Napoli 24

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Napoli 24
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2012
Durata75 min
Generedocumentario
RegiaUgo Capolupo, Giovanni Cioni, Bruno Oliviero, Paolo Sorrentino, Mario F. Martone, Gianluca Jodice, Diego Liguori, Roberta Serretiello, Luca Martusciello, Pietro Marcello, Nicolangelo Gelormini, Guido Lombardi, Mariano Lamberti, Andrei Longo, Stefano Martone, Luigi Carrino, Fabio Mollo, Mario Spada, Andrea Canova, Lorenzo Cioffi, Massimiliano Pacifico, Marcello Sannino, Francesca Cutolo, Federico Mazzi, Vincenzo Cavallo, Gianluca Loffredo, Daria D'Antonio
ProduttoreNicola Giuliano, Angelo Curti, Giorgio Magliulo
Casa di produzioneIndigo Film, Ananas, Skydancers, Teatri Uniti, in collaborazione con Rai Cinema
Distribuzione in italianoIstituto Luce
FotografiaCesare Accetta, Mario Amura, Antonio Grambone, Agostino Vertucci
MontaggioGiogiò Franchini
Musicheframe

Napoli 24 è un film-documentario corale del 2010 scritto e diretto da registi napoletani conosciuti e non che raccontano, attraverso 24 episodi, la vita a Napoli.

Il film è stato presentato nel 2010 al Torino film festival ed è uscito nelle sale venerdì 11 maggio 2012.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La città di Napoli viene raccontata attraverso 24 corti che ne sottolineano la complessità, gli sguardi e i personaggi.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

  • Prima di Napoli (Giovanni Cioni)
  • Naufragio (Bruno Oliviero)
  • Omicidio (Gianluca Iodice)
  • Battiti d'occhio (Diego Liguori)
  • San Gennaro (Roberta Serretiello)
  • Neoborbonici (Luca Martusciello)
  • My Madre (Nicolangelo Gelormini)
  • Oggi sposi (Guido Lombardi)
  • Fiori (Mariano Lamberti)
  • È nata Maria Francesca (Andrej Longo)
  • Non è un paese per ragazzini (Mario F. Martone, Stefano Martone)
  • Domani (Fabio Mollo)
  • La base (Mario Spada)
  • Rettifilo (Pietro Marcello)
  • Linea 1 (Andrea Canova)
  • Èl (Lorenzo Cioffi)
  • Scarpatiello (Massimiliano Pacifico)
  • Porta Capuana (Marcello Sannino)
  • Mangianapoli (Federico Mazzi)
  • Abbash a' Gaiola (Vincenzo Cavallo)
  • Il perimetro (Gianluca Loffredo)
  • Poggioreale (Daria D'Antonio)
  • La Grancassa (Ugo Capolupo)
  • La Principessa di Napoli (Paolo Sorrentino)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema