Newton Faulkner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Newton Faulkner
Newton Faulkner TyneTeesTheatre.jpg
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenerePop rock
Folk
Musica acustica
Rock alternativo
Periodo di attività musicale2006 – in attività
Strumentochitarra, voce, sitar, percussioni
EtichettaAware Records, Sony BMG
Album pubblicati3
Sito ufficiale

Newton Faulkner (11 gennaio 1985) è un cantante inglese. È particolarmente conosciuto per il modo in cui suona la chitarra, che include il colpire ritmicamente il corpo dello strumento con le mani[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fin dall'età di tredici anni, Faulkner iniziò a suonare la chitarra, dopo aver provato con il pianoforte e la batteria. Dopo aver frequentato la Italia Conti Academy of Theatre Arts, e dal 2002 la Academy of Contemporary Music di Guildford, Newton Faulkner entra a far parte di una cover band dei Green Day, subito dopo il diploma. Segue il gruppo funk rock Half a Guy con il quale produce due CD demo.

Nel 2005 realizza una traccia per il videogioco TrackMania Sunrise. Nel 2006 le sue svariate apparizioni BBC Radio 2, oltre ad un contratto con la Peermusic UK , convincono la rivista Indipendent on Sunday a pubblicare un articolo su di lui.[2] Il 30 luglio 2007 ottiene un contratto con la Sony BMG con la quale pubblica il suo primo album Hand Built By Robots. L'album raggiunge la prima posizione della classifica degli album più venduti, mentre il singolo Dream Catch Me entra nelle classifiche di vari paese d'Europa, così come anche Teardrop, cover dei Massive Attack.

A febbraio dello stesso anno apre i tour di James Morrison, ad aprile quelli di Paolo Nutini ed a settembre quelli di John Mayer. Inoltre supporta il tour John Butler Trio in giro per tutta l'Europa.

Il 21 settembre 2009 viene pubblicato il secondo album di Faulkner Rebuilt By Humans. Il video musicale del primo singolo estratto dall'album If this Is It, viene presentato in anteprima da Channel 4 il 1º agosto 2009.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Dichiara di essersi ispirato a Eric Roche, Tom Waits, Thomas Leeb, Thomas Dolby, Jurrasic 5, Massive Attack, Bobby Mcferrin, The Flaming Lips, Talking Heads, Sparklehorse, Stevie Wonder, Harry Nillson, The Rolling Stones, The Gladiators, James Brown, The Kinks, Prince, Queen, Nick Cave and Bad Seeds, Captain Beefheart, Green day, Gene Wilder, George Clinton, Gavin Bryars, Nina Simone, The Beachboys, Ween, M Ward, Daniel Johnston, Bootsy Collins, Primus, Led Zeppelin, Joni Mitchell, Dewey Cox, Randy Newman, The Mighty Boosh, Nirvana, Peter Gabriel, Cee-lo Green, Gordon Giltrap, Seu Jorge, The Beatles, Bill Withers, Bing Crosby, Jilted John, The Blue Nile, The Presidents, David Bowie, Slick Rick, Skip James, Nick Harper, Cornelius, Cake, Camille, Neil Young, Pearl Jam[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Karen Bliss, Newton Faulkner:UK Folkie Brings his Unique Guitar Chops to Canada, in Ur magazine, Rogers.
  2. ^ Watch this face: Newton Faulkner, in Independent on Sunday (London), 8 gennaio 2006, p. 19; Features.
  3. ^ [http://myspace.com/newtonfaulkner[collegamento interrotto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN17543861 · ISNI (EN0000 0000 7849 0418 · LCCN (ENnb2010007730 · GND (DE135503310 · BNF (FRcb155902035 (data)