Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Naruto Shippuden: Il maestro e il discepolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Naruto.

Naruto Shippuden: Il maestro e il discepolo
Sasuke guarda in lontananza Naruto
Sasuke guarda in lontananza Naruto
Titolo originale 劇場版 NARUTO 疾風伝 絆 (Gekijōban Naruto Shippūden: Kizuna)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2008
Durata 93 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85:1
Genere animazione, azione, fantastico
Regia Hajime Kamegaki
Sceneggiatura Junki Takegami
Produttore Jamie Simone
Casa di produzione Aniplex, Bandai, Dentsu Inc., NARUTO Movie Production Committee, Pierrot, Shūeisha, TV Tokyo
Distribuzione (Italia) Mediaset
Storyboard Futoshi Higashide, Hajime Kamegaki, Kazunori Mizuno, Mamoru Sasaki
Character design Tetsuya Nishio
Animatori Mamoru Sasaki
Fotografia Atsuho Matsumoto
Montaggio Seiji Morita, Yukie Oikawa
Effetti speciali Hidetsugu Ito, Hirofumi Masuda
Musiche -yaiba-, Yasuharu Takanashi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Naruto Shippuden: Il maestro e il discepolo (劇場版 NARUTO 疾風伝 絆 Gekijōban Naruto Shippūden: Kizuna?) è il quinto film basato sull'anime e manga di Masashi Kishimoto, Naruto, ed è il secondo dedicato alla saga di Naruto Shippuden.

Il film è stato proiettato nelle sale cinematografiche il 2 agosto 2008. È stato annunciato dalla rivista Weekly Shonen Jump insieme alla data di uscita del primo film in DVD. Il primo teaser trailer del secondo lungometraggio è stato trasmesso da TV Tokyo durante la trasmissione degli episodi 40-41. In Italia, il film è andato in onda su Italia 1 diviso in cinque episodi, dal 20 giugno al 26 giugno 2013.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di shinobi attacca Konoha utilizzando degli alianti meccanici alimentati con il chakra, l'attacco dall'alto ha provocato non pochi danni al villaggio. L'offensiva è stata provocata dai ninja del Paese del Cielo, Tsunade rivela che il Paese in questione, durante la seconda grande guerra ninja, si mise contro gli altri cinque Paesi, nel frattempo, Naruto cerca di soccorrere i feriti e, nel farlo, viene aiutato da un misterioso medico dalle notevoli abilità, Shinnou. Shinnou viaggia di villaggio in villaggio facendosi accompagnare dal suo allievo Amaru, nel frattempo, Orochimaru affida a Sasuke una missione. Kakashi, Shikamaru e Sai riescono a rintracciare le fortezze mobili meccaniche del Paese del Cielo dalle quali sono partiti gli alianti ed ingaggiano una battaglia contro essi, Shinnou ed Amaru decidono di partire e Naruto, Sakura ed Hinata li scortano per un po'; dopo alcuni imprevisti, Naruto scopre che, in realtà, Amaru è una ragazza, ella racconta che, quando era piccola, il suo villaggio la abbandonò perché era malata e non sapevano come curarla, ma Shinnou si prese cura di lei e, dopo averla guarita, la portò con se insegnandole tutto quello che sa sulla medicina, Naruto comprende che Amaru, in realtà, è innamorata del suo maestro. Andando avanti, Naruto e gli altri vedono che un villaggio è stato attaccato, proprio come Konoha, dal Paese del Cielo, i ninja nemici colpiscono gravemente Shinnou e lo uccidono, Amaru ne rimane sconvolta, nel frattempo, Hinata viene rapita dei ninja nemici. Naruto e Sakura perdono di vista Amaru e, andando avanti, vedono delle strane rovine antiche, ad aspettarli c'è Amaru che sembra impossessata da una strana forza oscura, infatti, la ragazza è impossessata dal Demone Senza Coda, un demone malvagio che compare ogni qual volta in cui il mondo è vittima di guerre e disperazioni. Naruto e Sakura lo affrontano, ma il mostro è troppo forte, Naruto, messo alle strette, attiva quattro delle code del Demone Volpe e sconfigge il Senzacoda, anche se, in realtà, quello non era il demone, ma solo una sua emanazione, Naruto perde il controllo del potere della Volpe, ma, alla fine, grazie ad un sigillo di Jiraiya, riprende il controllo di sé stesso. Amaru si riprende, sia Naruto che la ragazza si librano nel cielo insieme alle misteriose rovine, la forza portante ed Amaru si addentrano nella struttura volante e, con grande gioia dalla ragazza, Shinnou si rivela essere ancora vivo. Amaru lo abbraccia, ma l'uomo si rivela essere per ciò che è, ovvero il leader del Paese del Cielo, quella del medico dal cuore buono era solo una facciata, lui aveva aiutato Amaru solo per via della tristezza del suo animo che era perfetta per convogliare il "chakra oscuro", un potere che si ottiene dalla disperazione e dalla tristezza della gente, il potere che alimenta la forza del Senzacoda, inoltre, aveva simulato la sua morte per incrementare la tristezza di Amaru per mettere alla prova la forza del Senzacoda, Amaru ne rimane sconvolta. Shinnou rivela che le rovine non sono altro che una fortezza volante che fu creata dal Paese del Cielo tanto tempo fa grazie alla connessione che c'è fra il medico ed il Senzacoda, l'uomo usufruisce del chakra oscuro per incrementare la propria forza riuscendo ad aprire le otto porte del chakra, compresa quella della Morte; Naruto prova ad affrontarlo, ma il suo nemico dimostra di possedere una forza eccezionale, Amaru confessa al suo maestro che lo ama, ma l'uomo le ride in faccia, Naruto si arrabbia e colpisce violentemente Shinnou mettendolo al tappeto, il ninja di Konoha stava per infierire ulteriormente sul nemico, ma, proprio all'ultimo istante, arriva Sasuke che lo ferma, il giovane Uchiha vuole impossessarsi, per conto di Orochimaru, delle conoscenze mediche di Shinnou in quanto fu lui ad insegnare al Ninja Leggendario le tecniche mediche proibite, ma Shinnou non è interessato ad aiutare Orochimaru, il medico prova ad affrontare Sasuke, ma non riesce ad usare il chakra oscuro, infatti, Sasuke rivela che, mentre Shinnou stava affrontando Naruto, il ragazzo aveva bloccato il flusso del chakra oscuro colpendo Shinnou con gli Aghi di Mille Falchi. Shinnou scappa, Naruto e Sasuke lo inseguono mentre Amaru cerca di andarsene, la ragazza incontra Hinata che è rimesta imprigionata nella fortezza mobile insieme agli abitanti del villaggio che fu attaccato, infatti, il Senzacoda si nutre del chakra oscuro derivato dalla loro disperazione, Amaru li libera dalla loro prigionia. Naruto e Sasuke raggiungono Shinnou nella stanza dove si trova il vero corpo del Senzacoda e, per dare una dimostrazione della forza del demone, Shinnou converge il suo chakra e distrugge senza pietà le altre strutture mobili del Paese del Cielo con un solo colpo, Shinnou ed il Senzacoda si uniscono ed affrontano Naruto e Sasuke, i due ex-compagni si ritrovano in difficoltà, ma, liberando il potere della Volpe a Nove Code e del Segno maledetto, riescono a portarsi in vantaggio sul nemico, alla fine, Naruto sconfigge Shinnou ed il Senzacoda con un potente Rasengan. Naruto e Sasuke raggiungono Amaru, Hinata e gli abitanti del villaggio, Amaru chiede a Naruto che fine abbia fatto il suo maestro, ma capisce dallo sguardo del ragazzo che ha fatto una brutta fine e, nonostante tutto, ne rimane delusa, Naruto e Sasuke usano uno degli alianti della fortezza per mettere in salvo Amaru, Hinata e gli altri, Sasuke si separa dal suo ex-compagno, ma Naruto promette che, un giorno, lo riporterà al Villaggio della Foglia, alla fine, Naruto distrugge la fortezza volante.

Personaggi esclusivi del film[modifica | modifica wikitesto]

Shinno[modifica | modifica wikitesto]

Shinno (しんのう Shinnō?) è l'antagonista principale del film, e maestro di Amaru.

Shinno è un ninja medico, originario del Paese del Cielo, un tempo in lotta con Konoha. Fu il maestro di Orochimaru insegnandogli le tecniche proibite. In seguito diventerà il capo di alcuni shinobi per vendicarsi di Konoha e, dopo aver preso le sembianze di un ninja medico del villaggio, parte insieme a Naruto, Sakura, Hinata e alla sua pupilla per investigare sulla distruzione del Villaggio di quest'ultima. Durante il viaggio verrà colpito da parecchi kunai, e quindi creduto morto. Ricomparirà alla fine del film, affermando di voler ricreare il paese del cielo, e ride quando Amaru gli rivela i suoi sentimenti. Tramite Reibi proverà a uccidere Naruto e Sasuke Uchiha assorbendogli tutto il chakra, ma i due utilizzeranno il chakra della Volpe a Nove Code e del Segno Maledetto per sovraccaricarlo e ucciderlo, distruggendo così anche l'isola nel cielo che aveva creato. Le tecniche proibite che conosceva erano scritte su una pergamena presa da Sasuke e portata a Orochimaru.

Abilità

Pur avendo poca cura per la vita umana, Shinno ha dimostrato una notevole conoscenza medica e abilità senza l'aiuto di chakra. Con soli strumenti di base medici, ha effettuato interventi impeccabili per salvare la gente dalla morte. Oltre al corpo umano, Shinno ha anche dimostrato una grande conoscenza della mente umana. In termini di abilità ninjutsu, Shinno si è maggiormente incentrato sulla sua conoscenza dei chakra e la fisiologia umana. Avrebbe potuto facilmente ferire una persona fino al punto di sembrare morto, usando un jutsu per far risorgere la persona, anche se era proprio lui. Con la sua conoscenza di Chakra Oscuro, Shinno è stato mostrato come in grado di scatenare una potente trasformazione di rendere un essere umano ben oltre i limiti normali. Unendo il suo jutsu speciale con il chakra buio, Shinno è stato in grado di trasformarsi in un corpo sovrumano che può liberamente accedere al suo chakra senza sigilli o qualsiasi sforzo apparente. È stato anche in grado di scatenare potenti onde d'urto di chakra scuro e liberamente accedere a tutte le otto porte senza inconvenienti fino a quando egli aveva ancora accesso a chakra abbastanza scuro.

Amaru[modifica | modifica wikitesto]

Amaru (一丸?) è una ragazza apprendista medico, originaria del Paese del Cielo.

Amaru è una giovane ragazza che veniva dal Paese del Cielo. Quando era bambina, è stato sigillato dentro di sé il Reibi per alimentare le emozioni negative dei suoi abitanti di un villaggio circostante. Per questo motivo, è rimasta sola e lontana da interazioni sociali con la gente del suo villaggio per tutta la vita come Naruto e Gaara. Più tardi, lei si ammalò e fu salvata da un medico di nome Shinno di cui Amaru si innamorò. Dopo di che ha insistito per farla sua allieva, alla quale ha accettato.

Dopo che i ninja del Paese del Cielo hanno decimato gli abitanti della Villaggio della Foglia, Amaru è arrivata per aiutare a guarire le persone e per cercare il suo maestro Shinno. Ha rapidamente fatto capire quanto lei ammirava il suo insegnante. Dopo aver aiutato con i feriti, lei e Shinno erano scortati al loro villaggio da Naruto, Sakura e Hinata . Al suo arrivo al villaggio, hanno scoperto che era stato distrutto dai Ninja del Paese del Cielo.

Sconvolta dalla vista, Amaru ha innescato accidentalmente una trappola che l'avrebbe uccisa ma Shinno l'ha salvata a costo della propria vita. Volendo vendicare il suo sensei, si è unita a Naruto nel salvataggio del villaggio, che li portano ad un vecchio rudere che si rivelò essere la sede del Paese del Cielo. Per la gioia di Amaru, scoprì che Shinno era ancora vivo. Ma la sua gioia si trasforma ben presto in orrore perché Shinno ha rivelato che stava lavorando con il Paese del Cielo e che l'uomo gentile che sembrava essere era una bugia. Egli ha anche rivelato di essere stato colui che ha impiantato il Reibi in lei, al fine di raccogliere enormi quantità di chakra oscuro. Amaru poi andò a salvare Hinata e gli abitanti del villaggio che erano rinchiusi. Quando la nave madre stava per esplodere, Naruto, aiutato da Sasuke, l'ha costretta a unirsi agli abitanti del villaggio in una nave più piccola, ma lei dopo essersi salvata ha deciso di tornare a salvare Naruto. Insieme sono caduti dal cielo e sono stati salvati da Jiraiya e da Gamabunta per attutire la loro caduta.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il teaser trasmesso durante gli episodi 40-41 mostrano i rivali Naruto Uzumaki e Sasuke Uchiha che combattono insieme nell'oscurità. Durante l'episodio 55 dell'anime, è stato mostrato il titolo ufficiale.

Su Italia 1, nel mese di giugno 2013, il film è andato in onda suddiviso in cinque parti intitolate rispettivamente Attacco dall'alto, Il maestro e il discepolo, Falsa identità, Lotta ed Il Senzacoda.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]