Museo Capucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Museo Capucci
Museo capucci 04.JPG
Abiti-scultura nel museo
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàFirenze
IndirizzoCosta San Giorgio 2
Caratteristiche
TipoModa
Apertura18 ottobre 2008
Chiusuranovembre 2017
Sito web

Coordinate: 43°45′50.41″N 11°15′22.61″E / 43.764003°N 11.256281°E43.764003; 11.256281

Il Museo Capucci era un museo di Firenze, avente sede a villa Bardini Dedicato all'attività dello stilista Roberto Capucci, è stato aperto il 18 ottobre 2008[1] e chiuso a novembre 2017, per essere trasferito alla villa Manin di Passariano[2]. Qualche capo è rimasto a Firenze entrando nella collezione, esposta a rotazione, della galleria del Costume di Firenze[3].

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo spazio espositivo, gestito dalla Fondazione Roberto Capucci - che si trasferì appositamente da Roma a Firenze per l'occasione - venne inaugurato il 27 ottobre 2007 con l'esposizione temporanea "Ritorno alle origini", che riscontrò un notevole successo di pubblico con circa 50.000 visitatori. Un anno dopo si è trasformata in esposizione permanente, focalizzata in particolare su una serie di dodici abiti-scultura confezionati in occasione della Biennale di Venezia del 1995 e originariamente non destinati ad essere indossati[4].

Gli altri abiti esposti, che sono ruotati periodicamente, sono circa 30 divisi per gruppi e coprono tutta la produzione dello stilista, fin dal 1950. Fanno da corredo le esposizioni di schizzi, bozzetti, audiovisivi, articoli di stampa e fotografie[5].

La fondazione, inoltre, organizza periodicamente eventi didattici e seminari.

La galleria è nata con lo scopo di esporre e dare valore alle opere dell'artista Roberto Capucci. I suoi abiti e creazioni lo hanno reso noto alla giovane età di 26 anni.

La galleria è organizzata in quattro sale espositive e, in aggiunta, in un corridoio è collocata una collezione permanente di abiti caratterizzati da una vastità di materiali e di forme e dal contrasto dei colori forti con quelli neutri. La Fondazione, inoltre, organizza mostre, attività didattiche e di formazione, eventi per studenti non solo nella propria sede ma anche all'esterno[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Museo Fondazione Roberto Capucci, Firenze - turismo.intoscana.it [collegamento interrotto], su www.turismo.intoscana.it. URL consultato il 16 giugno 2017.
  2. ^ [1]
  3. ^ [2]
  4. ^ Il Museo della Fondazione Roberto Capucci - Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, in Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, 8 aprile 2009. URL consultato il 12 giugno 2017.
  5. ^ Villa Bardini a Firenze: il Museo Annigoni e il giardino della Villa, in Visitare Firenze: cosa vedere, dove dormire, dove mangiare, 4 dicembre 2012. URL consultato il 12 giugno 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]