Nísia Floresta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la poetessa brasiliana, vedi Nísia Floresta Brasileira Augusta.
Nísia Floresta
comune
Papari
Nísia Floresta – Stemma Nísia Floresta – Bandiera
Nísia Floresta – Veduta
Localizzazione
StatoBrasile Brasile
Stato federatoBandeira do Rio Grande do Norte.svg Rio Grande do Norte
MesoregioneLeste Potiguar
MicroregioneMacaíba
Amministrazione
SindacoCamila Maciel Ferreira
Territorio
Coordinate6°05′27″S 35°12′28″W / 6.090833°S 35.207778°W-6.090833; -35.207778 (Nísia Floresta)Coordinate: 6°05′27″S 35°12′28″W / 6.090833°S 35.207778°W-6.090833; -35.207778 (Nísia Floresta)
Altitudine14 m s.l.m.
Superficie307,842 km²
Abitanti23 784[1] (2010)
Densità77,26 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso84
Fuso orarioUTC-3
Codice IBGE2408201
Nome abitantinísia-florestense
Area metropolitanaRegione Metropolitana di Natal
Cartografia
Mappa di localizzazione: Brasile
Nísia Floresta
Nísia Floresta
Nísia Floresta – Mappa
Sito istituzionale

Nísia Floresta è un comune del Brasile nello Stato del Rio Grande do Norte, parte della mesoregione del Leste Potiguar e della microregione di Macaíba.

Il comune aveva il nome originario di Papari, ed ha assunto l'attuale denominazione in onore della poetessa Nísia Floresta Brasileira Augusta, dopo la sua morte.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia locale si basa sull'allevamento e sul turismo. Negli ultimi anni s'è sviluppato tantissimo l'allevamento di gamberi (in Portoghese camarão) tanto che Nísia Floresta ha guadagnato il soprannome di Terra dos camarões.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

È presente sul territorio la spiaggia di Barra de Tabatinga, caratteristica per avere una media di 300 giorni di sole all'anno. In prossimità della zona Mirante dos Golfinhos si possono notare, durante i pomeriggi, branchi di delfini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Scheda del comune dall'IBGE - Censimento 2010, su cod.ibge.gov.br. URL consultato il 27 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN139557067 · LCCN (ENn80140588
Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile