Neolloydia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Neolloydia
Neolloydia conoidea.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Cactaceae
Tribù Cacteae
Genere Neolloydia
Britton & Rose, 1922
Specie

Neolloydia Britton & Rose, 1922 è un genere di piante della famiglia delle Cactacee che comprende due sole specie.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono piante succulente caratterizzate da un fusto globoso che diviene cilindrico con il passare degli anni. Presentano tubercoli di forma cilindrica su cui sono fissate piccole spine bianche, rigide e sottili. Al loro apice sbocciano fiori colorati in primavera e talvolta anche in autunno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Piante originarie delle zone desertiche del nord del Messico, nel deserto del Chihuahua e del Texas del sud, dai 700 ai 2500 metri circa.[senza fonte]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende le seguenti specie:[1]

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Le Neolloydia necessitano di un terriccio ricco di materia calcarea e minerale. Le annaffiature devono essere abbastanza abbondanti in estate, ma assenti in inverno. Gradiscono concimazioni non troppo allungate. Da lasciare in luogo soleggiato e con correnti d'aria. La temperatura minima che riescono a sopportare è di 5° sopra lo zero. [senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Neolloydia, in The Plant List. URL consultato il 2 agosto 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica