Nereo e Achilleo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Nereo martire)
Santi Nereo e Achilleo
Peter Paul Rubens, Santa Domitilla e i santi Nereo e Achilleo, Roma, Chiesa Nuova, 1608
Peter Paul Rubens, Santa Domitilla e i santi Nereo e Achilleo, Roma, Chiesa Nuova, 1608

Martiri

Morte 303 o 304
Venerato da Chiesa cattolica
Santuario principale Chiesa dei Santi Nereo e Achilleo, Roma
Ricorrenza 12 maggio
Attributi palma

Nereo e Achilleo (morti a Roma nel 303 o 304) furono due soldati romani cristiani, venerati come santi martiri dalla Chiesa cattolica.

Agiografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la tradizione riferita da papa Damaso, Nereo e Achilleo erano due soldati convertiti al cristianesimo. Quando fu scoperta la loro fede, subirono il martirio a Roma durante la persecuzione di Diocleziano.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Le reliquie dei due santi, prima custodite nelle catacombe di Domitilla, vennero trasferite nella chiesa dei Santi Nereo e Achilleo.

La memoria liturgica è fissata al 12 maggio. Dal Martirologio Romano:

« Santi Nereo e Achilleo, martiri, che, come riferisce il papa san Damaso, si erano arruolati come soldati e, spinti da timore, erano pronti ad obbedire agli empi comandi del magistrato, ma, convertitisi al vero Dio, gettati via scudi, armature e lance, lasciarono l’accampamento e, confessando la fede in Cristo, godettero del suo trionfo. In questo giorno a Roma i loro corpi furono deposti nel cimitero di Domitilla sulla via Ardeatina. »

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Nereo e Achilleo, in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.
Controllo di autorità VIAF: (EN221145245 · GND: (DE189579714