Naja nigricollis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cobra dal collo nero
Naja nigricollis 112273141.jpg
Naja nigricollis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Famiglia Elapidae
Genere Naja
Specie N. nigricollis
Nomenclatura binomiale
Naja nigricollis
Reinhardt, 1843
Areale

Naja nigricollis range.png

Il cobra dal collo nero o cobra sputatore (Naja nigricollis) è un serpente della famiglia degli elapidi.

Sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

Ne sono state descritte tre distinte sottospecie: il Naja nigricollis nigricollis, il Naja nigricollis woodi e il Naja nigricollis nigricinta, ciascuna delle quali è diffusa in aree diverse, sebbene a volte parzialmente sovrapposte, e possiede caratteristiche morfologiche differenti, soprattutto per quanto riguarda le dimensioni e la colorazione del corpo.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Queste sottospecie di cobra sputatore sono specifiche del continente africano e vivono principalmente nella savana e nelle aree cespugliose, dal Kenya fino al Sudafrica. Sono tutte caratterizzate da una dentatura proteroglifa, nella quale i denti cavi per l'inoculazione del veleno si trovano nella parte anteriore. Sono serpenti pericolosi anche per l'uomo: il loro veleno è severamente irritante, una volta lanciato raggiunge i 150 metri al secondo, quando raggiunge gli occhi, può causare la cecità.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Naja nigricollis nigricollis è la sottospecie di maggiori dimensioni. La colorazione del suo dorso oscilla dal grigio scuro tendente al nero al marrone giallastro, mentre la regione ventrale è normalmente di colore giallo crema. Nella zona del collo presenta fasce nere di larghezza variabile, che in alcuni esemplari arrivano a ricoprirlo interamente. Ha dimensioni medio-grandi, la lunghezza massima va dai 120 ai 280 cm.

Il nero e il grigio scuro sono i colori predominanti nel Naja nigricollis woodi, senza distinzione tra regione ventrale e dorsale. In alcuni esemplari le squame dorsali possono essere leggermente azzurrate.

Il Naja nigricollis nigricinta è considerato uno dei serpenti africani più belli proprio per la colorazione a strisce nere, distribuite su tutto il corpo su uno sfondo che nella regione dorsale può essere marrone, mentre in quella ventrale è giallo o bianco.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Tutte e tre le sottospecie sono notturne e trascorrono la giornata evitando il forte calore del sole nascoste nei loro rifugi. I luoghi in cui solitamente preferiscono passare il giorno possono essere cavità sotto le rocce, tane di roditori o, più frequentemente, termitai abbandonati.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Quando il calore diminuisce, il cobra sputatore esce a caccia di prede. Non dimostra preferenze particolari e, a seconda del territorio, si nutre sia di roditori che di anfibi, rettili o uccelli.

Per cacciare, utilizza la tecnica abituale di tutti i cobra: morde la vittima inoculandole il veleno che la uccide prima dell'inizio del processo digestivo. La preda viene inghiottita intera a partire dalla testa, in modo da facilitare il passaggio del corpo lungo l'apparato digerente. La digestione del pasto è piuttosto lenta e, a seconda delle dimensioni della preda inghiottita, il serpente può trascorrere molto tempo senza uscire di nuovo per cacciare.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

L'accoppiamento ha luogo alla fine dell'inverno o all'inizio della primavera, quando la femmina emette un feromone che attira i maschi dei dintorni. Ha inizio così un corteggiamento che termina con la copula. Dai 90 ai 100 giorni dopo, la femmina sceglie una cavità con una temperatura adatta e depone uova di colore bianco in numero variabile da 10 a 24. Terminata la deposizione, la femmina non presta alcuna cura parentale e si disinteressa completamente della discendenza.

Il periodo di incubazione dura circa due mesi, al termine dei quali nascono dei piccoli che misurano tra i 20 e i 25 cm e si disperdono rapidamente in cerca di un territorio in cui stabilirsi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 58652
  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili