NGC 6052

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NGC 6052
Galassia interagente
NGC 6052.jpg
NGC 6052 (Telescopio spaziale Hubble)
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneErcole
Ascensione retta16h 05m 13.0s
Declinazione+20° 32′ 32″
Distanza220 milioni a.l.  
Magnitudine apparente (V)13,44
Redshift0,015808
Velocità radiale4.739 km/s
Caratteristiche fisiche
TipoGalassia interagente
Altre designazioni
NGC 6064, UGC 10182, Arp 209, VV 86, Mrk 297, CGCG 137-032, MCG+04-38-022, PGC 57039
Mappa di localizzazione
NGC 6052
Hercules IAU.svg
Categoria di oggetti astronomici

Coordinate: Carta celeste 16h 05m 13s, +20° 32′ 32″

NGC 6052 è una galassia interagente (Sc+Sc)[1], formata da una coppia di galassie a spirale (NGC 6052A e NGC 6052B), situata prospetticamente nella costellazione di Ercole alla distanza di 220 milioni di anni luce dalla Terra[2].

È una galassia luminosa all'infrarosso in grado di emettere una luminosità superiore a 1011 la luminosità solare nella parte dello spettro elettromagnetico del lontano infrarosso.

Nel 1982 è stata identificata una supernova[3], catalogata come SN 1982aa, di tipo II[4][5].

NGC 6052

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D. L. Dupuy e J. B. de Veny, The Peculiar Galaxy NGC 6052, in Publications of the Astronomical Society of the Pacific, vol. 81, n. 482, 1º ottobre 1969, DOI:10.1086/128830. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  2. ^ (EN) information@eso.org, Two become one, su www.spacetelescope.org. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  3. ^ IAUC 5953: 1994D; GQ Mus; 1982aa, su www.cbat.eps.harvard.edu. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  4. ^ Livio, Mario, 1945-, Panagia, N. (Nino), 1943- e Sahu, Kailash., Supernovae and gamma-ray bursts : the greatest explosions since the Big Bang : proceedings of the Space Telescope Science Institute Symposium, held in Baltimore, Maryland, May 3-6, 1999, Cambridge University Press for the Space Telescope Science Institute, 1º gennaio 2001, p. 211, ISBN 9780521791410, OCLC 47232990.
  5. ^ (EN) L. Metcalfe, B. O'Halloran e B. McBreen, ISO observations of the interacting galaxy Markarian 297, in Astronomy and Astrophysics, vol. 444, n. 3, 1º dicembre 2005, pp. 777–790, DOI:10.1051/0004-6361:20042193. URL consultato il 2 gennaio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari