Nane Zavagno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nane Zavagno (San Giorgio della Richinvelda, 29 febbraio 1932[1]) è un artista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allestimento mostra a Milano 1989

Dopo aver insegnato alla scuola Mosaicisti di Spilimbergo, nella quale si era formato, insegna Arti plastiche a Udine. Espone già dal 1959 alla Biennale di Padova e nel 1962 alcune sue opere sono segnalate dalla Revue Moderne des arts et de la vie[2]. Tra il 1966 e il 1973 realizza una serie di rosoni con i sassi del fiume Tagliamento.[3]

Ha esposto due volte negli anni '70 e '80 al Grand Palais, nel 1995 e nel 2011 all'Esposizione internazionale d'arte di Venezia[4], e inoltre al Museo d'Arte italiana in Perù, al Palazzo dei Ricevimenti e dei Congressi, al Trevi Flash Art Museum oltre ad altre mostre collettive e personali sia in Italia che all'estero[5]. A lui sono stati dedicati alcuni libri. Ha ricevuto recensioni sia da riviste italiane[6] che estere[7]. Di lui hanno scritto Enrico Crispolti, Elio Bartolini, Martina Corgnati, Amedeo Giacomini, Tito Maniacco, Vittorio Sgarbi, Giuseppe Zigaina, Ida Vallerugo, Tonko Maroevic e altri.[5] Nel 2011 la sua opera esposta alla Biennale di Trieste è stata la seconda più cara all'asta, non superando solo quella di Rossana Longo.[8]

Vive a Borgo Ampiano nel comune di Pinzano al Tagliamento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppina Micciarelli e Vincenzo De Caro, Seconda mostra degli artisti della regione Friuli Venezia Giulia, Tip. Moderna, 1972, 116 pagine
  2. ^ Nane Zavagno - La natura e le forme. Disegno pittura scultura mosaico [collegamento interrotto], su espoarte.net. URL consultato il 22 giugno 2012.
  3. ^ Nane Zavagno (San Giorgio della Richinvelda, 1932) [collegamento interrotto], su udinecultura.it. URL consultato il 22 giugno 2012.
  4. ^ Nane Zavagno. La scultura attraverso, su ilcasseroperlascultura.it. URL consultato il 22 giugno 2012.
  5. ^ a b Per un elenco completo delle mostre e delle persone che lo hanno recensito si consulti il sito ufficiale.
  6. ^ Un esempio può essere la rivista Art International, che negli anni '70 ha scritto di lui.
  7. ^ Un esempio può essere la rivista slovena Sinteza che negli anni '70 ha scritto di lui.
  8. ^ Gabriella Ziani, La chiusura della Biennale diventa una grande festa, Il Piccolo, 2011, Trieste, Gruppo Editoriale L'Espresso

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79418507 · ISNI (EN0000 0000 7861 242X · SBN CFIV087403 · LCCN (ENnr2003006253 · GND (DE119303523 · CONOR.SI (SL92946531 · WorldCat Identities (ENlccn-nr2003006253