Nassim Mendil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nassim Mendil
Mendil.jpg
Nazionalità Francia Francia
Altezza 180 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Giovanili
Bastia
Squadre di club1
1998-2000Bastia 1 (0)
2000-2001Avellino 16 (5)
2001Lecco 8 (2)
2001-2002Cosenza 30 (10)
2002Reggina 0 (0)
2002-2003Catania 6 (0)
2003Ascoli 11 (1)
2003-2004Spezia 26 (2)
2004-2005Salernitana 17 (2)
2005-2007Ancona 46 (11)
2007-2008Pro Sesto 25 (6)
2008-2009Paganese 10 (0)
2009Eupen 13 (2)
2009-2010Villacidrese 8 (1)
2010-2011Bacoli Sibilla Flegrea 26 (7)
2011-2012Sanseverinese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 ottobre 2017

Nassim Mendil (Rognac, 27 marzo 1979) è un ex calciatore francese di origini algerine.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Comincia a giocare nelle giovanili del Bastia, squadra con cui esordisce in Ligue 1, il 22 febbraio 1999 in una partita contro il Toulouse Football Club. Si trasferisce, poi, in Italia, all'Avellino. Nel 2001-2002 realizza dieci reti, in trenta partite, in Serie B con la maglia del Cosenza. A Cosenza ha come compagni di squadra calciatori del calibro di Gianluigi Lentini, Pietro Strada, Luca Altomare, Federico Giampaolo, Carmelo Imbriani, Mark Edusei, Marco Giandebiaggi e Stefano Morrone. Viene, quindi, acquistato dalla Reggina, che lo gira in prestito a Catania, Ascoli, Spezia e Salernitana, prima di cederlo a titolo definitivo all'Ancona. Mendil ha totalizzato 64 partite e 13 reti nella Serie B italiana. Nel 2009 si trasferisce nella massima serie del Campionato Belga, dove totalizza 13 presenze e 3 gol con la squadra dell'Eupen F.C..

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Mendil venne convocato per due volte da Rabah Madjer, CT della nazionale algerina, ma rifiutò l'impegno entrambe le volte.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]