita vinta per 2-0 contro il Erzgebirge (sostituendo Sarenren Bazee al 61' minuto), rientra a giocare da titolare nella prima partita di ritorno di campionato vinta 1-0 in casa contro il Kaiserslautern. Termina la stagione con 29 partite totali siglando 5 gol e 3 assist contribuendo nella promozione dell'Hannover in Bundesliga.

Nella stagione 2017-2018 parte da titolare nelle prime partite salvo poi fare staffetta con Jonathas, alla 9ª di campionato subentra al 65', prendendo il posto di Fossum risultando determinante con una doppietta contro l'Augsburg, ribaltando il risultato vincendo così la partita. Al termine della stagione colleziona 36 presenze, andando in gol 16 volte, mentre l'Hannover termina la stagione al 13º posto.

Ritorno al Werder Brema

[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 aprile 2019 il Werder Brema comunica il ritorno del calciatore dopo sei anni, per una cifra complessiva di 6,3 milioni di euro.[2] Nella prima stagione gioca 11 partite segnando 4 reti, mentre in quella successiva, con più spazio a disposizione, mette a referto 6 marcature in 19 incontri complessivi, con la squadra che retrocede in seconda serie. Nell'annata 2021-2022 in 2. Bundesliga è titolare e segna 19 gol in campionato, aiutando la squadra a ottenere un'immediata promozione in Bundesliga. Mantiene il posto da titolare anche nella stagione 2022-2023, realizzando 10 marcature fino alla pausa del campionato in vista dei campionati mondiali in Qatar, cui partecipa. Un calo di rendimento nel girone di ritorno non gli impedirà di laurearsi capocannoniere della Bundesliga con 16 reti.[3]

Borussia Dortmund

[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto del 2023 passa al Borussia Dortmund,[4] firmando un contratto triennale.[5] Nella squadra vicecampione, sostituisce il centravanti Sébastien Haller nella formazione titolare, dopo che quest'ultimo non era riuscito ad andare a segno nelle prime quattro giornate; Füllkrug realizza una rete alla sua seconda apparizione e comincia ad andare in gol con regolarità. Alla fine dell'anno, l'attaccante internazionale ha segnato sei gol e fornito sei assist, diventando il secondo giocatore d'attacco più efficace del BVB dietro al centrocampista Julian Brandt. Nella sua prima stagione in Champions League, Füllkrug è andato a segno in tre occasioni. Nell'aprile 2024, nella gara di ritorno dei quarti di finale contro l'Atlético Madrid, ha segnato il gol del provvisorio 3:2, rete che ha permesso al Dortmund di raggiungere le semifinali di Champions League per la prima volta dal 2013.[6] Il 1º maggio, nella partita di ritorno della semifinale, mette a segno la rete decisiva nell'1-0 esterno sul Paris Saint-Germain.[7]

Fra il 2010 e il 2014, Füllkrug ha rappresentato la Germania a diversi livelli giovanili, giocando per le nazionali Under-18, Under-19 e Under-20 tedesche.

Nel novembre del 2022 ha ricevuto la sua prima convocazione in nazionale maggiore, incluso dal CT Hansi Flick nella rosa partecipante al campionato mondiale in Qatar.[8] Debutta con la selezione tedesca il giorno 10 dello stesso mese in occasione dell'amichevole di preparazione giocata in casa dell'Oman e vinta per 1-0 grazie a un suo gol.[9] Subentrato dalla panchina nella prima partita della rassegna iridata (persa 1-2 contro il Giappone),[10] realizza la rete del definitivo 1-1 contro la Spagna nella seconda partita del girone.[11] Va a segno anche nel successo per 4-2 contro la Costa Rica, che però non basta ai tedeschi per evitare l'eliminazione al primo turno.[12]

Nel 2023 segna la sua prima doppietta in nazionale battendo per 2-0 in un'amichevole il Perù.[13]

Presenze e reti nei club

[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2024.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Bandiera della Germania Werder Brema BL 11 1 CG 0 0 - - - - - - 11 1
2012-2013 BL 13 1 CG 1 1 - - - - - - 14 2
2013-2014 Bandiera della Germania Greuther Fürth 2BL 23 6 CG 1 0 - - - - - - 24 6
2014-2015 Bandiera della Germania Norimberga 2BL 24 3 CG 1 0 - - - - - - 25 3
2015-2016 2BL 32 14 CG 2 1 - - - - - - 34 15
Totale Norimberga 56 17 3 1 - - - - 59 18
2016-2017 Bandiera della Germania Hannover 96 2BL 34 7 CG 2 0 - - - - - - 36 7
2017-2018 BL 34 14 CG 2 2 - - - - - - 36 16
2018-2019 BL 7 0 CG 1 1 - - - - - - 8 1
Totale Hannover 75 21 5 3 - - - - 80 24
2019-2020 Bandiera della Germania Werder Brema BL 0 0 CG 0 0 - - - - - - 0 0
2020-2021 BL 28 10 CG 3 1 - - - - - - 31 11
2021-2022 2BL 33 19 CG 1 0 - - - - - - 34 19
2022-2023 BL 30 16 CG 3 1 - - - - - - 35 17
Totale Weder Brema 115 47 9 2 - - - - 124 49
2023-2024 Bandiera della Germania Borussia Dortmund BL 29 12 CG 1 0 UCL 12 3 - - - 42 15
Totale carriera 298 103 19 6 12 3 - - 329 112

