Nazionale di calcio del Montenegro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Nazionale di calcio di Montenegro)
Jump to navigation Jump to search
Montenegro Montenegro
FSCG.gif
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione FSCG
Fudbalski Savez Crne Gore
Confederazione UEFA
Codice FIFA MNE
Soprannome Sokoli (Falchi)
Selezionatore Montenegro Miodrag Džudović
Record presenze Fatos Bećiraj e Elsad Zverotić (61)
Capocannoniere Stevan Jovetić (24)
Stadio Stadion Pod Goricom
(15 230 posti)
Ranking FIFA 46° (7 febbraio 2019)[1]
Esordio internazionale
Montenegro Montenegro 2 - 1 Ungheria Ungheria
Podgorica, Montenegro; 24 marzo 2007
Migliore vittoria
San Marino San Marino 0 - 6 Montenegro Montenegro
Serravalle, San Marino; 11 settembre 2012
Peggiore sconfitta
Romania Romania 4 - 0 Montenegro Montenegro
Bucarest, Romania; 31 maggio 2008

Montenegro Montenegro1 - 5 Inghilterra Inghilterra
Podgorica, Montenegro; 25 marzo 2019

Nations League
Partecipazioni 1 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 11º posto nella Lega C 2018-2019
Mirko Vučinić impegnato con il Montenegro contro l'Ucraina nelle qualificazioni a Brasile 2014.

La nazionale di calcio del Montenegro (in montenegrino Fudbalska reprezentacija Crne Gore) è la selezione calcistica nazionale del Montenegro.

Posta sotto la giurisdizione della Fudbalski savez Crne Gore, esiste dal 3 giugno 2006 ed è affiliata alla FIFA dal 2007. Ha esordito in incontri ufficiali il 24 marzo 2007 a Podgorica contro l'Ungheria e in competizioni ufficiali in occasione delle eliminatorie UEFA Disputa le partite interne allo Stadion Pod Goricom di Podgorica.

Nella classifica mondiale della FIFA il miglior piazzamento del Montenegro è il 16º posto del giugno 2011, mentre il peggiore è il 199º posto del giugno 2007. Occupa attualmente la 46ª posizione della graduatoria[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima del giugno 2006 non esisteva come rappresentativa autonoma, perché il Montenegro era compreso nella Repubblica Federale di Jugoslavia fino al 2003 e nella Serbia e Montenegro dal 2003 al 2006.

Il 21 maggio 2006 il Montenegro diventò uno stato indipendente dalla Serbia per effetto di un referendum. Il 3 giugno 2006 fu decretata la nascita della nazionale di calcio montenegrina, che si staccò dalla nazionale serba. Ciononostante la Serbia e il Montenegro decisero di farsi rappresentare dalla nazionale di calcio di Serbia e Montenegro all'imminente campionato mondiale di Germania 2006, dove la squadra dei due paesi fu eliminata dopo la prima fase (ultima partita giocata il 21 giugno). L'unico montenegrino tra i convocati al mondiale era Mirko Vučinić, infortunatosi prima della partenza della squadra per la Germania e quindi assente al torneo.

L'UEFA non accettò l'ingresso della nazionale montenegrina nelle qualificazioni all'europeo 2008, precisando che attendeva la ratifica della FIFA per riconoscere la Federazione calcistica del Montenegro. Ciò non avvenne prima del settembre 2006, data fissata per l'inizio delle qualificazioni[3].

L'ingresso della Federazione calcistica del Montenegro nell'UEFA avvenne il 26 gennaio 2007, nel corso del 31º congresso della massima organizzazione calcistica europea, tenutosi a Düsseldorf, in Germania[4]. Pochi mesi dopo giunse la susseguente adesione alla FIFA, perfezionata in occasione della riconferma del mandato di Joseph Blatter, avvenuta a Zurigo il 31 maggio 2007[5]. La federazione calcistica del Montenegro divenne 208° membro del massimo organo calcistico mondiale.

