Nagaoka-kyō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nagaoka-kyō
長岡京
Nagaokakyo Chodoin.jpg
Ricostruzione del palazzo imperiale.
Civiltà Yamato
Utilizzo Città, capitale del Giappone
Epoca Periodo Heian
Localizzazione
Stato Giappone Giappone
Prefettura Kyoto
Scavi
Date scavi 1954

Nagaoka-kyō fu la capitale del Giappone dal 784 al 794.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 784 l'Imperatore Kammu trasferì a Nagaoka-kyō la capitale, che precedentemente era Nara (al tempo chiamata Heijō). Il principale motivo di questo spostamento, stando a quanto scritto nello Shoku Nihongi, sarebbe stato la migliore accessibilità della zona.

Nel 785 venne assassinato Fujiwara no Tanetsugu, l'amministratore imperiale che aveva il compito di gestire la città. Il fratello dell'Imperatore, implicato nel complotto, fu condannato all'esilio. Nel 794 l'Imperatore Kammu trasferì nuovamente la capitale, questa volta a Heian-kyō, l'antico nome di Kyoto, dove rimase fino al 1868.

Gli scavi archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Scavi intrapresi nel 1954 hanno portato al rinvenimento d'una struttura d'accesso alla residenza imperiale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 34°56′36″N 135°42′12″E / 34.943333°N 135.703333°E34.943333; 135.703333