Niall Horan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Niall Horan
Niall Horan 1 (27137634098).jpg
Niall Horan nel 2018
NazionalitàIrlanda Irlanda
GenerePop
Folk pop
Periodo di attività musicale2010 – in attività
Strumentovoce, chitarra, pianoforte
EtichettaCapitol Records
Gruppi attualiOne Direction
Album pubblicati3
Studio2
Live1
Sito ufficiale

Niall James Horan (Mullingar, 13 settembre 1993) è un cantante irlandese, componente della boy band britannica One Direction.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Maura Gallagher e Bobby Horan, nasce nella cittadina irlandese di Mullingar, nella Contea di Westmeath. I suoi genitori hanno divorziato quando aveva cinque anni e insieme al fratello prese poi domicilio presso il padre.[1]

One Direction[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: One Direction.

Nel 2010 ha preso parte alle audizioni del talent show britannico The X Factor con una reinterpretazione del brano So Sick di Ne-Yo, venendo successivamente incluso negli One Direction sotto l'idea dei giudici Nicole Scherzinger e Simon Cowell. Giunti terzi al termine del programma, a partire dal 2011 il gruppo ha pubblicato cinque album in studio, usciti a cadenza annuale: Up All Night, Take Me Home, Midnight Memories, Four e Made in the A.M..

Il 27 maggio 2014 ha organizzato il Niall Horan Charity Football Challenge, una partita di calcio a scopo benefico giocata a Leicester alla quale hanno preso parte anche Harry Styles, Louis Tomlinson e Liam Payne.[2] Il ricavato della giornata (oltre 300000 sterline) è stato devoluto alle associazioni Irish Autism Action, UK based Heart and Minds Challenge e alla Leicester Foxes Foundation.[3]

Carriera solista[modifica | modifica wikitesto]

2016-2018: Flicker[modifica | modifica wikitesto]

A settembre 2016 ha firmato un contratto discografico con l'etichetta discografica Capitol Records,[4] pubblicando il 29 dello stesso mese il suo primo singolo This Town.[5] Il 4 maggio 2017 è stata la volta del secondo singolo Slow Hands.[6]

Entrambi i singoli fanno parte del suo album di debutto Flicker,[7] presentato attraverso il tour Flicker Sessions 2017, partito ad agosto 2017.[8] Il 15 settembre 2017 pubblica il terzo singolo estratto dall'album, Too Much to Ask.[9] Il 20 febbraio 2018 ha pubblicato il quarto singolo On the Loose.

2019-presente: collaborazioni, Heartbreak Weather[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 Horan ha collaborato con la cantautrice Julia Michaels alla realizzazione del singolo What a Time, incluso nell'EP della Michaels Inner Monologue, Pt. 1.[10]

Il 13 marzo 2020 Horan ha pubblicato il secondo album in studio Heartbreak Weather, anticipato tra ottobre 2019 e febbraio 2020 dai singoli Nice to Meet Ya, Put a Little Love on Me e No Judgement.

Il 17 giugno 2020 ha collaborato con la cantante Ashe alla versione remix di Moral of the Story di quest'ultima, mentre il 7 novembre dello stesso anno Horan si è esibito in un concerto virtuale presso la Robert Albert Hall.[11]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
Album dal vivo
Singoli

Con gli One Direction[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia degli One Direction.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mums of One Direction stars reveal how the boys have grown into music sensations, su dailyrecord.co.uk, Daily Record, 16 aprile 2012. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  2. ^ One Direction: partita benefica con Niall, Liam e Louis!, su teamworld.it, TeamWorld, 17 aprile 2014. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  3. ^ (EN) Niall Horan's celebrity charity football match raises over £300,000, su sundayworld.com, Sunday World, 27 maggio 2014. URL consultato il 4 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2016).
  4. ^ Niall Horan ha firmato un contratto discografico solista con Universal Music!, su ilsussidiario.net, Il Sussidiario, 5 settembre 2016. URL consultato il 1º novembre 2016.
  5. ^ "This Town", il primo singolo di Niall Horan degli One Direction, su ilpost.it, Il Post, 29 settembre 2016. URL consultato il 1º novembre 2016.
  6. ^ (EN) Sam Moore, Listen to Niall Horan’s new single 'Slow Hands', su nme.com, New Musical Express, 4 maggio 2017. URL consultato il 6 maggio 2017.
  7. ^ (EN) Niall Horan Reveals 'Flicker' Album Cover & Release Date, Just Jared, 14 settembre 2017. URL consultato il 19 settembre 2017.
  8. ^ Biglietti concerti Niall Horan: calendario date Flicker Sessions 2017, Team World, 10 luglio 2017. URL consultato il 19 settembre 2017.
  9. ^ (EN) Niall Horan Drops New Single 'Too Much to Ask': Listen, su billboard.com, Billboard, 15 settembre 2017. URL consultato il 19 settembre 2017.
  10. ^ (EN) Michael Silver, Julia Michaels Releases Emotional Video for 'What a Time,' Feat. Niall Horan, su Billboard, 7 febbraio 2019. URL consultato il 29 luglio 2020.
  11. ^ Niall Horan: il concerto virtuale Live at the Royal Albert Hall, su Team World, 7 novembre 2020. URL consultato il 6 dicembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305205154 · ISNI (EN0000 0004 0782 0095 · LCCN (ENno2013089404 · BNF (FRcb17744471r (data) · BNE (ESXX5301075 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2013089404