Nelly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il nome proprio di persona femminile, vedi Nell (nome).
Nelly
Nelly & Cesar Arevalo (cropped).jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenerePop rap
Southern hip hop
Contemporary R&B
Periodo di attività musicale1993 – in attività
Album pubblicati10
Studio7
Live0
Raccolte5
Sito ufficiale

Nelly, pseudonimo di Cornell Iral Haynes Jr. (Austin, 2 novembre 1974), è un rapper, cantante, attore e imprenditore statunitense. Considerato uno dei maggiori esponenti del rap degli anni 2000,[1] ha venduto oltre ventuno milioni di album negli Stati Uniti,[2] venendo riconosciuto con tre Grammy Awards, nove Billboard Music Awards, quattro American Music Awards e un MTV Video Music Award.[3]

Successivamente alla partecipazione nel gruppo rap St. Lunatics, nel 1999 firma un contratto con la Universal Records, con la quale pubblica il suo album di debutto, Country Grammar. L'album ottiene ampio successo, esordendo alla prima posizione della Billboard 200, e venendo in seguito certificato disco di disco di diamante dalla RIAA, con oltre 10 milioni di copie vendute negli Stati Uniti.[3] Il secondo progetto discografico, Nellyville, diviene il secondo numero uno nella classifica statunitense del rapper, sostenuto dal singolo Hot in Herre, primo numero uno del cantante nella Billboard Hot 100.[4] Dall'album viene inoltre estratta la collaborazione con Kelly Rowland Dilemma, secondo brano numero uno del cantante nella Billboard Hot 100, divenendo il singolo di maggior successo di entrambi gli artisti,[5] ottenendo il Grammy Award alla miglior collaborazione con un artista rap.[6]

A seguito della collaborazione Shake Ya Tailfeather con P. Diddy, con cui ottiene il secondo Grammy Award,[7] nel 2004 viene pubblicato il doppio album Sweat e Suit, che contengono le collaborazioni My Place con Jaheim, Tilt Ya Head Back con Christina Aguilera e Over and Over con Tim McGraw.[8] I due album vengono successivamente uniti nella compilation Sweatsuit nel 2006.[9] Nel 2008 pubblica il quinto album in studio Brass Knuckles,[10] seguito nel 2010 da 5.0 che viene sostenuto dal singolo Just a Dream.[11] Nel 2013 pubblica il settimo album in studio M.O. che non ottiene il successo dei precedenti progetti in termini di vendite.[12] Nel 2021, dopo nove anni di silenzio discografico, pubblica l'ottavo album in studio Heartland.[13]

Nelly ha intrapreso, parallelamente a quella musicale, la carriera da attore recitando nei film L'altra sporca ultima meta e Reach Me - La strada per il successo,[14] oltre ad apparire nella serie televisiva CSI: NY, tra il 2008 e il 2009. Partecipa ai reality show Real Husbands of Hollywood (2013-2016), Nellyville (2014-2015) e dal 2019 in The Platinum Life.[15][16] Nel 2020 partecipa come concorrente a Dancing with the Stars.[17]

È anche il proprietario di due catene di abbigliamento: Vokal e Apple Bottoms, accumulando nel corso della sua carriera un patrimonio di 40 milioni di dollari.[18]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

St. Lunatics[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un breve periodo trascorso in Spagna durante l'infanzia, si trasferisce a St. Louis (Missouri), dove frequenta la scuola elementare. Dopo un'infatuazione per il baseball, forma con alcuni amici un gruppo rap, chiamandolo St. Lunatics, composto da Ali Jones (Big Lee), Robert Cleavland (Kyjuan), Lavell Webb (City Spud), Tohri Harper (Murphy Lee) e Corey Edwards (Slow Down). Nel 1996 la band pubblica Gimme What Ya Got, ma nessuna etichetta si fa avanti per mettere sotto contratto il gruppo.

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

2000-2001: Country Grammar[modifica | modifica wikitesto]

Nelly intraprende una carriera solista d'accordo con i componenti della band, ottenendo un contratto con la Universal Records e debuttando con l'album Country Grammar nel 2000. In questo modo segna un distacco dalle logiche che contrappongono la East Coast alla West Coast, ma non ricadendo neppure nell'imitazione dello stile hip hop tipico del Dirty South. L'LP contiene collaborazioni con St. Lunatics, Teamsters, Lil Wayne e Cedric The Entertainer e rimane per sette settimane nelle prime posizioni delle classifiche dedicate al rap.

