Nerio Ulivieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nerio Ulivieri
Como Calcio 1974-1975.jpg
Ulivieri (in piedi, al centro) al Como nel 1974-1975
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, centrocampista
Ritirato 1985
Carriera
Giovanili
Pisa
Squadre di club1
1964-1965 Empoli 0 (0)
1965-1966 Lecco 0 (0)
1966-1967 Pisa 2 (0)
1967-1968 Massese 24 (6)
1968-1970 Legnano 63 (16)
1970 Napoli 0 (0)
1970-1972 Casertana 37 (5)
1972-1973 Livorno 34 (10)
1973-1974 Gavinovese 36 (16)
1974-1975 Como 30 (5)
1975-1976 Brindisi 31 (10)
1976-1977 Foggia 22 (7)
1977-1980 Udinese 91 (37)
1980-1981 Verona 12 (0)
1981-1982 Carrarese 10 (2)
1982-1983 Massese 28 (7)
1983-1984 Mantova 28 (8)
1984-1985 Flag red HEX-CE2931.svg Migliarina Sport ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Nerio Ulivieri (San Miniato, 11 gennaio 1948) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante o centrocampista.

Il cugino Renzo è stato anche lui calciatore e, in seguito, allenatore di calcio.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ulivieri aveva la sua “arma vincente” nel potente tiro da media e breve distanza, eseguito sempre con il destro. Senso della posizione e abilità nell'inserirsi nella manovra d'attacco facevano di lui un attaccante dal notevole fiuto del gol come testimoniano le 129 reti segnate nei campionati di A B e C nel corso della sua carriera.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ulivieri (in piedi, terzo da sinistra) nel Legnano del 1969-1970

Cresciuto nel Pisa, Ulivieri nel corso della sua lunga carriera milita in quindici società professionistiche. Per dieci anni la sua militanza calcistica si dipana principalmente tra serie B e Serie C, arrivando al debutto nella massima serie nelle file del Foggia solo nella stagione 1976-1977 contribuendo fattivamente con i suoi gol alla salvezza della squadra pugliese.

Le maggiori soddisfazioni però le ottiene militando nell'Udinese dove rimane per tre anni. È tra i principali artefici della scalata della compagine friulana dalla Serie C alla Serie A ed è determinante per la conquista della Coppa Mitropa 1979-1980: sue sono infatti le due reti nell'incontro decisivo contro i magiari del Debrecen.

Dopo Udine, gioca per un anno a Verona in Serie B per poi tornare in Toscana con la Carrarese.

In carriera ha totalizzato complessivamente 49 presenze e 12 reti in Serie A nelle file di Foggia e Udinese e 136 presenze e 33 reti in Serie B con le maglie di Pisa, Casertana, Como, Brindisi, Foggia, Udinese e Verona.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Udinese: 1978-1979
Udinese: 1977-1978 (girone A)
Udinese: 1977-1978
Carrarese: 1981-1982 (girone A)
Massese: 1982-1983 (girone E)

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Udinese: 1979-1980
Udinese: 1978

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Intrepido
  • Almanacco del Calcio Panini

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]