Mykayla Skinner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mykayla Skinner
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Specialità Volteggio, Corpo libero
Categoria Senior
Società Bianco e Rosa.svg Desert Lights Gymnastics
Carriera
Nazionale
2011Stati Uniti Stati Uniti juniores
2012-2016 2019-Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Nanning 2014 Squadra
Oro Glasgow 2015 Squadra
Oro Stoccarda 2019 Squadra
Bronzo Nanning 2014 Volteggio
Transparent.png Coppa del Mondo
Oro Glasgow 2016 Individuale
Transparent.png Campionati Panamericani
Oro Mississauga 2014 Squadra
Oro Mississauga 2014 Individuale
Oro Mississauga 2014 Volteggio
Oro Mississauga 2014 Corpo libero
Dragon on red.svg Trofeo Città di Jesolo
Oro Jesolo 2014 Squadra
Oro Jesolo 2014 Volteggio
Oro Jesolo 2014 Corpo libero
USA Flag Map.svg Campionati Nazionali Statunitensi
Argento Pittsburgh 2014 Volteggio
Argento Pittsburgh 2014 Corpo libero
Argento Indianapolis 2015 Volteggio
Argento St. Louis 2016 Volteggio
Argento Fort Worth 2021 Volteggio
Bronzo St. Louis 2012 Volteggio
Bronzo Hartford 2013 Volteggio
Bronzo Hartford 2013 Corpo libero
Bronzo Indianapolis 2015 Corpo libero
Bronzo St. Louis 2016 Corpo libero
Bronzo Kansas City 2019 Volteggio
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 giugno 2021

Mykayla Brooke Skinner (Gilbert, 9 dicembre 1996) è una ginnasta statunitense, membro della nazionale di ginnastica artistica. È stata tre volte campionessa del mondo nel concorso a squadre, oltre che riserva della squadra olimpica statunitense alle Olimpiadi di Rio 2016.

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Mykyla Skinner comincia a praticare ginnastica artistica nel 2000, all'età di 4 anni.

Carriera juniores[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011, la Skinner diventa campionessa juniores dell'U.S. Classic;[1][2] classificatasi al decimo posto generale e 2º al volteggio ai Visa Championships, viene chiamata a far parte della nazionale statunitense juniores.[3][4]

Carriera senior(2012-13): i primi successi[modifica | modifica wikitesto]

La prima competizione internazionale da senior è il V Trofeo Città di Jesolo: ottiene il 10º posto nel concorso generale, il 4º al corpo libero e il 5º al volteggio. Ai Visa Championships vince il bronzo al volteggio, dietro ad Alicia Sacramone e Brandie Jay. Non viene però convocata agli Olympic Trials validi per la formazione della squadra che partirà per le Olimpiadi di Londra 2012.

Nel febbraio 2013, al Fiesta Bowl Invitational, la Skinner porta il suo nuovo esercizio al corpo libero; agli U.S. Classic di luglio ottiene la medaglia d'argento al volteggio e si piazza al 9º posto alla trave, 10º nel concorso generale individuale, 13º a parallele e corpo libero. Ai campionati nazionali statunitensi conquista il bronzo al volteggio e al corpo libero, il 6º posto nel concorso generale, 9º alle parallele, 11º alla trave.

2014[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 viene selezionata per partecipare al VII Trofeo Città di Jesolo con la nazionale;[5] la squadra vince la medaglia d'oro, ma la Skinner si piazza al 4º posto nel concorso generale individuale per una caduta al corpo libero. Si qualifica per le finali a volteggio e trave, ma non partecipa a quest'ultima, gareggiando invece nella finale al corpo libero: il giorno seguente vince entrambe le finali.[6]

Il 30 agosto partecipa ai Campionati Panamericani, dove vince la medaglia d'oro a squadre e individuale con 56.850 punti; vince, inoltre, la medaglia d'oro al volteggio e partecipa alle finali a trave e corpo libero, vincendo la medaglia d'oro al corpo libero.

Viene convocata in ottobre per partecipare ai Campionati del mondo di Nanning, durante i quali contribuisce alla vittoria della medaglia d'oro degli Stati Uniti, e si qualifica individualmente per le finali al volteggio e al corpo libero. Nella prima, eseguendo un Cheng e uno Yurchenko con doppio avvitamento, riesce a salire sul terzo gradino del podio. Al corpo libero invece esegue un esercizio di elevata difficoltà ma non va oltre il quarto posto.

2015[modifica | modifica wikitesto]

Come l'anno prima viene convocata, come riserva, nella squadra che prenderà parte ai mondiali di Glasgow, durante i quali gli Stati Uniti vincono il loro terzo oro consecutivo.

2016[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una convincente performance agli Olympic Trials viene scelta insieme a Ragan Smith e Ashton Locklear come riserva della squadra statunitense. In seguito alle Olimpiadi annuncia il suo ritiro dall'attività agonistica e l'intenzione di iscriversi all'Università dello Utah, entrando a far parte della squadra di ginnastica artistica universitaria, con la quale colleziona molti successi.

2019: il ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 annuncia l'intenzione di voler tornare ad allenarsi a livello agonistico, con l'obiettivo di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo 2020. La sua prima competizione dagli Olympic trials del 2016 sono gli U.S. Classics a luglio, durante i quali esegue un Cheng al volteggio e un corpo libero denso di difficoltà. Un mese dopo partecipa ai Campionati Nazionali, durante i quali svolge buone prestazioni, concludendo la gara al sesto posto nell'all-around, al terzo posto al volteggio e al terzo posto al corpo libero. In seguito ai risultati ottenuti viene inserita nella squadra nazionale. Partecipa al campo di selezione per la squadra che parteciperà ai Mondiali di Stoccarda: insieme a Simone Biles, Grace Mccallum, Jade Carey, Kara Eaker e Sunisa Lee viene scelta per rappresentare gli Stati Uniti. A Stoccarda viene poi scelta come riserva.

2021[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 maggio partecipa ai GK Classic. Conclude la gara in decima posizione con 53,050 punti (14,7 al volteggio, 13,4 alle parallele, 12,050 alla trave e 12,9 al corpo libero).[7] Il 4 giugno partecipa alla prima giornata dei Campionati nazionali, dove ottiene 54,200 punti, che la collocano al decimo posto provvisorio; ottiene inoltre il secondo posto provvisorio al volteggio.[8] Il 6 giugno partecipa alla seconda giornata, concludendo le due giornate al nono posto all around e vincendo l'argento al volteggio.[9][10]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 novembre 2019 si sposa con Jonas Harmer.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]