Mustela nudipes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Donnola dai piedi nudi
Immagine di Mustela nudipes mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Sottordine Caniformia
Famiglia Mustelidae
Sottofamiglia Mustelinae
Genere Mustela
Specie M. nudipes
Nomenclatura binomiale
Mustela nudipes
Desmarest, 1822
Areale

Malayan Weasel area.png

La donnola dai piedi nudi (Mustela nudipes Desmarest, 1822) è un carnivoro della famiglia dei Mustelidi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La specie deve il nome al fatto di avere le palme dei piedi completamente prive di peli, caratteristica, tuttavia, che si riscontra anche nella donnola dal dorso striato. Il colore del manto varia dal bruno-rossastro al grigio chiaro; la testa è molto più chiara rispetto al resto del corpo, quasi biancastra. La donnola dai piedi nudi ha una lunghezza testa-corpo di 30-36 cm e una coda di 24-26 cm[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è originaria del Sud-est asiatico; il suo areale comprende la penisola malese e le isole di Sumatra e del Borneo. Le sue abitudini di vita sono sconosciute, ma probabilmente non si discostano da quelle delle altre donnole. Si tratterebbe quindi di un abile predatore dalle abitudini solitarie che si nutre di piccoli mammiferi e di altri animali[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Gli studiosi riconoscono due sottospecie[3]:

  • M. n. nudipes Desmarest, 1822 (Penisola malese e Borneo);
  • M. n. leucocephalus Gray, 1865 (Sumatra).

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La donnola dai piedi nudi dovrebbe essere ancora relativamente comune, e pertanto non figura tra le specie in via di estinzione[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Duckworth, J.W., Chutipong, W., Hearn, A. & Ross, J. 2015, Mustela nudipes, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2016.2, IUCN, 2016.
  2. ^ Ronald M. Nowak: Walker's Mammals of the World. Johns Hopkins University Press, 1999 ISBN 0801857899.
  3. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mustela nudipes, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi