Myrelle Berengari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Myrelle Berengari nella serie di quattordici romanzi fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan, è una Aes Sedai dell'Ajah Verde; Myrelle ha circa 45 anni e si trova nella fascia alta della gerarchia, appena poco al di sotto di Sheriam; viene descritta come una altarana molto bella, dalla pelle olivastra e dal temperamento focoso e fiero; è arrivata a tenere legati fino a sei Custodi contemporaneamente (tra le Aes Sedai conosciute è quella con più Custodi in assoluto), tra di essi vi è stato per un certo periodo al'Lan Mandragoran; con alcuni di loro Myrelle intrattiene anche una vera e propria relazione sentimentale. Myrelle è famosa tra le altre Sorelle perché è riuscita a salvare la vita di due Gaidin, legandoli a sé dopo che le loro rispettive Aes Sedai erano morte.

Questo è uno dei principali personaggi di supporto, con anche alcuni capitoli che vengono narrati o descritti dal suo punto di vista.

Vicende di Myrelle[modifica | modifica wikitesto]

Myrelle nella saga compare già nel prequel Nuova Primavera: la troviamo che era molto amica di Moiraine e Siuan sin dal tempo del Noviziato, perciò si presta molto spesso ad aiutare le due amiche ad allenarsi per la prova per ottenere lo scialle; ma le due comunque non si fidavano ancora abbastanza di lei, tanto da confidarle il segreto sulla nascita del Drago Rinato. Dopo la deposizione di Siuan e la spaccatura delle Aes Sedai, che non riconoscono l'elezione di Elaida, Myrelle si rifugia a Salidar; laggiù Myrelle assume una posizione di grande rilievo: viene eletta a capo dell'Ajah Verde ed inoltre diventa anche una delle sei leader di tutte le Aes Sedai ribelli.

Di conseguenza, da quella posizione, accoglie a Salidar prima Siuan, Leane, Logain e Min. Poco tempo dopo accoglie quindi Elayne, Nynaeve ed i loro accompagnatori. In particolare Myrelle prende di mira proprio Nynaeve, cercando anche di farle superare il suo blocco, perché si è accordata con Moiraine di passarle il legame di Lan quando Nynaeve sarà pronta. Come le altre leader delle ribelli quindi si fa insegnare ad usare tel'aran'rhiod da Nynaeve ed Elayne, restando anche intrappolata in un incubo, dal quale viene salvata dalla prontezza di Siuan ed Elayne.

In seguito Myrelle e le altre cinque leader (su istigazione di Siuan) ordinano ad Egwene al'Vere di lasciare Cairhien e di presentarsi il prima possibile a Salidar, dove la accolgono e la fanno eleggere Amyrlin Seat, convinte di poterla manovrare. In particolare Myrelle è una delle tre sponsor (assieme a Sheriam e Morvrin) che accompagnano Egwene nella sala del Consiglio, durante la cerimonia di elezione.

In precedenza, in previsione della sua morte, Moiraine, contro ogni costume, aveva deciso di passare a Myrelle il suo legame da Custode con al'Lan Mandragoran (e contro la volontà di quest'ultimo, il che equivale ad uno stupro per le leggi delle Aes Sedai), poiché Myrelle viene considerata molto brava nel salvare i Custodi delle sorelle decedute. Nel Libro VII Siuan ed Egwene però scoprono questo fatto tenuto segreto, perciò ne approfittano per ricattarla. Quindi, per questo fatto ritenuto al di là di ogni regola, Myrelle si è dovuta piegare a giurare fedeltà ad Egwene al'Vere (ed inoltre dovrà subire l'ira di Nynaeve che nel frattempo ha sposato Lan).

Di conseguenza Myrelle deve piegarsi ad appoggiare incondizionatamente le mosse di Egwene ed entra a far parte del consiglio personale della giovane Amyrlin, aiutandola più o meno volentieri in più di una occasione (ad esempio recandosi personalmente a preparare l'incontro con la nobiltà Andorana, al confine con il Murandy). Nei Libri X e XI Myrelle viene pressata da alcune altre sorelle influenti, come Lelaine, a legare Llyw, il Custode di Kairen, un'altra Aes Sedai deceduta. Nel XII libro si scopre che Myrelle è stata mandata alla Torre Nera assieme alla delegazione di Sorelle che devono legare parecchi Asha'man come Custodi, ma della delegazione non si hanno più notizie e la presenza di Myrelle tra di loro, in quanto seguace di Egwene, risulta alquanto strana.

Nel corso del Libro XIII Myrelle compare brevemente: la troviamo ancora accampata fuori dal perimetro della Torre Nera, quando Nynaeve si reca da lei e la costringe a passarle il legame di Lan. Nel corso del Libro XIV, dopo che la Torre Nera è stata liberata dall'Ombra, Myrelle lega un paio di Asha'man come suoi Custodi e poi raggiunge il fronte, per combattere con loro nell'Ultima Battaglia. La ritroviamo quindi mentre guida un gruppo di Verdi nella battaglia ai confini tra Kandor ed Arafel

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Capi delle Ajah § Le sei leader di Salidar.

Fonti principali al di fuori della saga[modifica | modifica wikitesto]