Nero eriocromo T

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nero eriocromo T
formula di struttura
Nome IUPAC
4-[(1-idrossinaftalen-2-il-idrazinilidene]-7-nitro-3-osso-Y-naftalen-1-solfonato di sodio
Nomi alternativi
Mordente nero 11
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC20H12N3NaO7S
Massa molecolare (u)461,38 g/mol
Aspettosolido nero
Numero CAS1787-61-7
Numero EINECS217-250-3
PubChem135465089
SMILES
C1=CC=C2C(=C1)C=CC(=C2O)N=NC3=C4C=CC(=CC4=C(C=C3O)S(=O)(=O)[O-])[N+](=O)[O-].[Na+]
Proprietà chimico-fisiche
Costante di dissociazione acida (pKa) a {{{Ka_temperatura}}} K6.2 ; 11.55
Solubilità in acqua50 g/l (20 °C)
Indicazioni di sicurezza
Frasi H---
Consigli P---[1]

Il nero eriocromo T (NET) è un indicatore metallo-cromico, utilizzato nelle titolazioni complessometriche, come ad esempio nella misura della durezza dell'acqua.

Il nome "eriocromo" è un marchio registrato della società Huntsman Petrochemical LLC.[2]

A temperatura ambiente si presenta come un solido nero dall'odore tenue. È un composto irritante, pericoloso per l'ambiente.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzato come indicatore nelle titolazioni complessometriche degli ioni calcio e magnesio, per via del cambio di colore che avviene nelle sue soluzioni grazie alla sua particolare struttura quando si giunge al punto di equivalenza.

La titolazione infatti avviene ponendo poche gocce di una soluzione di NET nel campione di acqua in presenza di un tampone basico (come la coppia ammonio idrossido/ammonio cloruro), la quale assumerà una colorazione viola ciclamino (oppure tra il blu ed il nero se siamo in assenza di ioni metallici che il NET possa complessare). Titolando il campione con EDTA, i cationi in soluzione si complesseranno preferenzialmente con quest'ultimo, fino a giungere al punto di equivalenza oltre il quale la soluzione passerà da una colorazione viola-rossa ad una blu scuro.

Variazione di colore di una soluzione di NET in assenza (blu) o in presenza (rossa) di cationi metallici

L'EDTA complessa il metallo in rapporto 1:1, quindi dai ml utilizzati per la titolazione, sapendo il volume preciso di acqua nel campione, si può calcolare la durezza dell'acqua in esame.

Il NET è stato anche utilizzato per la determinazione polarografica di alcune terre rare.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 21.02.2011
  2. ^ Eriochrome® Black T 858390, su Sigma-Aldrich. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  3. ^ Dubenskaya, L.O.; Levitskaya, G.D., Use of Eriochrome Black T for the polarographic determination of rare earth metals, in Journal of Analytical Chemistry, vol. 54, n. 7, 1999, pp. 655-657.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia