Nate Green

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nate Green
Nome Nathan Anthony Green
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 85 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia / ala piccola
Ritirato 2009
Carriera
Giovanili
1992-1996
1996-2000
Theodore Roosevelt High School
Ind. St. Sycamores
Squadre di club
2000-2001 Canberra Cannons
2001 Bnei Herzliya
2001-2002 N.C. Lowgators 35 (215)
2002-2003 Columbus Riverdr.s 37 (406)
2003 Qatar Club
2003-2005 Scandone Avellino 75 (781)
2005-2006 Fortitudo Bologna 44 (403)
2006-2007 Olimpia Milano 38 (364)
2007-2008 Pallalcesto Udine 33 (349)
2008-2009 Reyer Venezia 18 (268)
2009 Vaq. de Bayamón 4
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Nathan Anthony "Nate" Green (Des Moines, 2 dicembre 1977) è un ex cestista statunitense, professionista in Italia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto cestisticamente all'Indiana State University, gioca i primi anni di carriera nelle leghe minori statunitensi. In seguito passa in Australia ed in Israele. Nel 2003 approda all'Air Avellino, dove fa notare le sue doti di guardia e la sua buona volontà. Nella stagione 2005-06 arriva la sua consacrazione: viene finalmente ingaggiato dalla Fortitudo Basket, così può debuttare anche in Eurolega. L'anno successivo veste la maglia dell'Olimpia Milano con cui raggiunge le semifinali scudetto. Chiude la sua avventura milanese con 10,2 punti e 2 palle recuperate a partita, 1,8 assist, il 62% ai tiri liberi, il 51% da due e il 34% da tre punti. Nel giugno 2007 firma un contratto annuale con opzione sul secondo con la Snaidero Udine.

Il 13 giugno 2008 firma un contratto con la Reyer Venezia Mestre, squadra che milita in Legadue. A febbraio si infortuna al polpaccio e resta fuori fino al termine della stagione[1]. Nel luglio 2009 ha una breve parentesi in Porto Rico.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Fortitudo Bologna: 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Reyer, più grave del previsto l'infortunio di Green, Legadue Basket, 11 febbraio 2009. [collegamento interrotto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]