Nazionale di cricket dell'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Italia ITA
Sport Cricket pictogram.svg Cricket
Federazione FCrI
Confederazione ECC
Coach Italia Gareth Berg
Capitano Sri Lanka Joy Perera
Vinte/perse
Primo Test match
Danimarca Danimarca - Italia Italia
Bagsvaerd, 15 luglio 1989

La nazionale di cricket dell'Italia è in senso generale una qualsiasi delle selezioni nazionali crickettistiche della Federazione Cricket Italiana che rappresentano l'Italia nelle varie competizioni ufficiali o amichevoli riservate a squadre nazionali e, più diffusamente sebbene impropriamente, la selezione maggiore maschile, il cui nome ufficiale è altresì Nazionale. La nazionale italiana è al 32º posto del ranking mondiale nei 50 Overs, al 27º posto nel ranking T20[1] e al 7º posto in Europa. Partecipa alla Cricket World Cup Challenge League B nella nei Campionati Europei T20.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con il riconoscimento della Associazione Cricket Italiana da parte dell International Cricket Council nel 1984[2] come affiliate member, la neonata Associazione Cricket Italiana organizzo la prima tournée della Nazionale a Londra dal 19 al 26 agosto 1984[3]. Il primo incontro dei sette incontri fu contro l'Enfield Cricket Club ma solo nell'ultimo contro il North Middlesex CC arriva la prima vittoria azzurra trascinati dal battitore Tim East autore di 111 runs not out. Il primo incontro della Nazionale Italiana internazionale riconosciuto è la sfida tra la Danimarca e Italia nel 1989[4]terminato in pareggio a causa del meteo.

Dopo anni di incontri internazionali tra compagini europee come Francia e Germaniam grazie al graduale sviluppo del cricket nell'europa continentale dal 1996 la nazionale Italiana ha preso parte al primo Campionato Europeo in Danimarca, terminando al 7 posto dopo aver sconfitto Israele per la finale 7-8º posto. L'anno seguente l'Italia ha partecipato all'ICC Trophy per la prima volta terminando al 21º posto. Nella successiva edizione dei campionati europei del 1998 si è piazzata al 5º posto. Nel 1999 l'Italia ha preso parte ad un quadrangolare svoltosi a Gibilterra, piazzandosi al primo posto, sconfiggendo la Francia, Israele e i padroni di casa della selezione di Gibilterra. Successivamente L'Italia si è piazzata quinta nei campionati europei - prima divisione guadagnando l'accesso all ICC Trophy del 2001 in Canada. L'Italia però rinunciò a partecipare al torneo per divergenze con la federazione internazionale sulla possibilità di far giocare con la nazionale italiana giocatori nati all'estero ma di origine italiana. Nei campionati europei del 2002 prima divisione l'Italia si è piazzata sesta, retrocedendo in seconda divisione. L'Italia risalì subito in prima divisione vincendo i campionati europei seconda divisione del 2004. Questa vittoria le garantì l'accesso alle qualificazioni per la coppa del mondo del 2007, nelle quali terminò al 7º posto battendo lo Zambia. Nel campionato europeo del 2006 l'Italia raggiunge nuovamente il 5º posto e nel 2007 partecipò alla ICC World Cricket League Terza Divisione a Darwin in Australia, finendo al 7º posto retrocedendo in quarta divisione. Nel 2008 si svolse in Tanzania l'ICC World Cricket League Quarta Divisione in cui l'Italia arrivò terza, sconfitta da Afghanistan e Hong Kong, non riuscendo nell'impresa di risalire in terza divisione. Nel luglio del 2010 l'Italia si raggiunge il 6º posto ai Campionati Europei disputati a Jersey, gli ultimi ad essere disputati nel formato di 50 overs e con la partecipazione delle nazionali di maggiore peso continentale: Irlanda, Olanda e Scozia. Il mese successivo, nell'agosto 2010 l'Italia si è qualificata seconda alle spalle degli Stati Uniti d'America nell'edizione dell'ICC World Cricket League Quarta Divisione che si è svolta in casa nei campi di Pianoro, Navile e Medicina in provincia di Bologna precedendo Nepal, Tanzania, le Isole Cayman e Argentina. Grazie a questo piazzamento d'onore l'Italia si è qualificata per l'ICC World Cricket League Terza Divisione che si sono svolti a Hong Kong nel gennaio 2011; in tale occasioni gli azzurri sono finiti quarti.

