Folk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Musica folk)

A partire dalla metà del XX secolo molti artisti iniziarono a sviluppare nuove forme di musica popolare ispirate alle musiche folk tradizionali, alle quali gli inglesi si riferiscono oggi con i termini di contemporary folk music o folk revival music, includendo in queste definizioni anche alcuni tipi di musica folklorica chiamati world music. Questo processo, che vide il proprio apice negli anni sessanta, va però distinto dalle derivazioni più recenti della musica tradizionale[1]. Molte, sono state in passato, le piccole rinascite della musica folk, anche se questo termine mal si addice alle nuove forme musicali create durante questi periodi di revival. Per questi nuovi generi musicali vengono più appropriatamente usati termini come folk rock, folk metal, Progressive folk, Indie folk ed altri ancora, che ne sottolineano la derivazione. Non si possono infatti definire folk music le linee melodiche scritte oggi, che quindi rientrano nella musica popolare, e gran parte della musica che si confonde con elaborazioni di canti arcaici è invece opera di autore.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

I termini folk music, folk song, e folk dance sono espressioni relativamente recenti e furono un diretto allargamento del termine Folklore (in inglese Folk lore), coniato dall'antiquario inglese William Thoms nel 1846 per descrivere "the traditions, customs, and superstitions of the uncultured classes"[2]. Il termine fu a sua volta preso dal tedesco Volk nel senso di "popolo tutto", come fu applicato in riferimento alla musica popolare e nazionale di allora da Johann Gottfried Herder e dai romantici tedeschi nel mezzo secolo precedente[3] ed unito a "lore" che nella sua accezione di sostantivo significa "dottrina", "conoscenza", mentre come avverbio assume un carattere temporale e significa "di allora".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Joan Baez e Bob Dylan durante la protesta civile del 28 agosto 1963 denominata "Marcia su Washington per il lavoro e la libertà"

A partire dal XX secolo, scaturì una nuova forma di musica folk popolare dal folk tradizionale. Questo periodo è spesso chiamato (seconda) rinascita del folk ((second) folk revival), raggiunse il suo apice negli anni sessanta e fu conosciuto con il nome di contemporary folk music[1]. Questo tipo di musica folk include poi miscele di diversi generi come folk rock, electric folk, ed altri.

Le definizioni di Contemporary folk music sono spesso vaghe o diverse: All music la definisce come "musica folk ma non musica tradizionale", o come una serie di generi che nascono e si evolvono dalla folk music revival del XX secolo. In accordo con Hugh Blumenfeld, la scena folk americana, in generale è caratterizzata da:

  • Strumenti acustici e/o tradizionali americani o inglesi
  • Europea nelle sue origini musicali e principalmente anglofono
  • Le poche eccezioni a questo modello sono riconducibili alle condizioni storico-politiche ed alla conformazione demografica degli estimatori del genere: Musica celtic, blues, musica dell'Americana centrale e del sud, musica dei nativi Americani e Klezmer[4]

La Contemporary country music, pur evolvendo in modo differente, discende dalla tradizione del folk rurale americano, mentre la Musica bluegrass fu uno sviluppo professionale della vecchia musica americana inframezzata da blues e jazz.

Alcuni autori della Contemporary folk music americana[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Kim Ruehl, Folk Music, About.com definition. URL consultato il 18 agosto 2011.
  2. ^ Percy Scholes, The Oxford Companion to Music, OUP 1977, article "Folk Song".
  3. ^ A.L.Lloyd, Folk Song in England, Panther Arts, 1969, p. 13.
  4. ^ www.balladtree.com/folk101/001a_def.htm Definitions of folk music by Hugh Blumenfeld, balladtree.com. URL consultato il 29 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4137558-0