Museo della storia dell'Ucraina nella seconda guerra mondiale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo della storia dell'Ucraina nella seconda guerra mondiale
Комплекс Українського державного музею Великої Вітчизняної війни 12.jpg
Ubicazione
Stato Ucraina Ucraina
Località Kiev
Indirizzo Via Ivan Mazepa 44
Caratteristiche
Sito web

Coordinate: 50°25′35.88″N 30°33′48.96″E / 50.426634°N 30.5636°E50.426634; 30.5636

Il Museo della storia dell'Ucraina nella seconda guerra mondiale (in ucraino: Музей історії України у Другій світовій війні?) è stato costruito per commemorare la seconda guerra mondiale. È situato nel quartiere meridionale di Pechersk a Kiev, capitale dell'Ucraina.

Il museo è stato spostato due volte prima di essere collocato nell'attuale posizione, è stato aperto con una solenne cerimonia il 9 maggio 1981 il Giorno della Vittoria dall'allora leader sovietico Leonid Il'ič Brežnev. Il 21 giugno 1996 ha ottenuto il suo attuale status di Museo Nazionale con il decreto firmato da Leonid Kučma, allora presidente dell'Ucraina.

È uno dei più grandi musei in Ucraina e ruota attorno alla famosa statua della Madre Patria alta 102 metri (40 di base e 62 la statua) e pesante 530 tonnellate. Il museo ha già ospitato più di 21 milioni di visitatori.

Il museo è situato in un'area di 10 ettari sulla collina con vista sul fiume Dnieper; mostra tra le altre cose le armi utilizzate dall'Unione Sovietica dopo la Seconda Guerra Mondiale. Le sculture rappresentano la valorosa difesa del confine sovietico dall'invasione nazista del 1941, gli orrori dell'occupazione tedesca, la lotta dei partigiani e la battaglia del Dnieper del 1943.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]