Nataša Andonova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nataša Andonova
Nataša Andonova (21770432685).jpg
Nataša Andonova con la maglia del Rosengård nel 2015.
Nazionalità Macedonia del Nord Macedonia del Nord
Altezza 169 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Levante
Carriera
Squadre di club1
2004-2009non conosciuta ŽFK Tikvešanka? (?)
2009-2010non conosciuta ŽFK Borec? (?)
2011-2012Turbine Potsdam II12 (7)
2011-2015Turbine Potsdam61 (12)
2015-2016Rosengård34 (20)
2017Paris SG7 (0)
2017-Barcellona43 (7)
2019-Levante0 (0)
Nazionale
2008-2009Macedonia Macedonia U-179 (7)
2010-2011Macedonia Macedonia U-199 (6)
2008-2019Macedonia Macedonia32 (15)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 ottobre 2017 (club)
31 luglio 2015 (Nazionale)

Nataša Andonova, in cirillico macedone Наташа Андонова, indicata anche come Natasha Andonova (Negotino, 4 dicembre 1993), è una calciatrice macedone, attaccante del Levante e della nazionale macedone, della quale è anche capitano.

È sorella minore di Sijche, anch'essa calciatrice della nazionale, che gioca nel ruolo di difensore o centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Andonova gioca la prima parte della sua carriera in repubblica di Macedonia, dal 2004 al 2009 con lo ŽFK Tikvešanka e conquistando alla sua ultima stagione il suo primo campionato nazionale, titolo bissato la stagione seguente (2009-2010), assieme con la coppa di lega, con la maglia dello ŽFK Borec, aggiudicandosi il premio come Calciatrice macedone dell'anno negli anni 2009 e 2010, premio poi conquistato anche nel 2012, 2013 e 2014 per le prestazioni offerte nei campionati esteri.

Nell'estate Andonova coglie l'occasione offertale dal Turbine Potsdam per giocare in un campionato professionistico, quello tedesco, dalla stagione 2011-2012. Inizialmente inserita sia nella squadra titolare, iscritta alla Frauen-Bundesliga, che in quella riserve, che gioca nella 2. Frauen-Bundesliga, riesce a farsi luce conquistando la fiducia della società che già dalla stagione successiva la inserisce stabilmente nella rosa della prima squadra. Durante le quattro stagioni disputate con la società di Potsdam conquista un titolo nazionale, alla stagione d'esordio, e decide di congedarsi dalla squadra con un tabellino personale, nella sola Frauen-Bundesliga, di 12 reti siglate su 61 presenze.[1]

Nell'estate 2015 sottoscrive un accordo con l'FC Rosengård, società con sede a Malmö campione di Svezia, per giocare in Damallsvenskan, massimo livello del campionato nazionale di categoria. Con la società rimane fino al termine della stagione 2016, contribuendo a conquistare un titolo nazionale nel 2015 e l'edizione 2016 della Supercupen damer, congedandosi con un tabellino personale di 20 reti realizzate su 34 incontri di campionato.[2]

A fine gennaio 2017 Andonova decide di sottoscrivere un contratto con il Paris Saint-Germain, con scadenza a giugno, per giocare in Division 1 Féminine, massimo livello del campionato francese, nella seconda parte della stagione[3]. Al termine della stagione ha lasciato il Paris Saint-Germain per trasferirsi al Barcellona[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Rosengård: 2015
Rosengård: 2016
Turbine Potsdam: 2011-2012
Barcellona: 2018
  • Turbine-Hallenpokal: 2
Turbine Potsdam: 2014, 2015
ŽFK Tikvešanka: 2008-2009
ŽFK Borec: 2009-2010
  • Coppa della Repubblica di Macedonia: 1
ŽFK Borec: 2010

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • UEFA Golden Player: 1
Campionato europeo di calcio femminile Under-19 2010
2009, 2010, 2012, 2013 e 2014
  • Miglior sportiva di Macedonia
2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DFB, Nataša Andonova.
  2. ^ Nataša Andonova, su Svenskfotboll.se.
  3. ^ (EN) Natasa Andonova signs for Paris Saint-Germain, su PSG.fr, 31 gennaio 2017. URL consultato l'11 febbraio 2017.
  4. ^ (EN) Natasa Andonova reinforces Barça Women, su fcbarcelona.com, 23 giugno 2017. URL consultato il 2 ottobre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]