Nick Screnci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nick Screnci
Dati biografici
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Italia Italia
Ruolo Pilone
Ritirato 1993
Carriera
Attività di club¹
1975-76 Reggio Calabria ? (?)
1976-93 Rugby Roma 158 (?)
Attività da giocatore internazionale
1977-84 Italia Italia 9 (4)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 29 maggio 2011

Fiore "Nick" Screnci (Wilmington, 25 giugno 1957) è un ex giocatore e allenatore di rugby a 15, imprenditore e dirigente d'azienda statunitense, da giocatore pilone della Rugby Roma e internazionale per l'Italia dal 1977 al 1984; attualmente è imprenditore negli Stati Uniti nel settore edile e assistente allenatore presso il New York Athletic Club.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato negli Stati Uniti da genitori italiani, Screnci crebbe fino ai 18 anni nel New Jersey praticando football americano[1]; nel 1975 i suoi genitori tornarono in Italia e lui con essi, per stabilirsi a Roma[1].

Nella Capitale Screnci iniziò a giocare a rugby («ciò a cui giocheresti in Italia se avessi giocato a football in patria»[1]) anche se il suo primo ingaggio italiano fu a Reggio Calabria con la Caronte in serie B, con cui vinse il campionato e fu promosso in serie A[2]; nella stagione successiva fu al Rugby Roma ed entrò anche nell'orbita della Nazionale in virtù del doppio passaporto: fece parte delle selezioni Under-18, poi Under-21 e Nazionale A, fino a esordire in Nazionale maggiore il 29 ottobre 1977 a Praga contro la Cecoslovacchia in Coppa FIRA (vittoria 10-4).

Fu internazionale fino al 1984 (ultimo incontro il 18 marzo di quell'anno contro il Marocco, in cui marcò anche la sua unica meta in azzurro), per un totale di 9 incontri più altri 4 senza valore di test match.

Parallelamente all'attività di rugbista si dedicò a varie attività a Roma: dapprima ristoratore, poi imprenditore nel ramo informatico, fino al ritorno negli Stati Uniti nel 1993[1].

Stabilitosi a Greenwich (Connecticut) si impiegò nel ramo delle costruzioni edili prima di mettersi in proprio e avviare una propria impresa[1].

Nel 1995 Screnci ebbe la sua prima esperienza di tecnico al Greenwich High Rugby che, grazie alle sue conoscenze del rugby italiano, portò a giocare in tour a Roma, Firenze e Venezia[3]; rimase in tale club fino al 1999 prima di passare al White Plains (New York) dapprima come allenatore degli avanti e successivamente come tecnico in capo[1].

In tale club è rimasto 10 stagioni; nel 2010 è passato alla sezione rugbistica del New York Athletic Club come assistente[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) Ryan Doran, Fiore Screnci In and Out of the Scrum [collegamento interrotto], in Westfair On Line, 30 marzo 2009. URL consultato il 29 maggio 2011.
  2. ^ Nuccio Barletta, C’è anche l’“Amerikano” (PDF), in Il Tempo della Calabria, 15 maggio 1976. URL consultato il 30 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2012).
  3. ^ (EN) GHS Rugby Club History, su greenwichrugby.com. URL consultato il 17 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2011).
  4. ^ (EN) Ed Hagerty, 2010 RSL Preview: NYAC [collegamento interrotto], in Rugby Magazine. URL consultato il 17 aprile 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]