Naomi Folkard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Naomi Folkard
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 169 cm
Peso 67 kg
Tiro con l'arco Archery pictogram.svg
Palmarès
Mondiali 0 0 3
Giochi europei 1 1 0
Giochi del Commonwealth 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2019

Naomi Folkard (Leamington Spa, 18 settembre 1983) è un'arciera britannica che ha rappresentato la Gran Bretagna ai Giochi olimpici cinque volte tra il 2004 e il 2020. Ha inoltre rappresentato la Gran Bretagna ai Campionati mondiali di tiro con l'arco e alla Coppa del mondo di tiro con l'arco, e l'Inghilterra ai Giochi del Commonwealth. Dopo una serie di titoli nazionali nei primi anni 2000, Naomi Folkard è stata selezionata per la squadra olimpica britannica di tiro con l'arco nel 2004. Da allora ha gareggiato regolarmente in eventi internazionali di tiro con l'arco olimpico e in seguito ha partecipato alle Olimpiadi del 2008, 2012, 2016 e 2020.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Naomi Folkard è nata nel 1983 a Leamington Spa nella contea del Warwickshire.[1] È stata introdotta al tiro con l'arco all'età di cinque anni, provando per la prima volta questo sport in un campo scout durante le vacanze scolastiche. A dodici anni era un membro della squadra junior britannica[1] ed è passata alla squadra senior all'età di sedici anni.[2] Entrambi i suoi genitori avevano partecipato a gare di tiro con l'arco a livello locale e dal 2012 suo fratello è stato membro della squadra juniores britannica.[1]

Folkard ha studiato musica all'Università di Birmingham, partecipando alle Olimpiadi del 2004 poco dopo aver terminato gli esami del secondo anno.[2] Avendo iniziato a suonare il violino e il pianoforte in giovane età,[3] attribuisce alle sue prime esperienze con il violino la sua abilità nel tiro con l'arco, affermando "era ovvio che avessi una maggiore coordinazione rispetto alla maggior parte dei bambini della mia età a causa della musica".[2] Nel 2009 ha dichiarato che se non fosse diventata un'arciera probabilmente avrebbe fatto parte di un'orchestra.[3]

Ha una figlia, nata nel 2021.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Naomi Folkard è stata campionessa britannica nel 2000, 2001 e 2003 e ha partecipato ai World Student Games nel 2003. Era una riserva della squadra britannica di tiro con l'arco alle Olimpiadi del 2000 a Sydney.[2] Nel 2004 ha vinto i campionati di tiro con l'arco indoor del Regno Unito nella categoria arco olimpico individuale femminile, poco prima di qualificarsi per le Olimpiadi di Atene nello stesso anno.[5] Ai Campionati europei di tiro con l'arco indoor 2006 ha conquistato una medaglia d'argento.[6]

Giochi olimpici[modifica | modifica wikitesto]

Naomi Folkard ha vinto la selezione per le Olimpiadi 2004 di Atene nell'aprile di quell'anno, aggiungendosi a Helen Palmer e alla quattro volte olimpionica Alison Williamson come membro della squadra femminile della Gran Bretagna.[7] Nella gara individuale femminile ha concluso il turno di classificazione a 72 frecce, che determina le teste di serie per i successivi turni di eliminazione, in diciassettesima posizione. Ha proseguito la gara fino al terzo turno dove è stata sconfitta dalla testa di serie Park Sung-hyun della Corea del Sud, perdendo contro la futura medaglia d'oro di dodici punti nella partita a diciotto frecce.[8] Nella gara a squadre Folkard, Palmer e Williamson sono state sconfitte dall'India nel primo turno di eliminazione.[9]

Alle Olimpiadi del 2008 di Pechino Naomi Folkard e le compagne Alison Williamson e Charlotte Burgess hanno conquistato un inaspettato secondo posto per la Gran Bretagna nel ranking round della gara a squadre femminile, dietro alle campionesse in carica della Corea del Sud.[10] Superate le fasi eliminatorie, nelle semifinali sono state sconfitte dalla Cina e hanno disputato la partita per la medaglia di bronzo contro la Francia, perdendo di due punti la gara a 24 frecce.[11] Nell'individuale femminile Naomi Folkard aveva concluso il ranking round all'ottavo posto con un punteggio di 651 punti su un massimo di 720.[12] È passata ai quarti di finale della competizione, ma è stata sconfitta al terzo turno dalla giapponese Nami Hayakawa.[13]