La prima competizione per nazionali cui il Montenegro partecipò furono le qualificazioni per il campionato europeo di calcio Under-21 del 2009.

Il 24 marzo 2007, allo Stadion Pod Goricom di Podgorica, la nazionale montenegrina, allenata da Zoran Filipović, esordì ufficialmente, battendo in amichevole l'Ungheria per 2-1 grazie alle reti di Mirko Vučinić e Igor Burzanović. In giugno partecipò alla Coppa Kirin, classificandosi ultima dietro a Giappone e Colombia dopo aver perso entrambe le partite contro la nazionale asiatica e quella sudamericana. Ad agosto pareggiò in casa contro la Slovenia (1-1) e a settembre fu sconfitta in casa (1-2) dalla Svezia. Il 17 ottobre 2007 colse la sua seconda vittoria, battendo per 1-0 l'Estonia[6], sempre in amichevole.

Nel corso del 2008 disputò dapprima una serie di amichevoli, con un bilancio di due vittorie interne consecutive contro Norvegia e Kazakistan, una sconfitta esterna contro la Romania e un pari esterno contro l'Ungheria. La nazionale esordì dunque in partite ufficiali nella gara di qualificazione al mondiale 2010 contro la Bulgaria, giocata a Podgorica il 6 settembre 2008 e pareggiata per 2-2. Dopo il pari interno contro la Irlanda giocò contro l'Italia campione del mondo in carica e perse per 2-1 allo Stadio Via del Mare di Lecce. Nelle eliminatorie del mondiale di Sudafrica 2010, nel girone di qualificazione vinto dall'Italia, chiuse penultima con nove punti, con una vittoria in dieci partite. La prima vittoria ufficiale nelle qualificazioni la ottenne in casa il 10 ottobre 2009, battendo per 1-0 contro la Georgia[7].

Nel girone di qualificazione al campionato d'Europa 2012 arrivò secondo dietro l'Inghilterra (cui strappò uno storico pari a Wembley). Nel dicembre 2010 si issò al 25º posto del ranking FIFA e nel giugno 2011 raggiunse il 16º posto, sua posizione più alta nella graduatoria. Con una formazione guidata da talenti come Mirko Vučinić e Stevan Jovetić, il Montenegro raggiunse dunque gli spareggi per l'accesso all'europeo, dove nel novembre 2011 fu eliminato dalla Repubblica Ceca.

Il Montenegro chiuse poi al terzo posto il girone di qualificazione al campionato del mondo 2014 e al quarto posto il girone di qualificazione al campionato d'Europa 2016 (piazzamento che causò lo scivolamento al 95º posto del ranking FIFA).

Malgrado il buon inizio nelle eliminatorie del campionato del mondo 2018, con un pareggio esterno per 1-1 con la Romania, una vittoria interna per 5-0 contro il Kazakistan e una vittoria esterna per 0-1 contro la Danimarca, il Montenegro cadde poi in casa per 2-3 contro l'Armenia dopo essere stato in vantaggio di due gol e in seguito fu sconfitto in casa anche dalla Polonia (1-2). Le tre vittorie successive contro armeni, kazaki e rumeni non bastarono a risollevare le sorti della qualificazione, che sfumò a causa di altre due sconfitte in casa contro i danesi e in casa dei polacchi, che non consentirono ai montenegrini di andare oltre il terzo posto finale nel girone.

Inserita in un girone di Lega C di UEFA Nations League 2018-2019 con Serbia, Romania e Lituania, si piazzò terza con un bilancio di due vittorie (entrambe contro la Lituania), un pareggio e tre sconfitte in sei partite.

Giocatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Il calciatore montenegrino più celebre di sempre[8] è Dejan Savićević, che ha alle spalle una grande carriera trascorsa fra Stella Rossa, Milan, nazionale jugoslava e nazionale serbomontenegrina. Ha allenato la stessa nazionale serbomontenegrina tra il 2002 e il 2003, per poi presiedere la locale federazione calcistica.

Tra i giocatori che hanno fatto parte della nazionale jugoslava o della nazionale serbomontenegrina, oltre a Savićević erano montenegrini Predrag Mijatović, (entrambi classificatisi secondi nella classifica del Pallone d'oro) e Zoran Filipović. Tra i giocatori attivi in epoca più recente i più famosi sono gli attaccanti Mirko Vučinić, ex calciatore di Lecce, Roma e Juventus ed ex capitano della nazionale, e Stevan Jovetić e il difensore Stefan Savić.

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2006 il Montenegro non aveva una propria nazionale in quanto lo stato montenegrino è stato parte integrante prima del Regno di Jugoslavia (1918 - 1945), poi della Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia (1945 - 1992), successivamente della Repubblica Federale di Jugoslavia (1992 - 2003) ed infine di Serbia e Montenegro (2003 - 2006). Quindi fino al 1992 il Montenegro è stato rappresentato dalla Jugoslavia; successivamente è stato rappresentato dalla Serbia[9].

Campionato del mondo
Edizione Risultato
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
2012 Non qualificata
2016 Non qualificata
Giochi olimpici[10]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei convocati per le gare di qualificazione al campionato d'Europa 2020 contro Bulgaria e Inghilterra del 22 e 25 marzo 2019[11]

Presenze e reti aggiornate al 25 marzo 2019.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Danijel Petković 25 maggio 1993 (26 anni) 19 -25 Francia Lorient
12 P Milan Mijatović 26 luglio 1987 (32 anni) 7 -11 Montenegro Budućnost Podgorica
13 P Damir Ljuljanović 23 maggio 1992 (27 anni) 0 0 Montenegro Titograd Podgorica
15 D Stefan Savić 8 gennaio 1991 (28 anni) 51 5 Spagna Atlético Madrid
22 D Marko Simić 16 giugno 1987 (32 anni) 36 1 Uzbekistan Paxtakor
6 D Žarko Tomašević 22 febbraio 1990 (29 anni) 35 4 Belgio Oostenda
23 D Adam Marušić 17 ottobre 1992 (27 anni) 30 0 Italia Lazio
2 D Filip Stojković 22 gennaio 1993 (26 anni) 15 0 Serbia Stella Rossa
5 D Boris Kopitović 17 settembre 1994 (25 anni) 7 1 Serbia Čukarički
21 D Risto Radunović 4 maggio 1992 (27 anni) 2 0 Romania Astra Giurgiu
- D Igor Vujačić 8 agosto 1994 (25 anni) 2 0 Montenegro Zeta
4 C Nikola Vukčević 13 dicembre 1991 (27 anni) 33 1 Spagna Levante
7 C Marko Vešović 28 agosto 1991 (28 anni) 28 3 Polonia Legia Varsavia
16 C Vladimir Jovović 26 ottobre 1994 (25 anni) 25 0 Rep. Ceca Jablonec
10 C Marko Janković 9 luglio 1995 (24 anni) 16 1 Italia SPAL
20 C Mirko Ivanić 13 settembre 1993 (26 anni) 15 1 Serbia Stella Rossa
19 C Aleksandar Šćekić 12 dicembre 1991 (27 anni) 16 0 Serbia Partizan
8 C Marko Bakić 1º novembre 1993 (26 anni) 14 0 Belgio Mouscron
18 C Nebojša Kosović 24 febbraio 1995 (24 anni) 12 0 Kazakistan Kairat
3 C Aleksandar Boljević 12 dicembre 1995 (23 anni) 10 0 Belgio Waasland-Beveren
- C Asmir Kajević 15 febbraio 1990 (29 anni) 2 0 Serbia Čukarički
17 C Luka Mirković 1º novembre 1990 (29 anni) 2 0 Montenegro Budućnost
- C Stefan Lončar 19 febbraio 1996 (23 anni) 2 0 Croazia Istra 1961
- C Deni Hočko 22 aprile 1994 (25 anni) 1 0 Portogallo Famalicão
11 A Fatos Bećiraj 22 maggio 1988 (31 anni) 61 9 Israele Maccabi Netanya
9 A Stefan Mugoša 23 febbraio 1992 (27 anni) 30 8 Corea del Sud Incheon United
14 A Luka Đorđević 9 luglio 1994 (25 anni) 11 1 Russia Arsenal Tula

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 26 marzo 2019.

Presenze[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Carriera Presenze Capitano Ufficiali Amichevoli Reti
Fatos Bećiraj 2009-2019 61 7 39 22 9
Elsad Zverotić 2008-2017 61 0 38 23 5
Stevan Jovetić 2007-2018 51 24 37 14 24
Stefan Savić 2010-2019 51 6 36 15 5
Mirko Vučinić 2007-2017 46 38 27 19 17
Simon Vukčević 2007-2014 45 1 26 19 2
Vladimir Božović 2007-2014 43 0 21 22 0
Mladen Božović 2007-2017 41 0 23 18 0
Marko Baša 2009-2017 39 0 25 14 2
Savo Pavićević 2007-2014 39 0 19 20 0

C – captain (starting as captain); O – official competition games (qualifiers, Nations League); F – friendlies; G – goals

Reti[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Reti Ufficiali Amichevoli Prima Ultima
Stevan Jovetić 24 14 10 2008 2017
Mirko Vučinić 17 9 8 2007 2015
Fatos Bećiraj 9 8 1 2010 2017
Dejan Damjanović 8 7 1 2009 2015
Stefan Mugoša 7 6 1 2017 2019
Radomir Đalović 7 1 6 2008 2011
Andrija Delibašić 6 6 0 2009 2012
Elsad Zverotić 5 5 0 2010 2013
Stefan Savić 5 3 2 2011 2018
Žarko Tomašević 4 2 1 2014 2017

Capitani[modifica | modifica wikitesto]

# Giocatore Periodo Pres. da capitano (Pres. totali)
1 Mirko Vučinić 2007–2017 38 (46)
2 Stevan Jovetić 2007– 24 (51)
3 Branko Bošković 2007–2014 9 (30)
4 Fatos Bećiraj 2009– 7 (61)
5 Stefan Savić 2010– 6 (51)
6 Vukašin Poleksić 2007– 4 (38)
7 Marko Simić 2013– 2 (35)
8 Igor Burzanović 2007–2008 2 (8)
9 Radomir Đalović 2007–2011 1 (26)
Simon Vukčević 2007–2014 1 (45)
Milan Jovanović 2007–2014 1 (36)
Nikola Drinčić 2007–2014 1 (33)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Men's Ranking, su fifa.com.
  2. ^ FIFA.com, The FIFA/Coca-Cola World Ranking - Ranking Table - European Zone - FIFA.com, su fifa.com.
  3. ^ news.bbc.co.uk
  4. ^ http://www.uefa.com/uefa/keytopics/kind=64/newsid=501110.html
  5. ^ FIFA.com - Blatter's third term confirmed
  6. ^ http://it.uefa.com/competitions/euro/news/kind=1/newsid=604397.html
  7. ^ https://www.goal.com/en/news/1863/world-cup-2010/2009/10/10/1552538/montenegro-2-1-georgia-delibasic-gives-hosts-first-win-of
  8. ^ Salvatore Landolina, Calcio Champion: Dejan Savicevic, goal.com, 14 ottobre 2008. URL consultato il 26 luglio 2009.
  9. ^ Il realtà dal 1992 al 2003 il Montenegro è stato rappresentato dalla nazionale di calcio della Repubblica Federale di Jugoslavia, mentre dal 2003 al 2006 è stato rappresentato dalla nazionale di calcio di Serbia e Montenegro. Però per questioni di ereditarietà, dettate sia da regole UEFA che da regole FIFA, tutto ciò che riguarda che queste due nazionali viene considerato come se fosse stato ottenuto dalla Nazionale di calcio della Serbia nonostante tale nazionale esista formalmente solo dal 2006.
  10. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  11. ^ (SR) TUMBAKOVIĆ PROZVAO ZA BUGARSKU I ENGLESKU, su fscg.me, 13 marzo 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio