Nanny McPhee - Tata Matilda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nanny McPhee - Tata Matilda
Nanny Mcphee.jpg
Titolo originaleNanny McPhee
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Regno Unito, Francia
Anno2005
Durata97 min
Generecommedia, fantastico
RegiaKirk Jones
SoggettoChristianna Brand (libri)
SceneggiaturaEmma Thompson
ProduttoreTim Bevan, Lindsay Doran, Eric Fellner, Debra Hayward, Glynis Murray, Liza Chasin
Produttore esecutivoLiza Chasin, Debra Hayward
Casa di produzioneUniversal Pictures, StudioCanal, Working Title Films, Metro-Goldwyn-Mayer, Three Strang Angels
Distribuzione in italianoEagle Pictures
FotografiaHenry Braham
MontaggioJustin Krish, Nick Moore
MusichePatrick Doyle
ScenografiaMichael Howells
CostumiNic Ede
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

«Buonasera Signor Brown. Io sono Tata Matilda.»

(Tata Matilda)

Nanny McPhee - Tata Matilda (Nanny McPhee) è un film del 2005 diretto da Kirk Jones, tratto dalla serie di libri Tata Matilda della scrittrice inglese Christianna Brand.

La colonna sonora è eseguita dalla London Symphony Orchestra.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Inghilterra, 1870. I protagonisti sono un uomo vedovo occupato nelle pompe funebri del paese, Cedric Brown, e i suoi sette bambini: Simon, Tora, Lily, Eric, Christianna, Sebastian e la piccola Agatha, detta Aggy. I bambini, a causa dell'assenza del padre, sono incredibilmente indisciplinati e combinano un disastro dietro l'altro; finora nessuna tata è mai riuscita a domarli. L'unica persona che talvolta ascoltano è la giovane sguattera Evangeline.

Un giorno, mentre i bambini stanno distruggendo la cucina e facendo scherzi alla rozza cuoca Blatherwick, ecco che si sente bussare alla porta: il signor Brown apre e davanti a sé trova una donna dall'aspetto stregonesco che si presenta come Tata Matilda. La tata, entrata in casa, riesce immediatamente a mandare a letto i bambini grazie a una magia e da allora gli stessi non si azzardano più a combinare guai di nessun tipo. Matilda ha cinque lezioni da impartire loro: smettere di litigare e chiedere scusa, condividere le cose con gentilezza, aiutarsi a vicenda, essere coraggiosi e avere fede. Il suo lavoro terminerà quando le avranno apprese tutte.

Nel frattempo, la famiglia è sotto la minaccia della crudele zia Adelaide, che li sostiene con un assegno mensile. Un giorno zia Adelaide pretende che una delle figlie vada a vivere con lei per ricevere un'educazione adeguata, ma Evangeline si offre volontaria, fingendosi figlia di Cedric. La zia inoltre minaccia il signor Brown di sospendere l'assegno se non si risposerà al più presto.

Mentre i bambini sono ancora sotto la guida di Tata Matilda, che diventa meno brutta man mano che imparano le sue lezioni, il padre è quindi costretto a chiedere la mano della signora Quickly. La donna, oltre ad ad avere un aspetto sgradevole e pacchiano, è una persona dall'animo malvagio. Il giorno del matrimonio i bambini, supportati stavolta da Tata Matilda, combinano l'ennesimo disastro trasformando la festa di matrimonio in una battaglia di torte. Infine, Christianna e Sebastian strappano alla Quickly una ciocca di capelli - in realtà una parrucca - scatenando le sue ire. Quando la donna li aggredisce definendoli "orribili, ripugnanti, mostruose creature", il padre constata la cattiveria della donna, protegge i figli e la manda via, sposando al suo posto Evangeline, della quale si era innamorato. Tata Matilda, raggiunto il suo scopo di far diventare i giovani Brown dei bambini diligenti, se ne va, pronta ad entrare in servizio presso un'altra famiglia.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 è stato realizzato un seguito intitolato Tata Matilda e il grande botto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema