Natural City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Natural City
Natural City Screenshot.jpg
Una scena del film
Titolo originaleNatural City
Paese di produzioneCorea del Sud
Anno2003
Durata114 min
Generefantascienza
RegiaByung-Chun Min
SoggettoByung-Chun Min
SceneggiaturaByung-Chun Min
Distribuzione (Italia)Moviemax
FotografiaByung-Chun Min
MontaggioMin-Ho Kyung
MusicheJun-Kyu Lee
Interpreti e personaggi

Natural City è un film sudcoreano del 2003 del regista Byung-Chun Min, distribuito dalla Moviemax e nelle sale italiane dal 28 gennaio 2005. Il sottotitolo della locandina recita: "Finisce l'era di Blade Runner, inizia il mito di Natural City".

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Due poliziotti, R e Noma, sono cacciatori di cyborg ribelli. I cyborg effettuano nella società una vasta gamma di compiti, dai cyborg militari alle "bambole", cyborg donna progettati per la compagnia. I cyborg hanno una vita limitata a tre anni, ma sul mercato nero si sviluppa una tecnologia per trasferire l'intelligenza artificiale di un cyborg nella mente di un ospite umano.

Questa invenzione rivoluzionaria porta R a trovare Cyon, una giovane prostituta orfana, che potrebbe servire da ospite per la mente della sua bambola Ria, di cui è profondamente innamorato e a cui restano solo pochi giorni di vita.

Alla fine R dovrà scegliere tra lasciare la colonia con Ria per passare gli ultimi giorni di lei insieme su un pianeta paradisiaco, o salvare i propri amici quando un cyborg da combattimento ribelle si impadronisce dei quartieri generali della polizia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]