2002: Nellyville[modifica | modifica wikitesto]

Nelly ribadisce il proprio attaccamento ai St. Lunatics nel 2001, quando realizza con il gruppo l'album di debutto Free City, accompagnato dal singolo Midwest Swing.

Nell'estate del 2002 pubblica da solista l'album Nellyville, che arriva alla prima posizione della classifica Billboard 200. Il fortunato singolo è Hot in Herre, prodotto dai Neptunes. Seguono altri due fortunati brani, ossia Dilemma, cantato in duetto con Kelly Rowland, e Work It, che vede invece la partecipazione di Justin Timberlake. Gli altri singoli estratti dal disco sono Pimp Juice, Air Force Ones e #1, con quest'ultimo inserito nella colonna sonora del film Training Day, interpretato da Denzel Washington ed Ethan Hawke.

2003: Da Derrty Versions[modifica | modifica wikitesto]

Nelly a questo punto fonda la Vokal, marca di abbigliamento ispirata all'hip hop, per poi tornare ai suoi lavori musicali con Da Derrty Versions, album di brani interamente remixati, tra cui spiccano la traccia Iz U ed il brano Shake Ya Tailfeather con P. Diddy e Murphy Lee, contenuto nella colonna sonora del film Bad Boys II con Will Smith e Martin Lawrence.

2004-2006: Sweat/Suit[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 Nelly conclude la realizzazione di Sweat / Suit, doppio album comprendente due CD, ciascuno dei quali ha un diverso intento e stile: in Suit spicca il singolo My Place con Jaheim, mentre in Sweat i singoli sono Flap Ya Wings, prodotto da Kanye West, e Tilt Ya Head Back, cantato con Christina Aguilera.

A questo doppio album partecipano anche Pharrell Williams, Jazze Pha, T.I., Snoop Dogg, Ron Isley, Avery Storm, Ma$e, Tim McGraw, Anthony Hamilton, i St. Lunatics, Murphy Lee, Stephen Marley, Fat Joe, Young Tru, Remy Martin, Mobb Deep, Missy Elliott, Ali, Gube Thug, Lil' Flip, Big Gipp, Paul Wall, Jermaine Dupri e persino il coro della Lincoln University nel brano Heart of a Champion, che riprende il motivo dell'inno della NBA.

2008: Brass Knuckles[modifica | modifica wikitesto]

Brass Knuckles viene pubblicato il 16 settembre 2008. Il primo singolo avrebbe dovuto essere Wedsyaname, canzone prodotta da Ron "REFF-U" Feemstar. Successivamente Nelly disse che il singolo non sarebbe mai stato sull'album. Il 18 marzo 2008 uscì quindi Party People, primo singolo ufficiale dell'album, cantato in collaborazione con la cantante pop Fergie. Il singolo debuttò alla posizione numero 17 della UK Singles Charts. Il video ufficiale uscì il 14 aprile 2008 sul canale musicale MTV. Stepped On My J'z fu il secondo singolo, prodotto da Jermaine Dupri e interpretato con Dupri e Ciara. Terzo ed ultimo singolo fu Body on Me, cantato con Akon e Ashanti. Nelly collaborò anche nel singolo Here I Am di Rick Ross con Avery Storm.

2009-2011: 5.0[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2009 Nelly disse che avrebbe pubblicato un nuovo album. Successivamente, in ottobre, tramite un'intervista concessa per SOHH.com, confermò ciò che aveva detto l'estate precedente, dicendo che il disco sarebbe stato pronto per il 2010.

Nel 2010, in aprile, morì Micheal Jonson, cugino di Nelly e per questo si allungò nei tempi l'uscita dell'album. Nelly comunque annunciò che, tra le collaborazioni di questo nuovo album, vi erano quelle di Sean Paul, T.I., T-Pain, Usher, St. Lunatics, Akon, Diddy, Chris Brown e tanti altri. In maggio 2010 annunciò il titolo dell'album, cioè 5.0. Il 16 agosto fu pubblicato il primo singolo ufficiale estratto dall'album; ossia Just a Dream, canzone prodotta da Jim Jonsin. Il 26 agosto uscì anche il video ufficiale del singolo. L'album viene quindi pubblicato il 26 novembre 2010. Il secondo singolo Move That Body esce nel mese di ottobre del 2010 e vede la partecipazione di Akon e T-Pain.

2011-presente:M.O.[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2012 annuncia il suo settimo album, dal titolo M.O. Rivela anche la partecipazione di Chris Brown per il brano Marry Go Round.