Cronologia presenze e reti in nazionale

[modifica | modifica wikitesto]
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-11-2022 Mascate Oman Bandiera dell'Oman 0 – 1 Bandiera della Germania Germania Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
23-11-2022 Al Rayyan Germania Bandiera della Germania 1 – 2 Bandiera del Giappone Giappone Mondiali 2022 - 1º turno - Ingresso al 79’ 79’
27-11-2022 Al Khawr Spagna Bandiera della Spagna 1 – 1 Bandiera della Germania Germania Mondiali 2022 - 1º turno 1 Ingresso al 70’ 70’
1-12-2022 Al Khor Costa Rica Bandiera della Costa Rica 2 – 4 Bandiera della Germania Germania Mondiali 2022 - 1º turno 1 Ingresso al 55’ 55’
25-3-2023 Magonza Germania Bandiera della Germania 2 – 0 Bandiera del Perù Perù Amichevole 2 Uscita al 75’ 75’
29-3-2023 Colonia Germania Bandiera della Germania 2 – 3 Bandiera del Belgio Belgio Amichevole 1 Uscita al 80’ 80’
12-6-2023 Brema Germania Bandiera della Germania 3 – 3 Bandiera dell'Ucraina Ucraina Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
16-6-2023 Varsavia Polonia Bandiera della Polonia 1 – 0 Bandiera della Germania Germania Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
20-6-2023 Gelsenkirchen Germania Bandiera della Germania 0 – 2 Bandiera della Colombia Colombia Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
14-10-2023 East Hartford Stati Uniti Bandiera degli Stati Uniti 1 – 3 Bandiera della Germania Germania Amichevole 1 Uscita al 80’ 80’
18-10-2023 Filadelfia Messico Bandiera del Messico 2 – 2 Bandiera della Germania Germania Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
18-11-2023 Berlino Germania Bandiera della Germania 2 – 3 Bandiera della Turchia Turchia Amichevole 1
21-11-2023 Vienna Austria Bandiera dell'Austria 2 – 0 Bandiera della Germania Germania Amichevole - Uscita al 46’ 46’
23-3-2024 Décines-Charpieu Francia Bandiera della Francia 0 – 2 Bandiera della Germania Germania Amichevole - Ingresso al 80’ 80’
26-3-2024 Francoforte sul Meno Germania Bandiera della Germania 2 – 1 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole 1 Ingresso al 73’ 73’
7-6-2024 Mönchengladbach Germania Bandiera della Germania 2 – 1 Bandiera della Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
14-6-2024 Monaco di Baviera Germania Bandiera della Germania 5 – 1 Bandiera della Scozia Scozia Euro 2024 - 1⁰ turno 1 Ingresso al 63’ 63’
19-6-2024 Stoccarda Germania Bandiera della Germania 2 – 0 Bandiera dell'Ungheria Ungheria Euro 2024 - 1º turno - Ingresso al 58’ 58’
23-6-2024 Francoforte sul Meno Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 1 Bandiera della Germania Germania Euro 2024 - 1º turno 1 Ingresso al 76’ 76’
29-6-2024 Dortmund Germania Bandiera della Germania 2 – 0 Bandiera della Danimarca Danimarca Euro 2024 - Ottavi di finale - Ingresso al 64’ 64’
5-7-2024 Stoccarda Spagna Bandiera della Spagna 2 – 1 dts Bandiera della Germania Germania Euro 2024 - Quarti di finale - Ingresso al 57’ 57’
Totale Presenze 21 Reti 13
2022-2023 (16 gol)
  1. ^ (EN) Niclas Füllkrug: Who is the Werder Bremen and Germany striker?, su bundesliga.com. URL consultato il 17 novembre 2022.
  2. ^ (DE) Offiziel: Werder holt Füllkrug zurück, su deichstube.de, 25 aprile 2019. URL consultato il 17 ottobre 2022.
  3. ^ Bundesliga - Marcatori 22/23, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 15 giugno 2024.
  4. ^ (ES) Oficial: El 'Pichichi' de la última Bundesliga, nuevo jugador del Borussia Dortmund, su Mundo Deportivo, 31 agosto 2023. URL consultato il 15 giugno 2024.
  5. ^ (DE) Borussia Dortmund verpflichtet Nationalstürmer Niclas Füllkrug, su pw01.bvb.sportsandbytes.de, 15 giugno 2024. URL consultato il 15 giugno 2024.
  6. ^ (DE) Sieg gegen Atlético: BVB-Torschütze Füllkrug - "Es war magisch heute". URL consultato il 15 giugno 2024.
  7. ^ (DE) Champions League: Füllkrugs Tor gegen PSG öffnet dem BVB die Tür für Wembley, su Süddeutsche.de, 1º maggio 2024. URL consultato il 15 giugno 2024.
  8. ^ (DE) Flick beruft Moukoko, Füllkrug und Götze in WM-Kader, su dfb.de, 10 novembre 2022. URL consultato il 10 novembre 2022.
  9. ^ (DE) 1:0 gegen den Oman: Debütant Füllkrug trifft zum Sieg, su dfb.de. URL consultato il 17 novembre 2022.
  10. ^ Germania-Giappone 1-2: Doan e Asano beffano i tedeschi, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 21 marzo 2023.
  11. ^ Mondiali 2022, Spagna-Germania 1-1: tutto in bilico nel Gruppo E, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 21 marzo 2023.
  12. ^ Mondiali 2022, Costa Rica-Germania 2-4: incubo tedesco, poker inutile e la Germania saluta il Qatar, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 21 marzo 2023.
  13. ^ Amichevole Nazionali 2023, una doppietta di Fullkrug lancia la Germania: battuto 2-0 il Perù, su sportface.it. URL consultato il 25 marzo 2023.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
Controllo di autoritàVIAF (EN3181166535890112880005 · GND (DE1269770993