Per i Giochi Olimpici del 2012 di Londra Naomi Folkard si è assicurata un posto tra le tre arciere britanniche nell'aprile di quell'anno alle prove nazionali tenutesi a Lilleshall[14] Lei e le compagne di squadra Alison Williamson e Amy Oliver sono uscite presto dalla gara a squadre femminile venendo sconfitte dalla Russia nel turno di apertura, dopo aver concluso all'undicesimo posto su dodici nazioni nel ranking round.[15] Nell'individuale è entrata nelle fasi eliminatorie al quarantaduesimo posto, prima tra le britanniche.[16] Dopo una vittoria al primo turno sulla russa Kristina Timofeeva, Folkard ha ceduto al secondo turno contro la messicana Mariana Avitia.[17]

Ai Giochi Olimpici del 2016 di Rio ha ottenuto la sua quarta partecipazione qualificandosi come una delle due arciere britanniche.[18] Qui ha ottenuto la migliore prestazione olimpica della sua carriera raggiungendo i quarti di finale della competizione individuale femminile, dove ha perso contro la poi medaglia d'oro Chang Hye-jin della Corea del Sud.[19] Dopo la sua sconfitta Folkard aveva annunciato che Rio 2016 sarebbe stata la sua ultima Olimpiade, affermando "Sono un arciera a tempo pieno da 11 anni e ora ho bisogno di una vita" e aggiungendo che aveva intenzione di diventare un'allenatrice.[20]

Nonostante l'annuncio del ritiro ha continuato a partecipare a tornei internazionali. Le sue esibizioni le sono valse un posto nella squadra olimpica britannica per le Olimpiadi del 2020 di Tokyo svoltesi poi nel 2021, la sua quinta apparizione consecutiva ai Giochi.[21] Lei e le sue compagne Sarah Bettles e Bryony Pitman sono state eliminate dall'Italia nella gara a squadre femminile, e Folkard è stata successivamente eliminata da Wu Jiaxin nell'individuale femminile.[22]

Campionati mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Ai Campionati mondiali di tiro con l'arco del 2007 Naomi Folkard ha vinto la medaglia di bronzo assieme a Alison Williamson e Charlotte Burgess nella gara del ricurvo a squadre femminile, sconfiggendo l'Italia nella partita per il terzo posto, dopo aver perso la semifinale contro la Corea del Sud.[23] Due anni, dopo ai Campionati del 2009, non è andata oltre il secondo turno sia nella gara a squadre che in quella individuale.[24] Nel decennio successivo ha vinto altre due medaglie di bronzo, finendo terza nel ricurvo a squadre miste con Patrick Huston ai Campionati del 2017 a Città del Messico[25] e nel ricurvo a squadre femminile ai Campionati del 2019 a 's-Hertogenbosch.[26]

Altre competizioni[modifica | modifica wikitesto]

Tra le altre competizioni vinte da Naomi Folkard si annoverano tre medaglie nella Coppa del mondo di tiro con l'arco tra il 2007 e il 2010, una medaglia d'argento nella gara del ricurvo a squadre femminile ai Giochi del Commonwealth 2010, dove, con le compagne Alison Williamson e Amy Oliver, ha perso per un solo punto la finale contro le padrone di casa dell'India[27] e un oro nella gara a squadre femminile e un argento nella squadra mista agli Europei del 2019 a Minsk.[28]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Lipsia 2007: bronzo nella gara a squadre femminile
Città del Messico 2017: bronzo nella gara a squadre mista
's-Hertogenbosch 2019: bronzo nella gara a squadre femminile
Minsk 2019: oro nella gara a squadre femminile e argento nella gara a squadre mista
Delhi 2010: argento nella gara a squadre femminile

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Naomi Folkard, su The Telegraph, Telegraph Media Group. URL consultato il 24 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2012).
  2. ^ a b c d (EN) Brian Marshall, Folkard aims high with strings and bows, in The Daily Telegraph, London, Telegraph Media Group, 8 agosto 2004. URL consultato il 5 settembre 2016.
  3. ^ a b (EN) Olympic fitness file: Naomi Folkard, su The Guardian, Guardian Media Group, 11 gennaio 2009. URL consultato il 24 agosto 2016.
  4. ^ (EN) Kasia Delgado, Team GB’s record number of mothers at Tokyo 2020 shows you can have a baby and still go for gold, su i, Associated Newspapers, 22 luglio 2021. URL consultato il 31 luglio 2021.
  5. ^ (EN) Folkard has Athens in sight, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 22 marzo 2004. URL consultato il 24 agosto 2016.
  6. ^ (EN) Folkard claims silver medal glory, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 19 marzo 2006. URL consultato il 24 agosto 2016.
  7. ^ (EN) Williamson wins Athens spot, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 5 aprile 2004. URL consultato il 24 agosto 2016.
  8. ^ (EN) Park fires Koreans to new heights in the archery, su Olympic.org, International Olympic Committee, 18 agosto 2004. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  9. ^ (EN) Koreans take 11th title, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 20 agosto 2004. URL consultato il 24 agosto 2016.
  10. ^ (EN) Peter Rutherford, Business as usual for South Korean archers, su Reuters, 9 agosto 2008. URL consultato il 9 agosto 2021.
  11. ^ (EN) Tom Knight, Tearful Alison Williamson off target fo Great Britain in the Olympic archery, su The Telegraph, Telegraph Media Group, 10 agosto 2008. URL consultato il 29 gennaio 2020.
  12. ^ (EN) Record for Park as Brits impress, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 9 agosto 2008. URL consultato il 23 agosto 2016.
  13. ^ (EN) Eddie Butler, Olympics: Folkard misses quarter-final spot, su The Guardian, Guardian Media Group, 14 agosto 2008. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  14. ^ (EN) London 2012: Quartet seal GB Olympic archery spots, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 21 aprile 2012. URL consultato il 23 agosti 2016.
  15. ^ (EN) Tanya Aldred, London 2012 Olympics: Great Britain's Naomi Folkard, Amy Oliver and Alison Williamson out of team archery, in The Daily Telegraph, Londra, Telegraph Media Group, 29 luglio 2012. URL consultato il 23 agosto 2013.
  16. ^ (EN) London 2012: First two world records broken at Games, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 27 luglio 2012. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  17. ^ (EN) Jessica Winch, London 2012 Olympics: Alison Williamson and Naomi Folkard crash out of the archery, in The Daily Telegraph, Londra, Telegraph Media Group, 31 luglio 2012. URL consultato il 23 agosto 2016.
  18. ^ (EN) Rio 2016: Naomi Folkard and Patrick Huston named as Team GB archers, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 29 giugno 2016. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  19. ^ (EN) Ben Rumsby, Team GB finish second in Olympics medal table - the full Rio 2016 sport-by-sport analysis, su The Telegraph, Telegraph Media Group, 22 agosto 2016. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  20. ^ (EN) Ludivine Maitre Wicki, 7 takeaways: Rio 2016 women’s finals, su worldarchery.org, World Archery Federation, 11 agosto 2016. URL consultato il 9 agosto 2021.
  21. ^ (EN) Tokyo 2020: Britain's Naomi Folkard set to compete in fifth Olympics, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 22 aprile 2021. URL consultato il 23 luglio 2021.
  22. ^ (EN) Tokyo Olympics: Britwatch - how are Team GB athletes performing in Tokyo?, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation. URL consultato il 31 luglio 2021.
  23. ^ (EN) GB teams secure silver and bronze, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 14 luglio 2007. URL consultato il 2 settembre 2016.
  24. ^ (EN) British archers bow out at Worlds, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 6 settembre 2009. URL consultato il 2 settembre 2016.
  25. ^ (EN) Folkard and Huston seal World Archery Championship bronze, su Team GB, British Olympic Association, 23 ottobre 2017. URL consultato il 12 giugno 2018.
  26. ^ (EN) World Championships: British women recurvers beat China to win bronze, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 16 giugno 2019. URL consultato il 16 febbraio 2020.
  27. ^ (EN) Commonwealth Games 2010: England win archery silver, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 8 ottobre 2010. URL consultato il 24 agosto 2016.
  28. ^ (EN) European Games: NI's Huston wins archery silver with Naomi Folkard, su BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 23 giugno 2019. URL consultato il 18 febbraio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]