Nazionale di calcio femminile del Regno Unito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Regno Unito Regno Unito
Stemma
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione The FA
Confederazione Nessuna
GBR
Soprannome Team GB
Selezionatore Regno Unito Hope Powell
Campionato del mondo
Partecipazioni N/A
Torneo Olimpico
Partecipazioni 1 (esordio: Londra 2012)
Miglior risultato Quarti di finale, Londra 2012

La Nazionale di calcio femminile del Regno Unito, ufficialmente nota come Nazionale di calcio femminile di Gran Bretagna è la rappresentativa calcistica femminile del Regno Unito che rappresenta l'omonimo stato ai Giochi olimpici estivi nel Torneo di calcio femminile. Non vi è normalmente nessuna squadra che rappresenti la nazionale di calcio femminile del Regno Unito: squadre separate competono per l'Inghilterra, la Scozia, il Galles e l'Irlanda del Nord nei tornei UEFA e FIFA. Con le Olimpiadi estive 2012 in programma che si sono tenute a Londra, una squadra di calcio è stato creata per prendere il posto della qualificazione automatica dei padroni di casa. In seguito a un accordo tra la British Olympic Association (BOA) e la Football Association (FA), che gestisce la squadra inglese, la FA selezionato il team britannico, che potrebbe includere i giocatori provenienti da tutto il Regno Unito.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quando la prima associazione di calcio istituita a livello mondiale, la Federazione calcistica dell'Inghilterra (FA), venne costituita nel 1863, il suo mandato geografico risultava non chiaro, non specificando se il territorio coperto era limitato alla sola Inghilterra, all'intero Regno Unito o abbracciasse addirittura il mondo intero.

Solo dieci anni più tardi, con l'istituzione nel 1873 della Federazione calcistica della Scozia (SFA), le competenze territoriali iniziarono ad essere più definite, scenario allargato a seguito della creazione della terza associazione nazionale di calcio, la Federazione calcistica del Galles fondata nel 1876 e la quarta, la Federazione calcistica dell'Irlanda del Nord, (IFA), fondata nel 1880. Di seguito il calcio si è sviluppato con le squadre nazionali separate in rappresentanza di associazioni separate per ciascuno delle nazioni costitutive del Regno Unito, e non come "Federazione calcistica del Regno Unito" che mai è stata istituita.

Il Comitato Olimpico Internazionale, non riconoscendo le singole federazioni regionali del Regno Unito, in quanto il suo referente è la British Olympic Association, restrinse la partecipazione ai tornei olimpici di calcio maschile a una squadra iscritta come rappresentativa del Regno Unito, ufficialmente della Gran Bretagna, gestita e composta dalla FA, che tra il 1908 e il 1972, a volte composta anche da giocatori al di fuori dell'Inghilterra, si presentò regolarmente fino al torneo delle Olimpiadi di Monaco di Baviera 1972. Dopo quella data venne sospesa ogni partecipazione fino ai Giochi della XXX Olimpiade che per quell'edizione si sarebbero svolti a Londra nell'estate 2012.

Nel frattempo però, con l'istituzione di un torneo di calcio femminile a partire dall'edizione di Atlanta 1996, la British Olympic Association decise di iscrivere una squadra formata da sole donne alle fasi preliminari di qualificazione al futuro torneo femminile delle olimpiadi estive. La squadra fallì la qualificazione alle sue prime quattro partecipazioni ma, in qualità di paese ospitante, nell'edizione di Londra 2012 era automaticamente ammessa alle fasi finali.

La rosa delle giocatrici, dirette dal responsabile tecnico Hope Powell, venne presentata dalla Football Association (FA) il 26 giugno 2012, includendo anche l'attaccante inglese Kelly Smith, proveniente dall'Arsenal, il cui inserimento era subordinato alle condizioni fisiche dopo il recupero da un infortunio. Dalla nazionale rimasero escluse atlete gallesi e nordirlandesi, con la quasi totalità delle calciatrici provenienti dall'Inghilterra con l'eccezione delle sole due scozzesi Ifeoma Dieke, di ruolo difensore, nata negli Stati Uniti d'America, ad Amherst, nello stato federato del Massachusetts, ma in possesso della doppia cittadinanza, e Kim Little, attaccante nata ad Aberdeen.[1]

Partecipazioni ai Giochi olimpici[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996: non qualificata
  • 2000: non qualificata
  • 2004: non qualificata
  • 2008: non qualificata
  • 2012: Quarti di finale
  • 2016: non qualificata

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Calcio ai Giochi Olimpici Estivi 2012
Bardsley, 2 A. Scott, 3 Houghton, 4 J. Scott, 5 Bradley, 6 Stoney, 7 Carney, 8 F. Williams, 9 White, 10 Smith, 11 Yankey, 12 Little, 13 Dieke, 14 Asante, 15 Aluko, 16 Rafferty, 17 R. Williams, 18 Brown, 19 Susi, CT: Powell

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa della squadra partecipante al torneo di calcio femminile delle Olimpiadi di Londra 2012. Età, presenze, reti e squadra di club di provenienza sono aggiornate al 25 luglio 2012, data di inizio torneo.[2]

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Karen Bardsley 14 ottobre 1984 (27 anni) 5 -3 Svezia Linköpings
18 P Rachel Brown 2 luglio 1980 (32 anni) 13 -10 Inghilterra Everton
2 D Alex Scott 14 ottobre 1984 (27 anni) 18 3 Inghilterra Arsenal
3 D Stephanie Houghton 23 aprile 1988 (24 anni) 6 1 Inghilterra Arsenal
5 D Sophie Bradley 20 ottobre 1989 (22 anni) 3 0 Inghilterra Lincoln
6 D Casey Stoney 13 maggio 1982 (30 anni) 22 0 Inghilterra Lincoln
13 D Ifeoma Dieke 25 febbraio 1981 (31 anni) 8 0 Svezia Vittsjo GIK
16 D Claire Rafferty 11 gennaio 1989 (23 anni) 5 0 Inghilterra Chelsea
4 C Jill Scott 2 ottobre 1987 (24 anni) 10 3 Inghilterra Everton
8 C Fara Williams 25 gennaio 1984 (28 anni) 24 9 Inghilterra Everton
11 C Rachel Yankey 1º novembre 1979 (32 anni) 25 4 Inghilterra Arsenal
14 C Anita Asante 27 aprile 1985 (27 anni) 12 0 Svezia Kopparbergs/Göteborg
7 A Karen Carney 1º agosto 1987 (24 anni) 15 1 Inghilterra Birmingham City
9 A Ellen White 9 maggio 1989 (23 anni) 5 1 Inghilterra Arsenal
10 A Kelly Smith 29 ottobre 1978 (33 anni) 20 14 Inghilterra Arsenal
12 A Kim Little 29 giugno 1990 (22 anni) 1 0 Inghilterra Arsenal
15 A Eniola Aluko 21 febbraio 1987 (25 anni) 12 2 Inghilterra Birmingham City
17 A Rachel Williams 10 gennaio 1988 (24 anni) 4 0 Inghilterra Birmingham City

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Squad of 18 women’s footballers selected for Team GB, su BBC.com, 26 giugno 2012. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  2. ^ (EN) Squad of 18 women’s footballers selected for Team GB, su teamgb.com, 26 giugno 2012. URL consultato il 27 giugno 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]