Nevėžis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nevėžis
Nevėžis (Lithuania).png
StatoLituania Lituania
Lunghezza209 km
Portata media33,2 m³/s
Bacino idrografico6 140 km²

Il Nevėžis (nʲɛˈvʲěːʑɪs) è il sesto fiume più lungo della Lituania e uno dei principali affluenti del Nemunas. È lungo 209 km, e scorre solo all'interno dei confini geografici lituani.[1] È il secondo fiume più lungo, dopo lo Šventoji, che scorre esclusivamente all'interno dei confini. Sorge nel comune distrettuale di Anykščiai, e scorre dapprima verso nord-ovest, ma poi a Panevėžys gira verso sud-ovest e, dopo aver attraversato Kėdainiai, affluisce nel Nemunas poco a ovest di Kaunas vicino a Raudondvaris.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Secondo un famoso luogo comune il nome Nevėžis significa "un fiume senza gamberi d'acqua dolce" perché vėžys significa "gambero d'acqua dolce" in lituano e ne significa "no". Invece, il Nevėžis è noto per la sua varietà di fauna che comprende anche i gamberi d'acqua dolce. Il nome Nevėžis forse deriva dalla parola finnica nevo che significa "palude" (cfr. fiume Neva); infatti le rive del fiume all'inizio del suo corso sono paludose.

Il fiume ha dato il nome a molte cose tra cui Panevėžys, la quinta città più grande della Lituania. Significa "[città] vicino al Nevėžis." Anche FK Nevėžis e KK Nevėžis prendono il nome dal fiume. Il Nevėžis è importante nella cultura lituana perché scorre nel centro della nazione. Durante il Medioevo, il fiume era considerato il confine naturale tra due regioni della Lituania: la Samogizia e l'Aukštaitija.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Trattato di Salynas.

Ambiente naturale[modifica | modifica wikitesto]

Il fiume a Kėdainiai

Il Nevėžis ha circa settanta affluenti. I più grandi sono:

  • sinistri: Alanta, Juoda, Upytė, Linkava, Brasta, Žalesys, Alkupis, Obelis, Šerkšnys, Ašarėna, Barupė, Gynia;
  • destri: Juosta, Kiršinas, Liaudė, Kruostas, Baltupis, Dotnuvėlė, Smilga, Šušvė (quattordicesimo fiume più lungo della Lituania), Aluona, Strūna.

Nel 1992, il Parco Regionale Krekenava fu istituito per preservare l'ecosistema del Nevėžis centrale e l'ambiente naturale circostante. Il parco è unico perché alleva e permette di proteggere dall'estinzione i bisonti europei.

Persino con due canali che riforniscono il Nevėžis con l'acqua, diventa molto poco profondo durante un'estate secca. Di solito è profondo da 4 e 9 metri. Negli anni più recenti, furono introdotte delle carpe onnivore nel fiume per controllo delle alghe. Il Nevėžis, a causa dell'acqua bassa, delle correnti lente e dell'influsso del ruscellamento dei fertilizzanti, stava diventando via via più invaso dalle alghe.[2] Si sperava che l'introduzione delle carpe onnivore avrebbe aiutato a controllare questo processo. I critici sostengono che quel tipo di pesce non sarebbe sopravvissuto in quel clima relativamente freddo. Tuttavia, i pescatori pescano ancora carpe introdotte molti anni fa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statistical Yearbook of Lithuania 2014, p. 12
  2. ^ Copia archiviata, su stories.balticseacityaccelerator.com. URL consultato il 18 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2019).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315137539
Lituania Portale Lituania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lituania