Mvula Sungani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mvula Sungani (Roma, 22 febbraio 1972) è un coreografo, regista e autore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi da danzatore[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma da madre nuorese e padre originario del Malawi, insieme alla sorella Elizabeth crebbe nel quartiere di Centocelle. Da bambino praticò ginnastica artistica, ma in seguito si dedicò alla danza.

A soli 13 anni iniziò a lavorare con Raffaella Carrà. Con il gruppo Cinque Stelle prese parte al programma di Rai1 Buonasera Raffaella; successivamente si formò presso il coreografo statunitense Alvin Ailey e si perfezionò in danza classica e moderna nonché musica e canto.

Nel 1989 interpretò il personaggio di Joe il Meticcio in Scugnizzi di Nanni Loy e due anni più tardi, con Mario Monicelli, fu il Mosé in Rossini! Rossini!. Nel 1990 fu danzatore al Teatro dell'Opera di Roma nella Tosca diretta da Mauro Bolognini; successivamente, nello stesso teatro, lavorò per Franco Zeffirelli nel suo allestimento della Bohème; nell'Ermione di Hugo De Ana e nel Don Giovanni allestito da Jérôme Savary.

Da primo ballerino e solista danzò repertorio classico e moderno in Italia, Portogallo, Stati Uniti, Germania, Francia, Marocco, Jugoslavia.

Coreografia e regia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 fondò la Mvula Sungani Company, compagnia di danza che produsse spettacoli quali Tra Terra e Cielo, Funk e Tedeum, ideati dalla critica musicale Vittoria Ottolenghi[1][2].

Autore di coreografie per vari artisti quali Roberto Bolle[3], Isabelle Ciaravola[4], Raffaele Paganini[5] e Kledi Kadiu[6], si è visto rappresentato in teatri di rilievo quali la Fenice di Venezia, l'Opera di Roma e il Petruzzelli di Bari[7].

Nell'ambito del teatro lirico è autore di coreografie per alcuni allestimenti della Carmen, di Medea (2007)[8], mentre in televisione ha curato le coreografie, scritto e diretto diverse produzioni di Rai 1 tra le quali Una notte per Caruso (2009-14)[9] e il concerto di Capodanno dalla Fenice di Venezia (2010-13)[10].

Attività teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Sungani è anche autore di produzioni originali, in buona parte basate sulla propria esperienza di creolo di origine sarda e africana, le cui culture si è adoperato per trasporre nelle proprie coreografie[11]. Tra di esse Sud Africa (Grido di libertà) del 2004, ispirata alla vicenda vera di Stephen Biko, rappresentata in varie città d'Italia[12][13][14]; Mediterraneo (2005)[15], ispirato all'immigrazione e alla clandestinità; La città degli angeli (2006), ispirato al Cielo sopra Berlino di Wim Wenders[16], Ho appena 50 anni (2010), omaggio al mezzo secolo di vita del ballerino Raffaele Paganini[17], Il vestito di Marlene (2014)[18], in collaborazione con, e con musiche dei, Marlene Kuntz[18].

Attività televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alle citate collaborazioni in Una notte per Caruso [9] e al concerto di Capodanno per la Fenice[10], curò per Rai 1 nel 2005 le coreografie di Le nuvole – Tributo a Fabrizio De Andrè [19], quelle di Un uomo in frac, omaggio a Domenico Modugno, nel 2007[20], mentre per Rai 5 scrisse e curò nel 2010-11 le coreografie di Step - Passi di danza con Kledi Kadiu[21].

Altri eventi[modifica | modifica wikitesto]

Mvula Sungani è autore anche di produzioni singole, quali per esempio nel 2010 La grande danza unita per l'Abruzzo, serata benefica al Teatro dell'Opera di Roma per la Croce Rossa Italiana in sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto abruzzese del 2009[22], nel 2011 150 viaggio italiano, evento di raccolta fondi per il Campus Bio-Medico di Roma[23], e nel 2012 Il ballo di san Faustino nel quadro dei festeggiamenti del carnevale romano in piazza del Popolo[24].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marina Amaduzzi, Con Mvula Sungani Amores danza in piazza al Pilastro, in la Repubblica, 6 giugno 2006. URL consultato il 15 luglio 2014.
  2. ^ Domani a Villa Borghese lo spettacolo ispirato a Shakespeare con Vladimir Derevianko, in il Tempo, 26 giugno 2006. URL consultato il 15 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  3. ^ Danza che ti passa (PDF), in Chi, 26 settembre 2012. URL consultato il 15 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  4. ^ Capodanno con il concerto della Fenice in diretta su RaiUno: dirige Harding, in il Messaggero, 30 dicembre 2010. URL consultato il 15 luglio 2014.
  5. ^ Teatro: Raffaele Paganini e la compagnia di Mvula Sungani all'"Italia" di Roma, in Adnkronos, 9 gennaio 2010. URL consultato il 15 luglio 2014.
  6. ^ "Non solo Bolero", Kledi Kadiu a Sant’Elpidio a Mare, in il Resto del Carlino, 15 febbraio 2011. URL consultato il 15 luglio 2014.
  7. ^ Bari - Raffaele Paganini per la "Camerata" al Petruzzelli, in Puglia News, 23 dicembre 2009. URL consultato il 15 luglio 2014.
  8. ^ In DVD la MEDEA di Cherubini registrata a Taormina con la regia di Enrico Castiglione e Chiara Taigi, in Musicalia, 2 febbraio 2011. URL consultato il 15 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2011).
  9. ^ a b Ilaria Urbani, Arbore, Bolton e Ranieri per l'omaggio a Caruso, in la Repubblica, 15 luglio 2009. URL consultato il 15 luglio 2014.
  10. ^ a b Capodanno, concerto in tv dalla Fenice, in il Gazzettino, 30 dicembre 2010. URL consultato il 15 luglio 2014.
  11. ^ Contaminazioni africane nella danza di Mvula Sungani, in Bergamo News, 18 giugno 2012. URL consultato il 15 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  12. ^ Lisa e il Sud Africa di Mvula A. Sungani, in la Nuova Venezia, 19 dicembre 2004. URL consultato il 15 luglio 2014.
  13. ^ «Sud Africa, grido di libertà» con il Mvula Sungani Theatre, in Corriere della Sera, 14 dicembre 2004, p. 63. URL consultato il 15 luglio 2014.
  14. ^ Danza: Reggio Calabria, Mvula Sungani debutta con "Sud Africa", in Adnkronos, 16 maggio 2005. URL consultato il 15 luglio 2014.
  15. ^ Storie del «Mediterraneo» raccontate a ritmo di danza, in L'Eco di Bergamo, 19 giugno 2006. URL consultato il 15 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  16. ^ Danza: a Modena "La città degli angeli" di Mvula Sungani, in Adnkronos, 29 marzo 2006. URL consultato il 15 luglio 2014.
  17. ^ Danza: "Ho appena 50 anni e ballo il Sirtaki" con Raffaele Paganini e la compagnia Mvula Sungani, in Adnkronos, 30 dicembre 2010. URL consultato il 15 luglio 2014.
  18. ^ a b Petali di rock e physical dance: il vestito di Marlene ipnotizza il Lyrick, in il Messaggero, 22 marzo 2014. URL consultato il 15 luglio 2014.
  19. ^ Rai 1: "Le Nuvole", concerto tributo a Fabrizio De André [collegamento interrotto], su ufficiostampa.rai.it, Ufficio stampa RAI, dicembre 2005. URL consultato il 15 luglio 2014.
  20. ^ Rai Uno: "Un uomo in frac", il ricordo di Domenico Modugno, in Digital Sat, 13 luglio 2007. URL consultato il 15 luglio 2014.
  21. ^ Rai 5: Sabato sera con danza e teatro, su ufficiostampa.rai.it, Ufficio stampa RAI, 26 novembre 2010. URL consultato il 15 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  22. ^ Teatro dell'Opera, le stelle della danza insieme per l'Abruzzo, in il Messaggero, 22 febbraio 2010. URL consultato il 15 luglio 2014.
  23. ^ Danza e musica per raccontare storie di immigrati, in il Giornale, 1º dicembre 2011. URL consultato il 15 luglio 2014.
  24. ^ Gran Ballo di San Valentino - Los Hermanos Macana in San Valentino Tangos e Danze di terra - Il Ballo di San Faustino da Piazza del Popolo, su romeguide.it, Rome Guide. URL consultato il 15 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]