Neutralismo (biologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il neutralismo è una relazione biologica che prevede la compresenza di diverse specie nella stessa area senza che nessuna di queste ne riceva beneficio o pregiudizio (0/0).

Neutralismo tra microrganismi[modifica | modifica wikitesto]

Il neutralismo è stato osservato in laboratorio utilizzando colture di batteri, alghe o protozoi[1] e, a livello microbiologico, si suppone che possa verificarsi anche in natura in condizioni di bassa densità delle popolazioni, elevati livelli di nutrienti e differenti requisiti di crescita[1]. Si stima che possa essere molto comune in ambiente sotterraneo[2].

Neutralismo in un ecosistema[modifica | modifica wikitesto]

In riferimento alla complessità di un ecosistema, è molto difficile affermare con certezza che non esistano relazioni di alcun tipo tra due specie. Il termine viene quindi usato per descrivere situazioni in cui le interazioni non sono dirette e vengono considerate pressoché insignificanti, come nel caso di scoiattoli e pettirosso[3]. In alcuni casi si utilizza per evidenziare come il mutare delle circostanze può indurre cambiamenti anche nelle relazioni biologiche: ad esempio il neutralismo che contraddistingue i rapporti tra volpi e topi all'interno di uno stesso habitat nel periodo estivo può mutare nel periodo invernale, quando, per la carenza di altre prede, le prime possono diventare predatori dei secondi.

Controllo biologico[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ambito della lotta biologica si può parlare di neutralismo quando non si riescono ad associare le dinamiche della popolazione di un patogeno con quelle di un altro organismo[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) S.V.S. Rana, Essentials of Ecology and Environmental Science, 5ª ed., PHI Learning, 2013.
  • (EN) Larry L. Barton e Diana E. Northup, Microbial Ecology, Wiley Blackwell, 2011, ISBN 978-0-470-04817-7. URL consultato il 26 giugno 2014.
  • (EN) Kamal Krishna Pal e Brian McSpadden Gardener, Biological Control of Plant Pathogens (PDF), in The Plant Health Instructor, 2011 [2006], DOI:10.1094/PHI-A-2006-1117-02. URL consultato il 26 giugno 2014.
  • (EN) Frank Chapelle, Ground-Water Microbiology and Geochemistry, Wiley Blackwell, 2001.