Negli abissi di Kaltenland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Negli abissi di Kaltenland
Titolo originale The Caverns of Kalte
Autore Joe Dever
1ª ed. originale 1984
1ª ed. italiana 1985
Genere romanzo
Sottogenere librogame fantasy
Lingua originale inglese
Ambientazione Kaltenland (Magnamund)
Protagonisti Lupo Solitario
Antagonisti Vonatar
Altri personaggi Loi Kimar di Toran
Serie Lupo Solitario (Serie Ramas)
Preceduto da Traversata infernale
Seguito da L'altare del sacrificio
« Per te, Lupo Solitario, la promessa del re segna l'inizio di un'impresa che ti metterà di fronte ad un avversario temuto ed odiato, nei profondi abissi di Kaltenland. »
(dal prologo)

Negli abissi di Kaltenland (titolo originale The Caverns of Kalte) è un librogame dello scrittore inglese Joe Dever, pubblicato nel 1984 a Londra dalla Arrow Books e tradotto in numerose lingue del mondo. È il terzo dei ventotto volumi pubblicati finora della saga Lupo Solitario. La prima edizione italiana, del 1986, fu a cura della Edizioni EL. Nel 2008 la Mongoose Publishing ha pubblicato l'opera rivisitata dall'autore in edizione expanded, con paragrafi aggiunti e rivisti ed un'avventura bonus, sempre tradotta in italiano dalla Edizioni EL.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Lupo Solitario, unico superstite della distruzione dell'ordine dei Cavalieri Ramas, viene incaricato da re Ulnar di Sommerlund di recarsi nella fortezza di Ikaya, nelle distese gelate di Kaltenland. Scopo della missione, catturare Vonatar, un mago di Sommerlund che ha tradito la sua gente schierandosi dalla parte dei Signori delle Tenebre. Vonatar si è fatto nominare mago di corte dal Gran Sanghor, sovrano di Kaltenland, riuscendo ad impadronirsi poi del potere. La missione segreta dovrà essere compiuta entro un massimo di trenta giorni, altrimenti la nave in attesa di Lupo Solitario salperà senza di lui.

Edizione expanded[modifica | modifica sorgente]

Nell'edizione rinnovata è presente una mini-avventura (non scritta dall'autore del libro) di circa 100 paragrafi con protagonista Loi-Kymar, un anziano della corporazione dei maghi di Toran, che compare come aiutante di Lupo Solitario anche nella storia principale.

Sistema di gioco[modifica | modifica sorgente]

Lupo Solitario può contare su doti tattiche (Combattività) e fisiche (Resistenza). Inoltre, può sfruttare l'apprendimento di 5 (più due aggiuntive se il lettore ha completato i primi due volumi) tra le 10 Arti Ramas che forniscono un importante aiuto a seconda delle situazioni: Mimetismo, Caccia, Sesto senso, Orientamento, Guarigione, Scherma, Psicoschermo, Psicolaser, Affinità animale, Telecinesi. Gli oggetti raccolti sono contenuti in uno zaino, ad eccezione degli oggetti "speciali". Il denaro, in Corone d'oro, è contenuto in una borsa.

I combattimenti si svolgono confrontando in primis i punteggi di Combattività di Lupo Solitario e dell'avversario, che generano un rapporto di forza positivo, negativo o neutro. Il lettore estrae un numero dalla "Tabella del Destino" (che equivale a un d10) e nella tabella Risultati di combattimento incrocia quella riga alla colonna del corrispondente rapporto di forza di quel combattimento, togliendo punti di Resistenza a se stesso e/o all'avversario.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

  • Joe Dever, Negli abissi di Kaltenland, traduzione di Judy Moss, Giulio Lughi, collana Librogame, Trieste, Edizioni EL, 1986. ISBN 8870680967.
  • Joe Dever, Negli abissi di Kaltenland, San Dorligo della Valle, Edizioni EL, 2009. ISBN 978-88-477-2452-5. . Nuova edizione estesa

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]