Muscolo deltoide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deltoide
Deltoideus.png
Muscolo deltoide
Gray410.png
Muscoli superficiali del torace e lato anteriore del braccio.
Anatomia del Gray(EN) Pagina 439
Nome latinomusculus deltoideus
SistemaSistema muscolare
Inserzionetuberosità deltoidea dell'omero
AntagonistaMuscolo grande dorsale
Azioniabduction of the arm at the shoulder joint
Arteriaarteria toracoacromiale, arteria omerale circonflessa posteriore e arteria circonflessa anteriore omerale
Venaprincipalmente parte posteriore arteria omerale
NervoNervo ascellare
Identificatori
MeSHA02.633.567.300
TAA04.6.02.002
FMA32521

Il deltoide è un muscolo della spalla, a forma di mezza coppa allungata che ricopre tutta la corrispondente articolazione; ha uno spessore medio di circa 2 cm.

È formato da tre parti e trae origine dall'estremità laterale del margine anteriore della clavicola (parte clavicolare), dall'acromion (parte acromiale) e dal margine posteriore della spina della scapola, proseguendo inferiormente e distalmente sull'omero su cui prende inserzione con un robusto tendine a livello della tuberosità deltoidea. Prende il nome dalla somiglianza con la figura della lettera greca Δ (delta).

Funzione[modifica | modifica wikitesto]

La sua funzione generalizzata e semplificata sarebbe quella di sollevare il braccio in tutte le direzioni fino a 180º, essendo muscolo sia abduttore che elevatore. Tuttavia i fasci specifici intervengono diversamente in movimenti anche opposti a seconda del piano di lavoro del braccio. Nonostante risulti come un unico muscolo, i fasci anteriore e posteriore sono antagonisti in gran parte dei casi.

  • Deltoide anteriore: flette (o eleva) fino a 180°, flette (o adduce) in orizzontale, abduce (soprattutto a braccio extrarotato) fino a 180°, partecipa debolmente all'intrarotazione del braccio.
  • Deltoide laterale: abduce e flette (soprattutto a braccio intrarotato) fino a 180°, partecipa debolmente all'extrarotazione e all'estensione orizzontale del braccio.
  • Deltoide posteriore: estende (o abbassa), estende (o abduce) in orizzontale, adduce, retropone, partecipa all'extrarotazione del braccio.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina