Nessuno mi crederà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nessuno mi crederà
Titolo originale They Won't Believe Me
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1947
Durata 95 min
Dati tecnici B/N
rapporto: 1,37 : 1
Genere noir
Regia Irving Pichel
Sceneggiatura Jonathan Latimer
Produttore Joan Harrison, Jack J. Gross
Casa di produzione RKO Radio Pictures
Fotografia Harry J. Wild
Montaggio Elmo Williams
Musiche Roy Webb
Scenografia Robert F. Boyle, Albert S. D'Agostino
Costumi Edward Stevenson
Interpreti e personaggi

Nessuno mi crederà (They Won't Believe Me) è un film statunitense del 1947 diretto da Irving Pichel e tratto da un soggetto di Gordon McDonell.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del processo in cui deve difendersi dall'accusa di uxoricidio, Larry Ballentine racconta gli avvenimenti accaduti nell'ultimo periodo della sua vita. Costretto dalla moglie Greta a lasciare Janice, la sua amante, Larry aveva iniziato una relazione con Verna, la quale, morta in un incidente d'auto, era stata scambiata per sua moglie. Questo fatto gli avrebbe consentito di sopprimere la vera consorte per ereditarne il denaro, se Larry non l'avesse già trovata vittima del suicidio cui l'aveva spinta la scoperta del suo nuovo tradimento. Agli occhi della legge, Larry Ballentine potrebbe dunque essere colpevole di due omicidi e solo il ritorno di Janice sembra dargli qualche possibilità di discolparsi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla RKO Radio Pictures.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla RKO Radio Pictures, il film fu presentato in prima il 16 luglio 1947.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema