Nathan Zuckerman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nathan Zuckerman è un personaggio immaginario che compare, nel ruolo di narratore o protagonista, in numerosi romanzi dello scrittore statunitense di origine ebraica Philip Roth.

Apparizioni di Zuckerman[modifica | modifica wikitesto]

La prima comparsa di Nathan Zuckermann avviene in La mia vita di uomo (My life as a man, 1974), nel ruolo di alter ego letterario dello scrittore Peter Tarnpool, a sua volta alter ego di Roth. La sua prima apparizione da protagonista avviene in Lo scrittore fantasma, nel 1979. Il romanzo parla della visita del giovane scrittore Zuckerman al suo idolo E. I. Lonoff, affermato narratore che vive in reclusione volontaria con la moglie ed una misteriosa studentessa in una baita. Lonoff viene identificato da certa critica con Bernard Malamud. Sia nello Scrittore Fantasma sia nel successivo Zuckerman scatenato (1981), Roth esplora attraverso il suo alter ego il problema dell'identità, e affronta le reazioni della famiglia e della comunità cui appartiene alle sue opere. Carnovsky, il controverso romanzo che porta Zuckerman al successo, può essere visto come il corrispettivo del Lamento di Portnoy. Negli anni ottanta Zuckerman scompare, per far posto a romanzi dal più esplicito contenuto autobiografico, per poi tornare con la trilogia americana, nei romanzi storici Pastorale americana (1997), Ho sposato un comunista (1998) e La macchia umana (2000), questa volta nel ruolo di narratore. L'ultimo romanzo di Philip Roth con Zuckermann protagonista (Exit Ghost, 2007), è stato pubblicato in Italia con il titolo Il fantasma esce di scena nel settembre del 2008.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Elenco di libri con Nathan Zuckerman[modifica | modifica wikitesto]

Come protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Come narratore e protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Come narratore[modifica | modifica wikitesto]

Riduzioni cinematografiche[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1493154198306620230000 · LCCN (ENno2018152265 · GND (DE132099330 · BNF (FRcb16655693r (data) · J9U (ENHE987007558827605171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018152265
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura