Neil Stephens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo cestista neozelandese, vedi Neil Stephens (cestista).
Neil Stephens
Neil Stephens at Giro de Italia 2005.jpg
Neil Stephens al Giro d'Italia 2005
Nazionalità Australia Australia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1998
Carriera
Squadre di club
1985-1986 Peugeot
1986 Santini
1987 Ever Ready-Ammaco
1987 Ariostea
1988 Zero Boys
1989 Caja Rural
1990 Orbea
1990 Artiach
1991-1996 ONCE
1997-1998 Festina
Nazionale
1987-1996 Australia Australia
Carriera da allenatore
2000-2001 Linda McCartney
2005-2006 Liberty Seguros
2006 Würth Team
2006 Astana
2007 AIS
2008-2010 Caisse d'Epargne
2012 GreenEDGE
2013-Orica
Statistiche aggiornate al febbraio 2017

Neil Anthony Stephens (Canberra, 1º ottobre 1963) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada australiano. Professionista dal 1985 al 1998, vinse una tappa al Tour de France 1997. Dal 2012 è direttore sportivo del team Orica-Scott.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Buon cronoman che seppe distinguersi come ottimo gregario, nei primi anni da professionista riuscì ad ottenere soltanto vittorie in competizioni minori in territorio australiano.

Il 3 aprile 1987 balzò alle cronache per essere riuscito ad ottenere, presso il velodromo di Launceston in Tasmania, sia il record mondiale dei 20 chilometri (con il tempo di 25'17"891)[1] che quello australiano dell'ora in pista coperta (in cui percorse 47,227 chilometri), valido anche come miglior prestazione mondiale oraria non in altura[2].

A partire dagli anni 1990 cominciò ad imporsi in gare di maggior prestigio, vincendo per quattro volte la Prueba Villafranca de Ordizia, per due il campionato nazionale su strada in linea e tappe di corse quali Euskal Bizikleta, Vuelta al País Vasco, nonché la classifica finale della Vuelta a Andalucía del 1996. Il suo principale successo risale però al 23 luglio 1997, quando si impose nella diciassettesima tappa del Tour de France, la Friburgo-Colmar davanti a dodici compagni di fuga[3].

Tra le altre prestazioni è da segnalare che nel 1992 riuscì a partecipare e portare a termine nello stesso anno tutti e tre i grandi giri (Tour, Giro e Vuelta), impresa riuscita solo a 20 corridori prima di lui e, soprattutto, primo non europeo della storia a fregiarsi di tale impresa[4].

Nel luglio 1998 venne coinvolto nella vicenda doping nota come "Scandalo Festina", che riguardò tutta la sua squadra. Nell'ambito degli interrogatori Stephens ammise di aver fatto uso di EPO, precisando di credere che si trattasse di vitamine[5]. Concluse la carriera da professionista proprio al termine della stagione.

Terminata la carriera di corridore, nel 2000 intraprese quella di direttore sportivo, passando sull'ammiraglia della squadra Linda McCartney[6]. Nel 2006 ricoprì lo stesso ruolo nella Liberty Seguros, dove ritrovò Manolo Saiz, suo manager ai tempi della ONCE. Dopo una parentesi nel 2007 alla SouthAustralia.com, entrò a far parte della Caisse d'Épargne, per la quale svolse per tre stagioni il ruolo di direttore sportivo.

A partire dal 2012 svolge il medesimo ruolo per il team australiano Orica-GreenEDGE.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Canberra
Cootamundra
Alex Roberts 100 Mile Classic
Broadford
Classic Mount Gambier South Australia
5ª tappa Herald Sun Tour
11ª tappa Herald Sun Tour
Classifica generale Herald Sun Tour
Memorial Michael Toyne
Wangaratta
10ª tappa Milk Race
Wangaratta - Mount Buffalo Chalet
13ª tappa Herald Sun Tour
5ª tappa Volta a Portugal
Melbourne
Safety Beach
3ª tappa Grande Prémio Internacional de Torres Vedras-Troféu Joaquim Agostinho
4ª tappa Grande Prémio Internacional de Torres Vedras-Troféu Joaquim Agostinho
5ª tappa Grande Prémio Internacional de Torres Vedras-Troféu Joaquim Agostinho
7ª tappa Grande Prémio Internacional de Torres Vedras-Troféu Joaquim Agostinho
Campionati australiani, Prova in linea
Prueba Villafranca de Ordizia
Trofeo Calvia
Prueba Villafranca de Ordizia
3ª tappa Euskal Bizikleta
Prueba Villafranca de Ordizia
Campionati australiani, Prova in linea
Prueba Villafranca de Ordizia
Prologo Tasmania Summer Tour
3ª tappa Tasmania Summer Tour
Classifica generale Tasmania Summer Tour
1ª tappa Geelong Bay Classic Series
3ª tappa Geelong Bay Classic Series
4ª tappa Geelong Bay Classic Series
Classifica generale Geelong Bay Classic Series
Classifica generale Vuelta a Andalucía
5ª tappa Vuelta al País Vasco
17ª tappa Tour de France
3ª tappa Tasmania Summer Tour
5ª tappa Tasmania Summer Tour

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

5ª tappa Giro del Mediterraneo (cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1992: 66º
1994: 26º
1995: 29º
1996: ritirato
1997: 55º
1992: 74º
1993: ritirato
1994: 52º
1995: 60º
1996: 49º
1997: 54º
1998: escluso (7ª tappa)[7]
1986: 78º
1992: 57º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'Équipe del 27-07-1992. Stephens équipier de luxe
  2. ^ I differenti records del mondo dell'ora, su oldsite.uci.ch. URL consultato l'11 agosto 2014.
  3. ^ (FR) L’australiano Stephens per una volta agli antipodi del suo ruolo di gregario
  4. ^ (EN) Giro d’Italia & Tour de France & Vuelta a España in one year, su cvccbike.com. URL consultato l'11 agosto 2014.
  5. ^ (EN) Veloarchive 1998
  6. ^ Carriera professionale di Neil Stephens su Memoire-du-cyclisme.net
  7. ^ Escluso con tutta la squadra nell'ambito dello Scandalo Festina

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95126467