Mustafa Ruhi Efendi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tomba dello sceicco Mustafa Ruhi Efendi

Lo sceicco Mustafa Ruhi Efendi (1800Istanbul, 1893) è stato un politico e religioso ottomano.

Fu un noto capo religioso (Naqshbandi) e leader politico dell'area dei Balcani durante il periodo ottomano.[1] Egli risiedeva nella città di Kalkandelen, (Tetovo, nell'attuale Macedonia). Egli fu uno dei membri preminenti della Lega di Prizren [2]".[3]

Ebbe quattro figli: Sabri Kalkandelen, poeta e direttore della biblioteca imperiale di Istanbul, Fatma Hanko, madre del futuro generale Hayrullah Fişek, Hürrem e Zehra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Nathalie Clayer, Aux origines du nationalisme albanais: la naissance d'une nation. URL consultato il 21 febbraio 2011.
  2. ^ Aux origines du nationalisme albanais La naissance d'une nation majoritairement musulmane en Europe "le cheikh Mustafa de Tetovo" ISBN 978-2-84586-816-8 by Nathalie Clayer
  3. ^ The Consolidation of Albanian Nationalism The League of Prizren 1878-1881, by Nevila Pahumi