Muscari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Muscari
Muscari Neglectum (Cremolino).jpg
Muscari neglectum
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Monocotiledoni
Ordine Asparagales
Famiglia Asparagaceae
Sottofamiglia Scilloideae
Genere Muscari
Mill.
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Liliales
Famiglia Liliaceae
Genere Muscari
Specie

Muscari Mill. è un genere di piante della famiglia delle Asparagacee[1],.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Comprende specie bulbose con infiorescenze disposte in spighe o racemi, tra l'azzurro e l'indaco. Tutte hanno in comune il bulbo tunicato e le foglie strette e lunghe fino a 30 cm.
Il nome di Muscari venne attribuito da C. Clusius, per il tenue profumo somigliante a quello del muschio di alcune specie.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende le seguenti specie:[1]

Alcune specie[modifica | modifica wikitesto]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

  • Viene coltivata come pianta ornamentale nei giardini per ottenere macchie di colore[2].
  • In Friuli Venezia Giulia l'infiorescenza viene usata per dipingere il guscio delle uova sode in occasione delle festività pasquali. Nell'area fra i fiumi Isonzo e Timavo la pianta viene chiamata con il nome volgare:"pituraovi" che significa "dipingiuova".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Muscari, su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 25 novembre 2021.
  2. ^ Patrizia, Muscari: Coltivazione e Cura, su L'eden di Fiori e Piante, 25 aprile 2009. URL consultato il 28 novembre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica