Mykola Havrylovyč Šmat'ko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mykola Shmatko accanto alla sua opera "Ukrainian Aurora"

Mykola Havrylovyč Šmat'ko (in ucraino: Микола Гаврилович Шматько?; Donec'k, 17 agosto 1943) è uno scultore e pittore ucraino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Ucraina nel 1943 divenne scultore all'età di 33 anni. Aveva il mestiere d'un pompiere prima. Ispirandosi all'arte europea si dedicò alla scultura e poi anche alla pittura.

A Mykola Shmatko si deve la collezione di dipinti e sculture intitolata "Shmatko & Sons", composta da 100 sculture, delle quali 70 in marmo proveniente da Massa Carrara (Italia) e dai monti Urali (Russia) e 30 modelli realizzati in gesso oltre a circa 300 dipinti (dipinti e grafiche).[1]

Nel corso della sua carriera ha realizzato più di 750[senza fonte] monumenti tra bassorilievi, altorilievi, busti e sculture. Alcune di esse sono della natura pornografica.[2][3][4]


Nel 2000 ha ricevuto l'onorificenza di "Professore delle Arti" al dipartimento del Moscow Institute of World Civilization grazie al suo contributo all'arte e alla cultura.[5]

Statua della Sviatohorska Blessed Virgin, Sviato-Uspenska Lavra, Sviatohirsk, Ucraina

Nel 2004 Shmatko ha ricevuto l'incarico di realizzare una statua in marmo della Vergine per Svyatogorsk Laurels Sviatogorsk (Regione di Donetsk). La scultura della Vergine da lui realizzata è composta da un piedistallo di 8 metri sul quale è poggiata la figura della Vergine, alta 4,20 metri, ed è stata scolpita da 2 blocchi di marmo degli Urali del peso complessivo di 40 tonnellate.

Per il suo contributo alla creazione della scultura "Sviatohorska Blessed Virgin" è stato insignito del titolo di "Nestor Letopisets" da Volodymyr Sabodan.

Nel 2007 gli è stato conferito l'Ordine "Lorenzo il Magnifico", il primo in Ucraina.

Le sue opere sono conservate nei musei[modifica | modifica wikitesto]

Ivan Soshenko (scultore Mykola Shmatko)

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN53602444 · LCCN: (ENn2007047647