Namazu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima formazione geologica presente su Tritone, vedi Namazu Macula.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Namazu-e.jpg

Nella mitologia giapponese, Namazu (?) è un enorme pescegatto in grado di dare origine a terremoti. Namazu vive nel fango, al di sotto della terra. Il dio Kashima lo sorveglia e ne limita i movimenti con una pietra. Quando Kashima lascia il suo posto di guardia, Namazu si agita provocando violenti terremoti.

Il grande pesce mitologico è munito di lunghi baffi e di una lunga coda che risiede sotto il territorio di Shinosa e Hidachi, mentre il corpo giace sotto l'intero arcipelago giapponese. Una delle caratteristiche peculiari del pescegatto è la pietra sacra infilata al centro del suo corpo, che da un lato tende a penetrare le viscere della terra, mentre dall'altro emerge all'interno del tempio del dio Kashima Daimiojin.
La leggenda narra che il dio Kadori, per scongiurare i terremoti, tenti di tenere fermo il pescegatto, con l'aiuto di una zucca.[1]

Riferimenti letterari[modifica | modifica sorgente]

Nel Manuale di zoologia fantastica di Jorge Luis Borges, quest'essere viene citato sotto la voce "Il Kami".

In questa versione si cita la spada del dio, e non una pietra.

Scrive Borges, citando un autore imprecisato:

« Sotto la Terra - di pianure giuncose - giaceva un Kami (essere soprannaturale) che aveva la forma d'un barbio, e che, muovendosi, faceva tremare il suolo; finché il Gran Dio dell'Isola dei Cervi affondò la lama della sua spada nella terra, e gli trafisse il capo. Quando il Kami si agita, il Gran Dio s'appoggia sull'impugnatura e il Kami torna quieto. »

Si aggiunge che il pomo della spada è lavorato in pietra e sporge dal suolo vicino al tempio di Kashima, e che un signore feudale scavò inutilmente per sei giorni e sei notti senza arrivare alla fine della lama.

Nella stessa pagina si riportano altri mostri giapponesi che causerebbero terremoti: il Jinshin-Uwo, un'anguilla, e il Jinshin-Mushi, uno scarafaggio. Questi esseri vengono tutti descritti come giganteschi.

Cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

A Namazu è dichiaratamente ispirato il Pokémon Whiscash, il cui nome originario in lingua giapponese è Namazun (ナマズン?).

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel Lago Biwa, a nord-est di Kyoto, risiede una specie gigante di pesce gatto, chiamata Oonamazu, che può superare il metro di lunghezza.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Dizionario dei mostri", di Massimo Izzi, ediz. L'Airone, Roma, 1997, (alla pag.75 - voce "Namazu")

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]