Nel febbraio 2013 pubblica il singolo Hey Porsche. Nell'aprile seguente collabora per il remix di Cruise del gruppo Florida Georgia Line. Pubblica il brano Get Like Me (featuring Nicki Minaj e Pharrell) nel luglio 2013.

L'album M.O., settimo in studio di Nelly, esce nel settembre 2013 per Republic Records. Oltre agli artisti già citati, contiene le collaborazioni di 2 Chainz, Wiz Khalifa, Nelly Furtado, Yo Gotti, Future, Trey Songz e altri.

Nel 2015 collabora con la band canadese Simple Plan nel singolo I Don't Wanna Go to Bed. Successivamente, Nelly si è avvicinato molto alla musica country, realizzando varie collaborazioni con artisti appartenenti a questo mondo. Nel 2018, Nelly firma un contratto con la Columbia Records, mentre nel 2020 pubblica un'edizione deluxe del suo album Country Grammar per celebrarne il ventennale.[19] Sempre nel 2020 l'artista realizza varie collaborazioni con artisti country come Kane Brown e Florida Georgia Line.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È un ottimo amico della cantante Ashanti, da molti considerata la sua fidanzata non ufficiale. I due hanno collaborato nella realizzazione di diversi brani.

Il giocatore NBA Bradley Beal, stella dei Washington Wizards, ha dichiarato di essere stato spesso accompagnato a scuola da Nelly quando era un ragazzino. Nelly era stato infatti allievo della madre di Beal.[20]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Nelly.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Grammy Award

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Billboard Top Artists of the 00s Decade, su Billboard, 11 dicembre 2009. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  2. ^ Ural Garrett, Nelly vs. Drake: By The Numbers, su HipHopDX, 22 gennaio 2017. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  3. ^ a b (EN) Gary Suarez, Nelly Celebrates Ten Million In 'Country Grammar' Sales, su Forbes. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  4. ^ (EN) ‘Nellyville’ Boots Eminem Out Of No. 1, su Billboard, 4 luglio 2002. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  5. ^ (EN) Gil Kaufman, Nelly’s ‘Dilemma’ Video Joins YouTube’s Billion Views Club: ‘Super Dope’, su Billboard, 13 luglio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  6. ^ (EN) Micah Singleton, Somebody tell 2002 Kelly Rowland you can't send texts with Excel, su The Verge, 8 ottobre 2016. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  7. ^ (EN) 2003 Grammy Award Winners, in The New York Times, 25 febbraio 2003. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  8. ^ Nelly Explains The Fine Line Between Sweat And Suit, su MTV. URL consultato il 12 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2013).
  9. ^ Jason Birchmeier, Nelly – Sweatsuit: Overview, su AllMusic.
  10. ^ Christian Hoard, Brass Knuckles : Nelly - Reviews, su Rolling Stone, 6 settembre 2008. URL consultato il 12 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2008).
  11. ^ Nelly Discusses “Just A Dream” Video And Working With Dr. Luke On ‘5.0’, su Idolator. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  12. ^ Hip Hop Album Sales: The Week Ending 10/20/2013, su HipHopDX, 25 ottobre 2013. URL consultato il 12 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2013).
  13. ^ (EN) Annie Reuter, Nelly Embraces His Country Roots On ‘Heartland’, su Forbes. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  14. ^ The Rapper Who Likes Bowling, su Time, 4 febbraio 2013. URL consultato il 12 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2013).
  15. ^ (EN) Kevin C. Johnson, Nelly's 'Nellyville' series returning for second season in May, su STLtoday.com. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  16. ^ E!'s New Series The Platinum Life to Spotlight the Women Behind Music Stars Ne-Yo, Miguel, Nelly and More, su E!, 20 luglio 2017. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  17. ^ (EN) "Dancing with the Stars" 2020 Celebrity Cast Announced! | Dancing with the Stars, su ABC. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  18. ^ (EN) What is Nelly's net worth, when was he arrested over rape allegations, what are his biggest songs and who's his girlfriend?, su The Sun, 9 febbraio 2022. URL consultato il 12 febbraio 2022.
  19. ^ (EN) Nelly set to release the deluxe edition of 'Country Grammar' with a live virtual performance - Music News - ABC News Radio, su abcnewsradioonline.com. URL consultato l'8 agosto 2020.
  20. ^ Nelly used to walk Bradley Beal to school «The Starters | NBA.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22342962 · ISNI (EN0000 0000 7840 2174 · LCCN (ENno2001001633 · GND (DE135185769 · BNF (FRcb140406993 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2001001633