Nel 2013, l'Italia vince l'Europeo di prima divisione nel formato Twenty20 e si qualifica per i 2013 ICC T20 World Cup Qualifiers disputati negli Emirati Arabi terminando al 9 posto in classifica, raggiungendo la posizione numero 19 nel ranking mondiale ICC T20, posizione più alta mai raggiunta dagli azzurri. Su una strada diversa invece il percoso nel formato 50 overs dove al termine del ICC World Cricket League Terza Divisone 2013 disputato a Bermuda, la Nazionale senza centrare neanche una vittoria è arrivata ultima e retrocessa in quarta divisione al torneo di Singapore ICC WCL Division 4, dove grazie a due vittorie contro Oman e Danimarca si è classificata al 4º posto rimanendo nella quarta divisione WCL.

Nel 2015 la Nazionale ha preso parte ai Campionati Europei Division One T20 terminando il torneo in terza posizione alle spalle di Jersey e Danimarca e di conseguenza non ha continuato il percorso per la qualificazione ai mondiali T20.

Il sesto posto nel ICC World Cricket League Quarta Divisione a Los Angeles nel 2016 ha visto la Nazionale retrocedere nella Quinta Divisione WCL con la partecipazione nel Settembre 2017 al torneo svoltosi a Benoni in Sud Africa. Dopo un'ottima partenza degli azzurri che hanno vinto il proprio girone sono stati sconfitti in semifinale da Vanuato e dall'Oman nel 3º-4º posto terminando al 4 posto, posizionandosi al numero 32 del ranking ICC per i 50 overs.

Il successivo torneo di qualificazione ai mondiali T20 è stato l'ICC T20 World Cup Europe Qualifier dove nel 2018 l'Italia ha partecipato nel gruppo B, terminando il torneo in testa e qualificandosi le Regional Finals Europee che si sono tenute nel 2019 a Guernsey dove gli Azzuri hanno chiuso al terzo posto alle spalle di Jersey e della Germania non raggiungendo l'ICC T20 World Cup Qualifiers 2019.

Nel 2019 l'ICC ha terminando la World Cricket League ed iniziato un nuovo processo di qualificazione ai Mondiali di Cricket di 50 over chiamato ICC Cricket World Cup Challenge League. Partecipano le dodici squadre posizionate dal 21 esimo al 32º posto del ranking mondiale divise in due gruppi che si incontrano tre volte in tre anni. L'Italia partecipa al League 2 insieme ad Uganda, Hong Kong, Bermuda, Jersey e Kenya ed al primo dei tre tornei svoltosi in Oman a Dicembre 2019 ha chiuso al terzo posto con 2 vittorie nei 5 incontri. Il prossimo torneo si svolgerà a Jersey dal 1° al 14 Settembre 2021 con il terzo in programma a Febbraio 2022.

A Gennaio 2021 è stato nominato Gareth Berg come allenatore/giocatore della Nazionale Italiana.[5]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

World Cricket League[modifica | modifica wikitesto]

ICC Trophy[modifica | modifica wikitesto]

  • 1979: Non ammessa in quanto non membro della ICC
  • 1982: Non ammessa in quanto non membro della ICC
  • 1986: Non ammessa in quanto membro affilitato della ICC
  • 1990: Non ammessa in quanto membro affilitato della ICC
  • 1994: Non ammessa in quanto membro affilitato della ICC
  • 1997: 21° a pari merito
  • 2001: Ritirato
  • 2005: Non qualificata
  • 2009: Non qualificata

European Championship[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996: 7º posto - 50 overs
  • 1998: 5º posto
  • 2000: Prima divisione 5º posto - 50 Overs
  • 2002: Prima divisione 6º posto - 50 Overs
  • 2004: Seconda divisione Vincitrice - 50 Overs
  • 2006: Prima divisione 5º posto - 50 Overs
  • 2008: Prima divisione 5º posto - 50 Overs
  • 2010: Prima divisione 6º posto - 50 Overs
  • 2013: Prima divisione Campione - T20
  • 2015: Prima divisione 3º Posto - T20
  • 2018: Gruppo B 1º Posto - T20
  • 2019: Prima divisione 3º Posto - T20

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ICC Ranking for T20 teams International Cricket Council, su www.icc-cricket.com. URL consultato il 16 dicembre 2020.
  2. ^ International Cricket Council, su www.icc-cricket.com. URL consultato il 16 dicembre 2020.
  3. ^ The Home of CricketArchive, su cricketarchive.com. URL consultato il 16 dicembre 2020.
  4. ^ The Home of CricketArchive, su cricketarchive.com. URL consultato il 16 dicembre 2020.
  5. ^ (EN) Gareth Berg named playing head coach of Italy, su ESPNcricinfo. URL consultato il 5 gennaio 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport