Nera (Russia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nera
Nera river, Republic Sakha, Russia.jpg
StatoRussia Russia
Soggetti federali  Sacha-Jacuzia
RajonOjmjakonskij ulus
Lunghezza196 km[1]
Portata media120 m³/s[2]
Bacino idrografico24 500 km²[1]
Altitudine sorgente787 m s.l.m.
Altitudine foce< 497 m s.l.m.
Nasceconfluenza Chudžach e Deljankir (Altopiano della Nera)
63°47′21″N 145°38′37″E / 63.789167°N 145.643611°E63.789167; 145.643611
Sfociafiume Indigirka
64°35′55″N 143°15′35″E / 64.598611°N 143.259722°E64.598611; 143.259722

La Nera (in russo: Нера?; in lingua sacha: Ньара) è un fiume della Siberia Orientale, affluente di destra dell'Indigirka. Scorre nell'Ojmjakonskij ulus della Sacha (Jacuzia), in Russia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si forma nella zona dell'Altopiano della Nera, al confine con il territorio di Magadan, dalla confluenza dei due rami sorgentiferi Chudžach e Deljankir. Il fiume scorre con direzione mediamente nord-occidentale e confluisce nell'Indigirka nel suo alto corso, a 1 404 km dalla foce, nei pressi della cittadina di Ust'-Nera ("foce del Nera" in russo). La lunghezza del fiume è di 196 km (calcolata dalla sorgente del Deljankir è di 331 km), l'area del suo bacino è di 24 500 km².[1]

Il fiume è congelato, mediamente, da inizio ottobre a fine maggio, inizio giugno. Uno dei suoi maggiori affluenti (di destra) è l'Artyk, lungo 133 km. Nel bacino della Nera viene estratto l'oro.[2]

La strada federale P504 Kolyma costeggia il fiume.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (RU) Река Нера, su textual.ru. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  2. ^ a b c (RU) Н.Н. Виноградова, Нера, su water-rf.ru. URL consultato il 6 gennaio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (RU) Grande enciclopedia sovietica, su bse.sci-lib.com.
  • Mappe: P-55_56 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato il 5 gennaio 2021.; Q-55_56 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato il 5 gennaio 2021. (Edizione 1990); Q-53_54 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato il 5 gennaio 2021. (Edizione 1988)
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia