Nave San Rocco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nave San Rocco
comune
Nave San Rocco – Stemma
Panorama
Panorama
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Trentino CoA.svg Trento
Amministrazione
Sindaco Joseph Valer (Lista Civica SiAmo Nave) dal 10/05/2015
Territorio
Coordinate 46°10′N 11°06′E / 46.166667°N 11.1°E46.166667; 11.1 (Nave San Rocco)Coordinate: 46°10′N 11°06′E / 46.166667°N 11.1°E46.166667; 11.1 (Nave San Rocco)
Altitudine 207 m s.l.m.
Superficie 4,89 km²
Abitanti 1 399[1] (31-12-2010)
Densità 286,09 ab./km²
Comuni confinanti Lavis, Mezzolombardo, San Michele all'Adige, Zambana
Altre informazioni
Cod. postale 38010
Prefisso 0461
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 022126
Cod. catastale F853
Targa TN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 745 GG[2]
Nome abitanti naveteri
Patrono san Rocco
Giorno festivo 16 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Nave San Rocco
Nave San Rocco
Posizione del comune di Nave San Rocco nella provincia autonoma di Trento
Posizione del comune di Nave San Rocco
nella provincia autonoma di Trento
Sito istituzionale

Nave San Rocco (Nào o Naf in dialetto trentino[3], Schöffbrück in tedesco[4]) è un comune italiano di 1.360 abitanti della provincia di Trento, in Trentino-Alto Adige.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Variazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1928 il comune viene soppresso e i suoi territori aggregati al comune di Zambana; nel 1948 il comune viene ricostituito (Censimento 1936: pop. res. 588).[6]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è F.C. Adige che milita nel girone B trentino di 1ª Categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  4. ^ Otto Stolz, Die Ausbreitung des Deutschtums in Südtirol im Lichte der Urkunden, 1927.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN158711649