Museo archeologico di Chiavari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo archeologico di Chiavari
Chiavari-IMG 0503.JPG
Palazzo Rocca nel centro storico chiavarese
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàChiavari
IndirizzoVia Costaguta 4
Caratteristiche
Tipoarcheologia
Apertura1985
Visitatori1 282[1] (2015)

Coordinate: 44°19′00.57″N 9°19′38.57″E / 44.316825°N 9.327381°E44.316825; 9.327381

Il museo archeologico di Chiavari è un sito museale sito in via Costaguta nel centro storico di Chiavari, in provincia di Genova. La sede del museo è ubicata presso il seicentesco palazzo Rocca. Il museo e l'area archeologica sono di proprietà della Soprintendenza per i beni archeologici della Liguria.

Già museo archeologico per la preistoria e la protostoria del Tigullio, in seguito allo spostamento di parte delle collezioni nel neonato Sistema museale integrato di Sestri Levante e Castiglione Chiavarese[2] il Museo ha assunto tale denominazione dal 2013[3].

Il museo[modifica | modifica wikitesto]

Il museo fu inaugurato nel 1985 nelle sale delle antiche scuderie di palazzo Rocca adeguatamente restaurate secondo gli stili architettonici dell'epoca. Il polo museale raccoglie il materiale rinvenuto durante gli scavi della necropoli preromana dell'VIII e VII secolo a.C., scoperta nel 1959[4].

Tra i reperti conservati ed esposti al pubblico vi sono oggetti in bronzo e qualche monile in argento e oro. Nel museo, inoltre, è ospitata una vasta raccolta di libri e volumi dedicati all'archeologia preistorica e storia locale.

Oltre ai rinvenimenti della necropoli chiavarese sono conservati[4] reperti provenienti dal circondario del Golfo Paradiso (antico Castellaro di Uscio - Recco), manufatti di diaspro del Paleolitico Medio rinvenuti a Casarza Ligure nel lago di Bargone, le scoperte sepolcrali risalenti all'Età del Rame rinvenute nel val Frascarese (Castiglione Chiavarese) e altri rinvenimenti della val Petronio (Valle Lagorara e monte Loreto).

Il museo conserva ed espone materiali archeologici anche provenienti dallo Spezzino, rinvenuti nel territorio comunale di Maissana e nel borgo storico di Suvero nel comune di Rocchetta di Vara.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]