Nado Canuti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nado Canuti (Bettolle, 6 agosto 1929) è un artista e partigiano italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aderisce alla Resistenza a soli 14 anni e prosegue la lotta nonostante la mutilazione alla mano. Nel 1950 grazie a Maccari Fortunato Bellonzi e Pier Carlo Santini inizia l'attività di pittore. Successivamente si dedica principalmente alla scultura, alla grafica e all'oreficeria.

Ha esposto alla IX e X Quadriennale di Roma. Dal 1959 ha tenuto oltre settanta mostre personali e collettive, tra le altre, in Italia, Germania, Francia, Svizzera, Austria, Stati Uniti, Messico, Giappone, Kenya

Attualmente vive e lavora a Milano.

Officina Canuti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 i comuni della Valdera di Pontedera, Ponsacco, Lajatico e Palaia hanno ospitato l'Officina Canuti. Il progetto, coordinato dall'archetto Alberto Bartalini, ha collocato opere e arredi urbani all'interno dei comuni suddetti.

Controllo di autoritàVIAF (EN93745388 · ISNI (EN0000 0000 6679 4537 · SBN IT\ICCU\CFIV\089376 · LCCN (ENn78096016 · GND (DE119498480 · NLA (EN35905063